Utente 104XXX
Ho 36 anni e da circa 15 anni pratico attività di pesi in palestra.- A settembre 2014 ho comincio ad avvertire un senso di stranezza mentre eseguivo l’allenamento soprattutto difficoltà (nel senso di stanchezza e debolezza) ad eseguire gli esercizi. Soprattutto i giorni successivi all’allenamento avvertivo malessere generale ed indolenzimento agli arti superiori ed inferiori soprattutto il braccio sinistro. Ho continuato comunque ad allenarmi fino al 30/10 in maniera molto leggera perché di più proprio non riuscivo.
Da circa 1 mese e mezzo accuso parestesie notturne ad entrambe le braccia (inizialmente era solo il braccio sinistro), tremore interno (sia di giorno che di notte) a volte più forte ed a volte più leggero (non percepibile alla vista) indolenzimento agli arti superiori ed inferiori.-
Inoltre in questo periodo mi si sono create anche delle micro rotture retiniche (o miodesopsie) che prima non avevo (sarà una coincidenza???) e l’oculista mi ha suggerito di sottopormi ad un intervento di argon laser a scopo cautelativo per evitare peggioramenti con il passare del tempo. Intervento già effettuato in data 26.11 ma sinceramente gli sfarfallii o mosche volanti come dir si voglia mi sembrano peggiorate anziché migliorate. Gli occhi cmq mi danno sempre fastidio (maggiormente il sinistro) spesso sono rossi, leggero bruciore e mi sembra di avere qualcosa dentro come della sabbia. L’oculista però mi ha detto che non ho nessun problema a parte queste micro rotture retiniche e l’intervento è andato bene…i fastidi però agli occhi continuo ad averli.
Altri sintomi: leggero formicolio ai piedi (raramente) e maggiore percezione del freddo (spesso).
Tra i vari accertamenti ho eseguito elettrocardiogramma + eco al cuore tutto perfetto. Analisi del sangue che son risultati nella norma. RM e RX sia cervicale che lombare dalle quale è risultata un po’ di artrite cervicale ma i medici che mi hanno visitato hanno detto che non sono messo così male come cervicale per poter accusare questo tipo di sintomi.
Faccio presente che verso metà agosto (quindi un mese prima che comparissero i primi sintomi) avevo dato una testata saltando ad uno stipite di cartongesso. Non so se può esserci una correlazione.
Ho appena ritirato referto di ulteriori esami del sangue: FR, PR, LDH, ANA, AMA, ASMA, ANTICORPI ANTICITRULLINA ed anche questi sono risultati tutti negativi. Visto che non è emerso nulla di "reumatico" il mio medico consiglia una visita da un neurologo.
C'è da dire che ci sono giorni che sto meglio ed altri peggio....
Grazie di cuore a chi potrà darmi una dritta.
cordiali saluti
ss Savona

[#1] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Buongiorno ed Auguri, ho letto con interesse la sua richiesta ed ho anche valutato lo scambio di informazioni che ha avuto con il Collega Neurologo. "Sembra" trattarsi di un problema muscolare o neuromuscolare, anche se purtroppo la mancanza di una valutazione clinica diretta non consente di escludere altre patologie, meno probabili. Avrei bisogno di conoscere il dosaggio della vitD, del Ca ionizzato ed i valori tiroidei (FT3 FT4 TSH, CEA, Ab anti TPO e TG). Vorrei, inoltre, leggere il risultato degli esami bioumorali eseguiti, anche se normali, ed il referto dell'EMG e sapere se ha eseguito il test per la tetania latente (Kugelberg). Il Collega Oculista ha espresso ipotesi per le cause del micro distacco retinico, escludendo traumi o diabete?
Ha effettuato le ulteriori indagini sull'encefalo consigliate dal Neurologo? Ha in corso terapie?
Capisco che le mie richieste sono... tante ma i suoi sintomi sono abbastanza generici ma con alcune "porte aperte".
Saluti
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#2] dopo  
Utente 104XXX

