Utente 215XXX
Salve, sono un ragazzo di 25 anni che soffre di una lieve ginecomastia (accertata da visita medica specialistica + ecografia).

Questa però NON mi crea un problema di "volume" di mammella, bensì accentua il gonfiore e mi provoca una introflessione di entrambi i capezzoli..con gonfiore ed eccessivo rilassamento dell'areola. Solo alla sollecitazione manuale oppure quando avverto freddo il capezzolo esce fuori ed avviene un inturgidimento di tutta l'area, con un notevole e generale miglioramento estetico.

Navigando su Internet ho visto che esiste un apparecchio (NIPLETTE) in grado di risolvere tale problema, tirando fuori definitivamente il capezzolo.
In pratica è una sorta di tubicino che si applica sul capezzolo e vi si toglie l'aria con una siringa...così facendo il capezzolo rimane estroflesso e stimolato per tutta la durata dell'applicazione.
In soldoni questo apparecchietto agisce sui dotti galattofori, allungandoli, e permettendo così l'estroflessione permanente dei capezzoli.
Solo che questo prodotto è dedicato alle donne, soprattutto in previsione di allattamenti o, comunque, per risolvere l'inestetismo.

La mia domanda è: un uomo con capezzoli introflessi (come me) potrebbe utilizzare tale apparecchio? Ci potrebbero essere delle controindicazioni? Questo problema me lo porto avanti da così tanti anni che ormai sono stanco di dover rinunciare a tutto..mare, feste, avere paura di mostrarmi a petto nudo insomma.

So che c'è la possibilità di risolvere con un intervento chirurgico, ma preferirei evitare tale soluzione.

Attendo una risposta in merito. Ringrazio tutti in anticipo!

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
L'apparecchio esiste da sempre (^__^).

Nessuna controindicazione, anzi una bella "ginnastica ai muscoli erettori" del capezzolo può essere utile.

Ma poichè nei maschi questi sono un pò più "rudimentali" rispetto alle donne adulte, dubito che i risultati possano essere quelli attesi.

A parte il costo iniziale (quello di una visita privata in fondo) non solo potrebbe provarci , ma Le sarei grato, per mia curiosità professionale, ad essere aggiornato a
distanza sui risultati ottenuti.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 215XXX

Gentile Dr. Catania, innanzi tutto La ringrazio per la celere risposta. Quindi mi incoraggia nell'utilizzo del NIPLETTE?
Quello che mi interessa è che, in quanto prodotto destinato a mammelle femminili, non possa essere in qualche modo dannoso per mammelle maschili.

Per la riuscita vedemo...se non funziona amèn. Anche perchè ne ho provate di tutte per nascondere questo fastidioso (quanto invalidante) inestetismo. In ogni caso Le farò senz'altro sapere! ;-)

A proposito, per quanto riguarda la visita che ha menzionato, si riferisce ad una visita PREVENTIVA all'utilizzo del Niplette?
Chiedo questo in quanto ho già provveduto ad effettuare tutte le visite del caso: una dal medico di famiglia e successivamente una privata da un senologo con ecografia mammaria bilaterale, che ha evidenziato solo la lieve ginecomastia, e null'altro.

La ringrazio tanto, un saluto.

[#3] dopo  
Utente 215XXX

ERRATA CORRIGE: Le chiedo scusa, avevo frainteso il Suo riferimento in merito al costo iniziale eheh. Dopo un'ora ho afferrato che si riferiva al costo del Niplette. Ultimamente ho i riflessi molto lenti :-P

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non è dannoso per le mammelle femminili perchè dovrebbe esserlo per quelle maschili ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 215XXX

Si in effetti ha ragione. I miei dubbi riguardavano il fatto che le donne hanno un'anatomia interna della mammella differente da quella maschile e che, magari, un'azione come quella che fa il Niplette potesse "forzare" vasi e/o dotti che noi maschi abbiamo in numero molto ridotto.

Bene, allora domani acquisterò il Niplette ed incomincerò il trattamento. Chissà che non funzioni anche su un maschietto! Le comunicherò senz'altro i risultati finali.

La ringrazio ancora per la cortesia dimostrata, cordiali saluti.