Utente 147XXX
Spettabile Dottore,spero possa dare una risposta concreta alla mia domanda,poichè nonostante i tanti consulti effettuati non ricevo mai risposte dettagliate e vedendo il buon lavoro da lei svolto,spero possa tranquillizzare anche me.Le spiego subito cosa mi è accaduto:Ho 28 anni da poco compiuti ho perso mio padre 5 anni fa per colpa di un tumore,il terzo(il primo al polmone,il secondo al colon e il terzo al rinofaringe)che non siamo riusciti a combattere e ho perso anche mia zia da parte di mio padre per un tumore al seno.Credo possa capire che per questo io sono traumatizzata...Dal mese di ottobre,nel periodo premestruale,accuso un forte dolore al seno destro,la prima volta che ho iniziato ad accusare dolore è stata nel mese di ottobre,durante la notte ho iniziato a sentire prima una lieve fitta al lato destro della mammella destra e fino alla mattina il dolore è stato fortissimo,era circa una settimana prima del ciclo,mi sono recata subito dalla ginecologa che palpando la mammella ha sentito la presenza di una ghiandoletta dai bordi omogenei e che si spostava al tatto,quindi mi ha tranquillizzata dicendomi che si possa trattare di una mastopatia fibrocistica e mi ha prescritto un ecografia da fare terminato il ciclo e un antidolorifico per il dolore(il danzen),il dolore mi è scomparso nei tre giorni successivi al ciclo e non si è più presentato fino ad oggi.Nella settimana successiva al ciclo ho effettuato un ecografia da cui non è emerso assolutamente nulla,ho chiesto spiegazioni al radiologo,ma mi ha detto che mi sono forse trovata in un periodo di stress e che comunque può capitare,non soddisfatta a distanza di un altra settimana ho effettuato una visita da un Senologo che attraverso la palpazione non ha rilevato nulla e ha deciso di eseguire un altra ecografia che anche in questo caso non ha rilevato assolutamente nulla,mi ha liquidata dicendomi che con delle mammelle grandi come le mie(ho una 4)è naturale avere dei problemi del genere nel periodo del ciclo,lo stress o l'alimentazione fanno il resto e che potrebbero continuarmi questi dolori anche per anni.Ecco,io mi chiedevo cosa ne pensa e se mi può dire esattamente la causa e se c'è una cura o un modo per ridurre il dolore che quando a volte mi viene dura anche 15-20 giorni(inizia 10 giorni prima del ciclo e termina nei giorni seguenti) e non riesco nemmeno a dormire senza il reggiseno.Inoltre in questi giorni,avverto anche delle piccole fitte nelle ossa nella zona del seno destro.. appena ho avvertito questi sintomi,mi son data subito da fare,ma rimango comunque preoccupata..spero lei mi possa dare degli ulteriori chiarimenti e che mi possa rasserenare..perchè passo notti insonni a rimurginare su quali possano essere le cause e alla paura che i medici che mi hanno visitata possano essersi sbagliati..crede che sia necessario fare una mammografia?se fosse stato altro,l'ecografia lo rileva subito?grazie in anticipo per il tempo dedicatomi,spero mi possa rasserenare.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non faccia la mammografia e stia tranquilla perchè

1)L'associazione dolore-tumore alla sua età è pressochè inesistente

2)Le cause sono molteplici e la cura è in relazione a queste. Putroppo è un sintomo sottostimato dai medici
mentre può interferire significativamente sulla qualità della vita

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/i%20dolori%20al%20seno.htm

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=103861


http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20competenza%20ortopedica.htm

3) e sulla familiarità

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=50919

Cordiali saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 147XXX

la ringrazio Dottore per la tempestiva risposta,ciò che mi ha detto mi ha davvero tranquillizzata,effettivamente tutti i sintomi corrispondono a tutti i contenuti dei link che mi ha gentilmente inviato.Ancora grazie,perchè erano le spiegazioni che volevo e nessun dottore fino ad ora era riuscito a darmele.Infinitamente grazie.
Alessandra.