Utente 108XXX
Buongiorno
vorrei chiedere un Vostro parere/consiglio su mia madre (84 anni) la quale in genere soffre di dolori vari (dovuti ad artrite/reumatismi) e che in genere scompaiono nel giro di due giorni con applicazioni di Voltaren, Orudis, Tachipirina, e, ultimamente, ha preso una/due bustine di Tachidol. Nonostante ciò, questo dolore che ha, in un punto preciso del basso della schiena, è da un mese circa che non passa o, perlomeno, non scompare definitivamente, dopo due/tre giorni torna. Dove ha questo dolore oltretutto ha un piccolo ematoma (credo appunto dovuto a questo dolore). Preciso che il dolore (abbastanza acuto) c'e l'ha solo quando si alza dalla sedia; solo quindi in fase di alzata del corpo, quando sta distesa o seduta non ha dolore.
Vorrei un Vostro cortese parere/consiglio sulla cura/terapia da seguire qualora non scompaia definitivamente.
Ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
129569

Cancellato nel 2009
potrebbe essere un conflitto delle faccette tra unba vertebra e l'altra, potrebbe essere una tendinite d0inserizione o un lipoma sottofasciale che preme, banale artrosi, o anche un piccolo schiacciamento vertebrale.
In ogni caso non dovrebbe essere nulla di grave, ma a seconda della causa, cambia un pochino la terapia.
Uno schiacciamento vertebrale, qualora presente, andrebbe trattato come osteoporosi. Negli altri casi a volte é sufficiente fisioterapia e fans al bisogno.

[#2] dopo  
Utente 108XXX

Grazie mille!
In ogni caso Lei consiglia una radiografia?

[#3] dopo  
Utente 108XXX

Gent.mo
Lei parla di possibile lipoma sottofasciale.
Mia madre al punto in cui sente dolore presenta un piccolo ematoma (mi viene da pensare forse una tumefazione a questo punto)infatti tenga conto che mia madre ad aprile u.s. ha avuto un versamento pleurico da CA mammario primitivo attualmente curato con Femara in quanti positiva alla cura ormonale.
Che ne pensa?