Buongiorno dottore,
intanto la ringrazio per l’interesse mostrato verso la mia richiesta.-
Sono passato da una vita “fortemente attiva” sport quasi tutti i giorni, lavoro famiglia ecc a faticare ad alzarmi al mattino…ci vuole proprio tutta la mia buona volontà.
Rispondendo alle sue domande (ho qua davanti gli esami del sangue) non vedo però dosaggio vitamina D e del Ca ionizzato, riporto quello che riesco ad estrapolare:
FT4 1,55 (0.70-1,70)
TSH 1,189 (0,35 – 4,50)
Tra gli esami di routine solo il ferro è risultato leggermente piu’ alto
anche se la mia alimentazione non lo giustifica.
Ferro 179 (65-175)
Mentre gli ulteriori esami specifici fatti:
proteina C <2,50 (<5,00)
reuma test <8 (<8)
lattico deidrogenasi (LDH) 102 <248
ANA test negativo
AMA negativo
ASMA negativo
Anticorpi anticitrullina <3 (<5)
Non ho eseguito alcun test per la tetania latente.
L’oculista non mi ha dato giustificazioni in merito alle micro rotture retiniche, ho provato a chiedere ma si è limitato a fare accenno ad un discorso di “predisposizione”. Nonostante abbia fatto l’intervento sono un po’ preoccupato perché queste mosche volanti sembrano peggiorare. Al mattino mi alzo già con occhi rossi e bruciore.
RM encefalo ed elettroneurografia non ancora effettuate.-
Terapie: Per 15 – 20 giorni (mentre questa sintomatologia era già in corso) ho effettuato una cura per il reflusso gastrico con i seguenti medicinali:
OMEPRAZEN 20
DEBRUM
RIOPAN GEL
Allo stato attuale 29/12/2014:
le parestesie notturne a braccia e mani continuano;
il tremore interno continua;
indolenzimento agli arti inf. esup. è diminuito e più sporadico;
Spesso male alla schiena in un punto specifico, all’incirca all’altezza del petto (dietro)
Stanchezza e debolezza generale;
al mattino appena alzato senso di nausea;
difficoltà di digestione;
problemi agli occhi come già descritto;
dolore alle spalle quando alzo il braccio;
Cosa dovrei fare ora? Quali esami eseguire? C’è qualcosa che secondo lei potrei provare a fare od evitare anche dal punto di vista dell’alimentazione per vedere se ci sono dei miglioramenti?
Sinceramente non riesco più a fare la vita di prima ed il mio maggior desiderio è quello di arrivare alla sera per andarmene a letto, i dolori sopra descritti sono tutti sopportabili ma non mi consentono di riprendere una vita normale. A dir la verità come già detto sono gli occhi quello che in questo periodo mi preoccupano di più perché sembrano peggiorare e sono sicuro siano la conseguenza dello stato di insofferenza causato però da non si sa che cosa.
Rimango in attesa di un suo cortese riscontro in merito.
Auguri di buone feste
Ss Savona





























[#3] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Buongiorno, bisogna valutare la possibilità di una spasmofilia o di una patologia immunomediata e pertanto deve controllare i seguenti esami : Ca vitD PTH PCR VES, ENA con panel specifico, elettroforesi sierop, ferritina..
Riguardo al "bruciore degli occhi" potrebbe aiutarla l'uso, più volte al giorno, delle lacrime artificiali che hanno un effetto lubrificante e verificare se è stato eseguito un test per la secchezza oculare. In attesa della risposta agli esami indicati, può aiutarsi agendo sul dolore con una terapia di base tipo Paracetamolo da 1000 mg, da assumere sino a 3 volte al giorno, SEMPRE da valutare con il suo Medico di base.
Cordiali saluti ed Auguri
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#4] dopo  
Utente 104XXX

Buongiorno dottore,

subito dopo le feste mi farò prescrivere dal dottore gli esami mancanti che lei mi ha descritto qui sopra.
Ritornerò appena ci saranno i referti.-
Grazie ancora e cordiali saluti
ss Savona

[#5] dopo  
Utente 104XXX

Buonasera dottore,

le dico la verità non ho ancora eseguito gli esami che mi aveva suggerito perchè avevo in programma la visita dal reumatologo e quindi ho aspettato.
Qui di seguito le giro msg che ho inviato poco fa al dott. Ferraloro spec. in neurologia qui su medicitalia.

