Domanda su relazione

Buonasera,
Scrivo per avere chiarezza su atteggiamenti del mio fidanzato.
Non conviviamo insieme, ma mi fermo solo i fine settimana.
Premetto i problemi sono iniziati in casa.
inizialmente mi diceva che nei fine settimana avrebbe cucinato lui ed io pulito, pur insistendo nel voler cucinare non mi lasciava spazio.
Un giorno ha rigirato la situazione dicendomi che ero io che non ho mai avuto accortezza nel cucinare, nonostante gli avessi proposto più volte di fargli un dolce o altro, lui mi diceva che era a dieta e se compravo qualcosa di dolce lo dava alla signora delle pulizie.
Quando ho cominciato a cucinare (insalate, cose semplici visto la sua dieta e la sua spesa fatta di surgelati ) ha cominciato a controllare come mi muovessi in cucina (come cucinassi) , se fossi abbastanza svelta nel caso lui avesse subito fame (mettendomi sotto condizioni di stress come fosse una prova, dicendomi di velocizzarmi e che se avessi avuto dei bimbi avrei dovuta essere svelta.
Tempo fa mi ha detto di aver notato che quando esco dalla macchina non sono rapida (mi osserva anche in questo e lo ha fatto in un momento in cui eravamo in vacanza ) è una volta ce L’ aveva con me perché non avevo messo subito le borse sotto L’ ombrellone al mare.
Altre volte mi ha fatto impazzire facendomi soostare i panini per il pranzo da un mobile all’ altro della camera di albergo, facendomelo apposta.
Un giorno mi ha detto che io non ero in grado di cucinare o gestire una casa (nonostante io gestisca la sua).
Tutto ciò mi ha portato una sera durante una vacanza in cui dovevo cucinare un piatto di pasta che cucino abitualmente ad avere un attacco di panico.
Ero in una casa vacanza, la cucina era nuova per me più L’ ansia di essere sgridata su come facevo qualcosa hanno creato un mix.
Una volta mi ha chiesto perché aprissi L’ acqua del rubinetto.
Questo controllo mi crea non pochi problemi e cose che faccio abituali a casa mia, da lui mi generano ansia.
Un giorno per la fretta che mi stava mettendo e L’ ansia ho bruciato una spina (cosa mai successa nel mio arco di vita) ma avevo gli occhi addosso e mi diceva di sbrigarmi e che le persone anche sotto stress devono fare le cose, il tutto mentre cercavo di cucinare con toni da rimprovero.
Una volta mi ha fatto credere che avevo lasciato a casa e non avevo portato in vacanza un cucchiaio che in realtà non aveva mai comprato, che senso ha?
Aiutatemi a capire se soffre di qualche mania del controllo.
Spesso mi diceva che non sapevo fare nulla in casa nonostante non abbiamo mai vissuto insieme, altre volte che sono rimasta più più tempo, nonostante pulissi facessi la cena, ci stava sempre qualcosa che non andava che faceva saltare tutti (tipo non mi ero accorta che la lavatrice non aveva fatto la centrifuga, ha invalidato tutto il lavoro buono che avevo fatto è questo L’ ha visto come un dramma).
Vorrei capire se soffre di qualcosa.
Grazie mille
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.7k 576 66
Gentile utente,

Lei ci chiede:
"Vorrei capire (lui) se soffre di qualcosa."
Noi invece, che qui ci occupiamo *unicamente di chi ci scrive* (cioè Lei), ci interroghiamo se sia Lei a "soffrire di qualcosa" che Le impedisce di percepire le umiliazioni che dal Suo consulto traspaiono.

Non ne possiamo essere certi, forse si tratta unicamente delle modalità narrative, centrate su di lui.

Ma in realtà ci si chiede se Lei intende accettare questa situazione avvenire.

Saluti cordiali.
Dott.Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottoressa ,
Grazie mille per la risposta . È vero non mi stavo concentrando su di me . Io non ho mai avuto una grande autostima , quindi alla fine stavo quasi credendo che quello che mi dicesse in qualche modo me lo meritassi e mi appartenesse . Ho provato a parlargli per capire come si potesse fare per evitare che mi dicesse tutte quelle parole , a volte offensive , a volte riesce a trattenersi in, altre rimane offensivo . La situazione diventa per me molto ansiogena , stressante , ma io gli voglio bene e vorrei che cambiasse .. solo che quando promette dinnon dire più determinate cose basta un minimo per ricominciare da capo , ora con meno cadenza , prima molto di più .mi ha detto che non sono una donna come le altre , che sono organizzate , che sanno rispondere e imporsi con prepotenza anche pur di ottenere qualcosa e spesso mi ha dato la colpa se non riuscivo ad ottenere qualcosa anche se non dipendeva da me , oppure una volta una persona si è comportata male con me e eluì ha detto che la colpa era la mia perché se avessi impiegato 10 secondi di meno ad uscire dal locale non sarebbe successo ( in pratica la colpa anche sui comportamenti di persone adulte e mia ). Lui dice che mi ama ma io a volte mi chiedo per cosa mi ami se non gli va bene nulla
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.7k 576 66
Gentile utente,

ci dice:
"..ma io gli voglio bene e vorrei che cambiasse ..".
Tenga conto che è possibile cambiare unicamente se stessi, ma solamente se lo decidiamo. Riguardo agli altri, dipende da loro decidere di cambiare, se ne vedono la necessità.

Le occorre riflettere se questa situazione che sta vivendo, chiedendosi se L'aiuta a realizzare se stessa, ad ottenere almeno una parte di quello che desidera dalla vita; oppure no.

Nel dubbio, o se Le accadesse di comprendere poco di sé e di quello che desidera dalla vita, chiedo aiuto:
troverà lo/a Psicologo/a anche presso il Consultorio della sua città, senza spese.
Se invece Le occorre un percorso psy, attualmente può utilizzare il "Bonus psicoterapia gratuito", come troverà descritto qui: https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/8894-psicoterapia-gratuita-con-il-bonus.html .

Intendo dire che non sempre si comprende in tempo in quale situazione ci si trova,
non sempre si capisce quello che si dovrebbe fare per salvaguardare la propria integrità.
In questo caso l'aiuto psicologico in presenza risulta fondamentale.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

Dieta

Tutto su dieta e benessere: educazione alimentare, buone e cattive abitudini, alimenti e integratori, diete per dimagrire, stare meglio e vivere più a lungo.

Leggi tutto