Utente 186XXX
Buongiorno dottore le scrivo dopo aver fatto una serie di indagini per un dimagrimento improvviso dopo un episodio di gastroenterite.Gastroscopia con risultato di ernia iatale tipo A e colonscopia con risultato di colite aspecifica. Analisi del sangue e delle urine buone. Unica cura un antiinfiammatorio intestinale. Sono passati 2 mesi sto sempre male ho paura di avere qsa che non riescono a scoprire.....nausea dolori tremori insonnia stanchezza e questo intestino che mi fa sobbalzare ad ogni movimento. Sono fibromialgica.Grazie se vorrete rispondermi.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Gentile signora, la diagnosi di uno stato fibromialgico non esclude la possibilità che questa volta possa trattarsi di una patologia di natura organica. Il calo ponderale, specie se non associato a regimi dietetici particolari, impone sempre l'attenta valutazione del malato per evitare di perdere l'occasione per una diagnosi e una terapia precoci. Si affidi con fiducia al suo medico di famiglia che sarà di certo in grado di consigliarla per il meglio. Un saluto cordiale.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 186XXX

Grazie della risposta , ho dimenticato di dirLe che effettiamente non posso mangiare più come prima: tolto latte e derivati nonchè tt ciò che infiamma l'intestino.PRATICAMENTE CARNE BIANCA , PASTA E MELA. Mi sto deprimendo.

[#3] dopo  
Utente 186XXX

Fibromialgia e microbiota intestinale: il glutine e la risposta al dolore LETTO QUESTO è possibile che la mia ventennale fibromialgia ora mi sta proponendo questo? Eio che non smetto di fare analisi e test nonchè colon e gastro per cercare cosa?

[#4] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Eventuali intolleranze alimentari possono giocare un ruolo molto importante. Questa affermazione deve essere contestualizzata per quanto riguarda la situazione di ciascun paziente. Rimane fondamentale il contributo dello specialista reumatologo. Cordialità
Mauro Granata

[#5] dopo  
Utente 186XXX

CONFERMATA LA DIAGNOSI DI FIBROMIALGIA DAL REUMATOLOGO ORA A CHI MI RIVOLGO PER UNA CURA ALIMENTARE, ALLERGOLOGO O DIETOLOGO....M SEMBRA CHE NN SIA MOLTO CHIARA LA MALATTIA CHE E' DAVVERO INVALIDANTE E CON UNA VASTA SINTOMATOLOGIA....TUTTI PARLANO DI ANTIDEPRESSIVO....NON VORREI USARLI.SALUTI.

[#6] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Per quanto riguarda la prescrizione dietetica uno uno specialista in dietologia potrà esserle utile. Cordialità.
Mauro Granata