Utente 324XXX
Buongiorno,
mi interesserebbe sapere, dopo intervento di quadrantectomia supero-esterna con asportazione del linfonodo sentinella ed un linfonodo ascellare di primo livello, (cura post-chirurgica: radioterapia seguita da terapia ormonale) dopo quanto tempo dall'intervento è consigliabile riprendere la frequentazione di una palestra (e se con radioterapia in corso è fattibile), con particolare riferimento riguardo gli esercizi agli attrezzi (ho sempre evitato i pesi a corpo libero) per il potenziamento delle braccia, tenendo conto che io, a seconda degli attrezzi, caricavo un peso dai 5 ai 20 kg, comunque sempre limitandomi a non oltrepassare il limite in cui lo sforzo era per me affrontabile senza particolare fatica.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Dipende dal tipo di intervento. e dal tempo intercorso con l'intervento. Se recentissimo e se ad esempio è stata eseguita una quadrantectomia con un rimodellamento ghiandolare completo, sarebbe opportuno non praticare attività con carichi di peso per almeno un mese.

E' una domanda che dovrebbe rivolgere al suo chirurgo quindi.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 324XXX

La ringrazio, in effetti avevo fornito pochi elementi per la valutazione. L'intervento è del settembre scorso, ampia quadrantectomia con rimodellamento ghiandolare, intervento per neoplasia intraduttale di III grado, linfonodo sentinella esente da metastasi. La radioterapia inizierà dopo la metà di novembre. La domanda è: se io ai primi di dicembre, e quindi con radioterapia in corso, riprendessi a frequentare la palestra, potrei fare gli esercizi alle macchine per le braccia ? O è preferibile che io attenda di aver completato il ciclo di radioterapia?
Ancora grazie.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gli effetti collaterali immediati e quelli a breve e lunga distanza sono oggi veramente modesti se la tecnica radioterapia è corretta.

Legga

http://www.senosalvo.com/radioterapia_intro.htm

Pertanto non ci dovrebbero essere problemi, ma poiché ogni caso è diverso è sempre meglio chiedere conferma al servizio di Radioterapia che la segue.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 324XXX

Molte grazie, seguirò i suoi consigli e le auguro una buona giornata.