Ana positivo, antitrombina iii bassa, fibrinogeno e altrivalori borderline. Cosa fare ora?

Buonasera, ho effettuato delle analisi prescrittemi dall'ematologa a seguito di un episodio avvenuto però nel 2021.Vi spiego l'accaduto, ho battuto ripetutamente e negli stessi punti le gambe agli spigoli del letto.

Nei punti del trauma all'epoca vennero fuori lividi e nella zona sottostante dei ponfi.
Non misi nulla allora, creme o cose varie ecco, nulla.
Ho consultato 2 dermatologi, uno mi disse che erano dovuti ai traumi l'altro mi disse di indagare con analisi e RX del torace perchè si poteva trattare di eritema nodoso e quindi poteva esserci alla base anche una patologia polmonare.
Ad oggi, sugli stessi punti ho delle macchie scure e un lieve gonfiore, tipo nodulino.
Non mi escono lividi spontaneamente o altro.
Dalle analisi è venuto fuori questo: *Antitrombina III 71, 00% (80-100), *Linfociti 11, 4% (3.
0-11.0), *gammaglobuline 21.
0 (10.
5-20.5) rapporto A/G 1.
25 (0.
80-1.90), VES 11.
0 (0-20) Fibrinogeno 403 (196-428) FT4 16, 45 (11.
9-21.6) FT3 5.
33 (3.
1-6.8), TSH 1, 6 (0.
270-4.200), Glicemia 100, PCR 0.
09 (<5), PT Tempo di protrombina 11.
4 (11.
4-15), Attività protrombinica 98.
10% (71.
0-118.0), aPTT 29.
00 sec (23-36), INR 1.
00 (0.
8-1.2), ANA POSITIVO (Antigeni testati dsDNA, Cromatina, SSA, 52kD, SSA, 60kD, SSB, Ribosoma p, Sm, Sm/RNP, RNPA, RNP 68kD, Scl70, Jo1, Centromero.
Ho riportato i valori con gli asterischi e quelli nel range fissato di cui però vorrei capirci qualcosa.
L'ematologa mi ha detto di stare tranquilla, che complessivamente vanno bene.
Se ho sintomi e voglio stare tranquilla di consultare un immunologo/reumatologo, altrimenti mi potrei fermare qui.
Mia mamma ha una piastrinopenia autoimmune e diabete, mio papà ha un'aneurisma aortico e prende un anticoagulante, mia nonna era affetta da flebite.
Io sono obesa, peso circa 100 kg.
Da 3 settimane sto cercando di xdere peso con una dieta datami un anno fa, ma la prossima settimana tornerò con le nuove analisi e vedremo che farà.
Sono ingrassata negli ultimi 2 anni, a causa di uno stile di vita pessimo (solo di lavoro e pasti fuori orario e misura) prima ero sui 77.Ho una forte ritenzione, come disse la nutrizionista ed accumulo l'adipe nella parte inferiore del corpo (cosce, glutei).
Soffro di MRGE che controllo da anni con una certa alimentazione, e di sinusite, questa, mi sta dando problemi soprattutto nell'ultimo periodo, ma faccio solo lavaggi con ipertonica per decongestionare.
In più ho notato un'infiammazione delle gengive, con piccole perdite ematiche che sto facendo rientrare, e per la quale faccio, quando succede la pulizia dal mio igienista.
Le mie domande sono questa: quel valore di antitrombina basso è grave, cosa indica?

Le gammaglobuline alte a cosa sono dovute?

Con ANA positivo, conviene indagare ulteriormente?
Che esami fare?
Gli altri valori che vedo molto borderline, tipo VES, fibrinogeno, tiroide come li devo gestire?

A cosa è da ricondurre questo pessimo quadro?

Sono molto preoccupata ed ho bisogno di capire.

Grazie a chi vorrà aiutarmi a comprendere meglio.
[#1]
Dr. Bernardo D'Onofrio Reumatologo 222 13
Gentile utente,

Non mi esprimo sulla % di anti-trombina III perché non rientra nella mia specialità, ma se l’ematologa le ha detto che va bene non mi preoccuperei.

Gli altri valori da lei citati (VES, fibrinogeno, funzione tiroidea) sono tutti entro il range e quindi assolutamente normali.

Per quanto riguarda la positività ANA, ho timore che sia un ANA screening e non un test fatto con metodica IFI, visto che non è riportato nemmeno il titolo. Il dosaggio degli ANA è da farsi solo in presenza di sintomi suggestivi per malattia autoimmune sistemica che lei, da questo breve consulto richiesto, non sembra avere.

Stia quindi tranquilla; in caso di comparsa di sintomi diversi (ad esempio le dita che diventano bianchissime col freddo - cosiddetto fenomeno di Raynaud) può eventualmente decidere di rivolgersi ad un reumatologo.

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore, innanzitutto grazie per la tempestiva risposta. Mi succede di avere le "mani fredde" alle temperature basse e mi è capitato anche di soffrire di geloni, problema che ho risolto con determinati accorgimenti. Ho guardato su internet il fenomeno di Raynaoud di cui parla lei, però non mi è mai capitato di vedere le mani bianchissime, o cianotiche in alcuni punti. In realtà l'ematologa mi ha suggerito queste analisi per quei lividi sorti nel 2021. Io non ho particolari sintomi, o così forti da intaccare il quotidiano ecco. Un'altra cosa dottore, gli ANA potrebbero risultare positivi in caso di infezione o infiammazioni come quelle legate alla sinusite? Oppure sono valori legati ecco, ad infezioni più importanti? Queste analisi secondo sei sarebbero eventualmente da rifare? La ringrazio di nuovo, buon lavoro.
[#3]
Dr. Bernardo D'Onofrio Reumatologo 222 13
Gentile,

Gli ANA possono positivizzarsi in maniera aspecifica in caso di infezioni, ma di solito non in corso di una sinusite. Consideri poi che, a basso titolo, sono positivi fino nel 10% della popolazione sana.
Senza sintomi suggestivi, non importa che li ripeta (e di sicuro non c’entrano con i lividi!)

Cordiali saluti

I disturbi di personalità si verificano in caso di alterazioni di pensiero e di comportamento nei tratti della persona: classificazione e caratteristiche dei vari disturbi.

Leggi tutto