x

x

Masochismo sessuale

Ciao, ho 22 anni e da quando sono molto piccolo sono di orientamento masochista sessuale (puro, non ho mai avuto un rapporto sano e completo, ne mi eccita la donna nella sua totalitá ma solo in condizioni masochistiche).
Questo mi attanaglia la vita, non ho piú una vita sociale e questo mostro mi logora dentro, speravo fosse una fase, ma così non é, e condiziona tutta la mia esistenza.
La sessualitá è un fattore enorme nella vita di un essere umano, c'é poco da discutere, e condiziona tutta la sua vita, non solo il rapporto di coppia.
Con questo mostro affianco é logico capire perché io fatichi molto nelle relazioni e sia molto solo.
Ripeto che io non provo alcuna eccitazione nel rapporto sessuale sano, mentre moltissima in un rapporto masochista/di sottomissione.
Ho giá provato con diverse ragazze ma niente da fare.
Vi assicuro che non ha senso provare a cambiare questo orientamento estremamente radicato.
Mai lo diró ai miei genitori, ancor meno ai miei coetanei.
La mia domanda é molto semplice e diretta, nel caso, vi prego di rispondere senza girarci intorno: "É possibile guarire TOTALMENTE da tale problema?
Conoscete persone che da totalmente masochisti sono diventati totalmente sani nella sfera sessuale?
Nessun problema se non é possibile, gradirei peró saperlo così da mettermela via e limitarmi ad accettarlo.
Grazie mille.
Siate sinceri.


PS.
Il mio caso é pressoché simile ad altri trovati qua su questo sito, tuttavia nemmeno lí ho trovato una risposta concreta sulle possibilitá di guarigione, o percentuali di guarigione.
[#1]
Dr.ssa Angela Montuori Psicologo, Psicoterapeuta 33 1
Gent.Le Utente,

Certo che l’assertivita’ con cui fa la domanda, non fa pensare tanto al masochismo, ma piuttosto ad un atteggiamento esigente che se proprio dobbiamo avvicinarlo a qualcosa e’ più parente del sadismo.
Lo prenda come un gioco dialettico; mi fa tornare alla mente quella teoria freudiana per cui sadismo e masochismo sono due facce della stessa medaglia.
Lei scrive che la sessualità e’ assolutamente irrinunciabile nella vita, ma dimentica che essa non e’ un semplice fattore di prestazione o edonismo, bensì l’altra faccia dell’ affettività, che nel suo caso andrebbe meglio indagata per trovare qualche risposta.
Circa l’efficacia delle psicoterapie sui problemi affettivi e sessuali, esiste oggi un’ampia letteratura scientifica con datti statistici, nei quali qui non posso addentrarmi per non trasformare una rubrica di consultazioni in un trattato di epistemologia.
Tuttavia posso dirle genericamente che ad esempio Gabbard riporta un’efficacia intorno all’85%.
Ma il punto reale e’ quello di pensare a prendersi cura di se’ in un modo più ampio attraverso un percorso adeguato.
Cordialmente,

Dott.ssa Angela Montuori
Psicologa/Psicoterapeuta

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta, tuttavia non mi trova d'accordo su qualche punto:
"Lei scrive che la sessualità e’ assolutamente irrinunciabile nella vita, ma dimentica che essa non e’ un semplice fattore di prestazione o edonismo, bensì l’altra faccia dell’ affettività, che nel suo caso andrebbe meglio indagata per trovare qualche risposta"

Sono il primo a dare un importanza primaria all'energia sessuale, figuriamoci se la ritengo una prestazione.

Il sadismo non mi eccita per nulla, solo il masochismo, da sempre, da quando avevo 10 anni.
Non ho inoltre ricevuto risposta riguardo: "la possibilitá di guarire dalle parafilie"
Se qualche suo collega potrebbe dare uno spunto in piú ben venga.

Se sono rude chiedo venia, solo mi dilania profondamente digitare su google: "parafilie/masochismo guarigione/cure" e trovare pressoché nulla...
[#3]
Dr.ssa Angela Montuori Psicologo, Psicoterapeuta 33 1
Caro Ragazzo,
La condizione fondamentale nel trattamento delle parafilie e’ la volontà spontanea e reale del soggetto a curarsi.
Se lei dovesse capire di averla, la smetta di chiedere possibilità di guarire (risposta già ricevuta) e di digitare su google.
Si rivolga ad un professionista per intraprendere una psicoterapia ed una eventuale cura farmacologica.
Cordialmente,

Dott.ssa Angela Montuori
Psicologa/Psicoterapeuta

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ma non ho i soldi per la psicoterapia, ne li chiederei mai ai miei genitori. Inoltre non prenderei mai farmaci per una cosa del genere.
Penso si possa guarire, peró non voglio ricorrere ad agenti chimici.
Inoltre io in rete non ho trovato dati sulle guarigioni da parafilie.
Io credo in Dio in tutte le cose, e so che tutto viene con un senso, per evolvere, peró facvio fatica ad accettare una situazione del genere...
[#5]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 16.2k 522 109
Gentile utente,

riferendomi alla Sua ultima replica, per completezza di informazione aggiungo che oggi la psicoterapia è possibile farla gratuitamente presso un* Psicolog* che sia anche Psicoterapeuta di propria scelta, per la persona che ha un reddito inferiore a 50.000 annui.
Ecco il link: https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/9005-importante-bonus-psicoterapia-gratuita-anche-per-il-2023.html .
Ciò va ad aggiungersi, ovviamente, alle altre *prestazioni psicologiche gratuite* che fornisce il Servizio Sanitario Nazionale presso i Consultori, le Unità di psicologia, i Centri di igiene mentale.

Questo dovevo, anche per i molti che ci leggono.

Cordiali saluti.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta e le informazioni.
Mi sorge la domanda: "Qual'é la figura piú adatta per trattare le parafilie?"
Così da trovare la figura piú adatta grazie.
[#7]
Dr.ssa Angela Montuori Psicologo, Psicoterapeuta 33 1
Buongiorno,
Contatti un* psicolog*/psicoterapeuta.
Poi valuterete insieme.
Cordiali Saluti

Dott.ssa Angela Montuori
Psicologa/Psicoterapeuta