******************************************************************************************
<<ieri ho fatto la visita dal reumatologo. Secondo lui non si tratta di fibromialgia in quanto non c’è risposta ai ternder points.- Ma per essere fibromialgia i tender points ci devono essere per forza???
E dire che durante la fine di dicembre ero stato un po’ meglio. Non avevo indolenzimento alle braccia e gambe, non percepivo il tremore e per alcune notti ero stato anche senza parestesie alle braccia.- L’unica cosa erano gli occhi, il fastidio e rossore erano cmq continuati per non parlare delle miodesopsie che da novembre ad oggi sono peggiorate. Settimana prox farò visita da altro oculista per avere parere diverso.
Da qualche giorno invece la situazione è nuovamente peggiorata stessi sintomi di prima ed in più percepisco fastidio alla parte sinistra del volto. Le parestesie notturne ora sono solo al braccio e mano sinistra.
A titolo di cronaca ho fatto anche visita da un ortopedico spec. in agopuntura con diagnosi : sindrome mio fasciale unico-scapolare con risentimento degli art superiori (maggiormente a sinistra).- Mi ha consigliato AGOPUNTURA + MESOTERAPIA con FANS. Quando però gli ho parlato di tremore e dei disturbi agli occhi ha storto un po’ il naso.
Tornando al reumatologo, lo stesso ha suggerito altri esami del sangue quali:
EMOCROMO
CALCEMIA
FOSFOREMIA
MAGNESEMIA
PARATORMONE
25OH VITAMINA D
ALDOLASI
CPK
LDH
Inoltre a questo punto non mi resta altro che fare la RM encefalo che avevo tenuto come “ultima spiaggia” in quanto la visita dal neurologo era risultata negativa.->>
*************************************************************************************

Se avrà ancora voglia di rispondermi suggerendomi ora le vie da percorrere le sarei molto grato.

Grazie e saluti
Ss Savona

[#6] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Ritengo che dovrebbe effettuare gli esami che le ho indicato, per valutare la componente spasmofilica.
Mi faccia sapere
Saluti
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#7] dopo  
Utente 104XXX

Grazie dottore, stamane il medico mi ha prescritto gli esami da lei suggeriti.-
Domattina andrò a farli.-
Ci riaggiorniamo tra un paio di giorni con il referto.
Speriamo di riuscire a trovare una soluzione, ormai sono mesi che vago...
grazie ancora e saluti
Ss Savona

[#8] dopo  
Utente 104XXX

Buongiorno dottore,

qui di seguito esami appena ritirati:

proteina C <2,50 (<5,00)
Calcio 9,9 (8,8-10,6)
fosforo 4,30 (2,50-4,50)
magnesio 1,9 (1,6-2,6)
ferritina 94,90 (70,00-435,00)
latticodeidrogenasi LDH 89 (<248)
Creatinfosfochinasi CPK 92 (<170)
Aldolasi (non ancora pronto)
Proteine totali 7,4 (6,00-8,3)
Vitamina D 31,4 (Deficiente <20) (Insuff. 20-29) (Suff.30-100) (Pot.toss. >100)
VES 8 (1-10)

PARATORMONE (PTH) 4,90 (15,00-68,00)
Anticorpi anti nucleo estraibile (ENA) 0,10 (<1.00 Negativo)

ELETTROFORESI delle Sieroproteine in gel d'agarosio
1 Albumina 56.72% (53-68)
2 Alfa 1 2.80% (1.50-5)
3 Alfa 2 8.34% (6-11)
4 Beta 1 7.32% (6.50-10.7)
5 Beta 2 4.66% ( 3.70 - 6)
6 Gamma 20.17% ( 12.20)
Rapporto A/G 1.31

C'è ancora un'altra pagina con scritto
WBC - RBC - HGB - PLT
non so se le occorrono

Manca ancora come scritto sopra esame ALDOLASI forse pronto domani.

Rimango in attesa di un suo cortese riscontro.

cordiali saluti

ss Savona

[#9] dopo  
Utente 104XXX

Buonasera dottore,
solo x aggiornarla che questa sera ho effettuato la RM encefalo con esito negativo.
veda mg qui sopra circa l'esito delle analisi da lei suggerite.
attendo cortese riscontro
grazie e saluti
ss savona

[#10] dopo  
Utente 104XXX

Buongiorno dottore,

non ho più avuto suo riscontro in merito agli esami eseguiti da lei consigliati.-
Rimango in attesa.

