Utente 119XXX
Gentili dottori,
mia madre, 75 anni, a causa di diffusi dolori alla schiena, soprattutto nella zona lombare destra con irradiazione alla parte anteriore (fianco destro) che la costringono a letto poiché riesce a rimanere in piedi per poco tempo perché si affatica subito, ha eseguito rx colonna cervicale – colonna dorsale – lombosacrale, il cui referto riporta:
“All’indagine attuale non sono evidenziabili immagini riferibili con fondamento a lesioni ripetitive.
Osteoporosi con lieve deformazione a cuneo o a lente biconcava di vari somi dorsali e lombari.
Ipercifosi dorsale.
Marcata spondilosi diffusa.
Artrosi interapofisaria cervicale e lombare.”
In attesa di far visionare l’esito, vorrei sapere cosa implica il predetto quadro e se è compatibile con i dolori da lei lamentati. In particolare vorrei sapere l’esatto significato riferito all’osteoporosi, dato che lei è in trattamento con “Femara” a seguito di pregresso tumore mammario.
Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La sintomatologia dolorosa in corrispondenza della colonna può essere dovuta alla condizione di microfratture multiple vertebrali evidenziate da radiogramma dorsale e lombare. E' perciò necessaria una pronta valutazione specialistica per un trattamento adeguato, reso ancor più indispensabile dalla contemporanea assunzione di letrozolo. Buone Festività.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 119XXX

Grazie per la gentile risposta. Come terapia prescritta dal curante sta assumendo Bonecal 400 e iniezioni di Clasteon 100(fatte quattro). La terapia consigliatale è sufficiente,visto che continua ad avere ancora forti dolori?Volevo chiedere inoltre se i dolori di schiena di mia mamma conseguenti alla sua patologia possono portare anche forti dolori che si irradiano al fianco destro(eseguita ecografia addome completo che e risultata nella norma). Cordiali saluti.