Utente 273XXX
Circa un mese fa ho avvertito un dolore acuto nella parte laterale della mammella destra con leggera febbre e malessere generale.
Dopo una decina di giorni mi sono accorta nella parte laterale della mammella di avere una stria, così è stata definita, come una solcatura lunga quasi 10 centimetri, e palpandola si sente come un cordone superficiale dolente. Preoccupatissima ho fatto già alcune visite e l’ecografia (non rileva nulla).
Tutti mi dicono di stare tranquilla e che non sia necessario fare la mammografia, cioè di aspettare il compimento dei 40 anni, perché si tratta di una “Malattia di Mondor” che nulla ha a che vedere con i tumori. Praticamente di NON FARE ASSOLUTAMENTE NULLA.

Vi prego aiutatemi a capirci qualcosa.
Non ho precedenti familiari ho avuto una gravidanza mestruazioni regolari

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non è mia abitudine contraddire il parere dei colleghi reali, ma in questo caso mi vedo costretto a farlo e NON concordare sul "Praticamente di NON FARE ASSOLUTAMENTE NULLA".

Il suo caso è particolare innanzi tutto perchè si tratta di una sindrome molto rara descritta la prima volta nel 1869
e sino ai nostri giorni è stata associata ad una "semplice" troboflebite delle vene superficiali della parete toracica (si può avere non solo alla mammella, ma anche sulla parete addominale ecc).

Lei descrive la classica sindrome che non può passare inosservata al paziente .

E' correttissimo rassicurare il paziente e talvolta prescrivere una terapia. Molti casi regrediscono senza terapia.

Io nel suo caso non aspetterei il quarantesimo anno per fare la mammografia, ma l'anticiperei. Cioè la farei appena possibile perchè nel 12,7% dei casi può essere associata ad un tumore.

Questo è stato dimostrato proprio dal sottoscritto ed altri autori (tra cui Paolo Veronesi ) in uno studio pubblicato su Cancer

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1562972

Pertanto in caso di Sindrome di Mondor si fa pure la mammografia precauzionalmente.

Tanti saluti

Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 273XXX

Lei mi fa preoccupare, ma apprezzo molto la sua chiarezza ed eccellente professionalità, espressa già in molti consulti che ho letto prima di iscrivermi a questo sito veramente utile .
Ora però ho le idee chiare e so cosa fare, anche se sarò costretta a rivolgermi al mio curante per la prescrizione della mammografia, perchè se torno dagli specialisti mi sento dare le stesse risposte.

[#3] dopo  
Utente 273XXX

Le farò sapere se non arreco disturbo quando avrò eseguito la mammografia.

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non arreca alcun disturbo, anzi mi farebbe piacere essere aggiornato su un tema sul quale (vedi link allegato) ho dedicato risorse nella ricerca della letteratura.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 273XXX

Grazie. Mi scuso con Lei per avere scritto >>Lei mi fa preoccupare......>>

Ma proprio per sapere la verità mi ero iscritta al sito dopo che avevo letto quella incredibile storia della signora di Padova (tra l'altro mia coetanea : esattamente 38 anni come me) e speravo che fosse Lei a rispondermi

https://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/255545/Lettera-per-il-Dott-Catania

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005