Utente
Buon pomeriggio dottori,
Approfitto nel chiedervi consiglio sulla mia situazione di 'sottopeso',la quale non ha trovato soluzione negli anni nonostante le numerevoli visite mediche. Vi riassumo che sono di sottopeso di alcuni chili,ma stranamente non risco da anni a metterli su,anzi li perdo facilmente. Adesso si prospetta un nuovo periodo della mia vita, e ho deciso di migliorare la mia alimentazione sperando di colmare le mie debolezze fisiche. Ho fatto gia visite per indagare la presenza di celiachia,ma nulla è uscito,eppure la pasta continua a gonfiarmi molto,e mi ferma il pranzo,forse anche l'eccessiva cottura puo ostruire e rallentare la digestione di un corpo gia di per se molto magro?

[#1]  
Dr.ssa Miriam Carta

24% attività
0% attualità
0% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2017
Prenota una visita specialistica
Cara Paziente,
oltre alla celiachia esistono altre condizioni morbose caratterizzate da manifestazioni sintomatologiche legate all’ingestione di farinacei. Queste vengono indicate con il nome di "Gluten Sensitivity". Non ho gli elementi necessari per sospettare questa condizione nel suo caso, anche perché il gonfiore addominale potrebbe dipendere da numerose altre cause. Ad ogni modo, per escludere questa diagnosi le consiglio di rivolgersi ad un centro medico o ad uno specialista formato sull’argomento perché, come per ogni specialità, è difficile che un collega che non conosce la tematica della sensibilità al glutine non celiaca, sappia aiutarla. In ogni caso un medico specialista in nutrizione potrà darle i suggerimenti più adeguati per aumentare di peso.
Cordiali saluti
Dott.ssa Miriam Carta