Grazie molte e cordiali saluti
ss Savona

[#11] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Mi dispiace per il ritardo nella risposta ma ho avuto una serie di impegni.
Le analisi sono poco significative, tuttavia la vitD è ad un valore medio basso che in parte giustifica alcuni dei suoi sintomi, pertanto potrebbe essere utile interpellare il suo Medico di Base per integrarla (per es. Colecalciferolo 25.000 ui, un flacone da bere ogni 14 giorni per 4 mesi (eseguendo, sempre, in accordo con MMG, un controllo periodico PTH, VitD, creatinina e calcemia). Non mi ha dato, invece, notizie sull'efficacia del Paracetamolo 1000 nel controllo della sintomatiologia dolorosa, in quanto tale sostanza potrebbe essere associata al Colecalciferolo e ad un miorilassante serale.
In attesa di riscontro, la saluto cordialmente.
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#12] dopo  
Utente 104XXX

Buongiorno dottore,

ci mancherebbe per il ritardo nella risposta. Da parte mia devo solo ringraziarla per la disponibilità e la pazienza.
Rispondendo alla sua domanda: in questo periodo non ho assunto nessun medicinale e neanche il PARACETAMOLO 1000 che mi aveva suggerito per i dolori. Questo perchè dolori erano diminuiti, rimane in alcune momenti un indolenzimento alle braccia ed alle gambe ma neanche tutti i giorni. Ma l'indolenzimento quando si manifesta è sopportabile.

Allo stato attuale:
- il tremore interno continua;
- le parestesie notturne a braccia e mani continuano;
- i disturbi agli occhi (bruciore e rossore) continuano in maniera però più lieve. Escluso il discorso delle miodesopsie che come già detto sono aumentate e peggiorate. Proprio su questo discorso ho letto su internet di persone che hanno visto migliorare (diminuire) i loro corpi volanti a seguito di una integrazione di vitamina D. Potrebbe essere utile allora una integrazione???
- sporadici dolori a schiena e collo anch'essi sopportabili;
- dolore alla digitopressione di avambraccie e polpacci;

In questi giorni ho effettuato per l’ennesima volta una visita oculistica. Ho scelto di andare da un altro dottore per avere un altro parere. Lo stesso ha confermato che gli occhi e retine sono sani. Secondo lui la comparsa di queste miodesopsie sono dovute ad altre cause e quando saranno risolte, anche la situazione dei miei occhi migliorerà.-

A questo punto:
C’è chi mi consiglia elettromiografia con potenziali evocati + elettroneurografia. Chi mi dice che dovrei fare una eco alle paratiroidi + una visita da endocrinologo. Chi invece dice di aspettare 20 gg / 30 gg e ripetere gli esami del sangue.

Una considerazione:
A parte il tremore che c’è tutto il giorno (a volte piu’ forte ed a volte più leggero), essendo le parestesie solo notturne e svegliandomi già al mattino con occhi rossi e bruciore non potrebbe secondo lei esserci qualche schiacciamento durante la notte che mi causa questi disturbi???
Inoltre in questi giorni ho avuto a momenti alterni come un dolore che prendeva tutti i denti….poi passava e poi riprendeva.
Lo so che è difficile…sono tutti sintomi diversi e strani che non fanno capire niente.- E’ solo che cerco di riportare sensazioni e disturbi che si manifestano.-
Rimango in attesa di suo riscontro su come procedere ora.

Grazie ancora e cordiali saluti
ss Savona

[#13] dopo  
Utente 104XXX

Mi scusi ancora dottore proprio dopo il mio msg il laboratorio mi ha inviato l'esame mancante, mi sembra leggermente basso:
Aldolasi <1,1 (1,2 - 7,5)

Grazie x riscontro
saluti
ss savona

[#14] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Il basso valore di Aldolasi è poco indicatiovo.
I disturbi che riferisce possono in gran parte riocondursi ad una contrattura muscolare. Consulti il suo MMG e prenda Paracetamolo e Colecalciferolo, come già consigliato, dopo un mese valuteremo lo stato clinico.
Saluti
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -