Utente 382XXX
Egregio Dott. ho 60 anni e nel 2001 sono stata operata al seno dx,hanno eseguito una quadrantectomia QSE-SI per canciroma duttale infiltrante,G2. 9 linfonodi ascellari senza segni di metastasi, ho fatto un ciclo di radioterapia e preso aromasin per 5 anni. Il giorno 18-05 2015 operata nuovamente quadrectomia QSE allo stesso seno dx in anestesia locale.Esame istologico:Canciroma infiltrante della mammella,isotipo non speciale grado :G2. Componente in situ:presente. Invasione muscolare peritumorale:presente e focale. Stato dei margini:indenni da neoplasia. Linfonodo ascellare (B):indenne da neoplasia.Stadiazione istopatologica(TNMv7):pT1cN0..Recettori per estrogeni>95% intensa..Recettori per progestinici:70% moderata..Frazione di crescita tumorale:30%..Immunoreattività di membrana perHer-2/neu:negativa(score 0).Ora quello che mi fa paura e mi angoscia è che alla fine di giugno dovrò fare la visita dall'oncologo, ed io avendo già fatto la radioterapia e non potendo più essere radiata ho una paura tremenda ce mi facciano la chemioterapia ,questo pensiero non mi fa più dormire e mi mette in un grande stato d'ansia. vorrei tanto sapere un vostro parere sperando che mi aiuti ad essere un poco più ottimista da questa mia sfortuna.La ringrazio se mi risponderà

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Nella sfortuna il suo tumore presenta ancora diversi fattori favorevoli che suggeriscono un cauto ottimismo.

Ergo : la chiamerei fortuna piuttosto che sfortuna.(^____^)

A distanza non posso esprimere un parere (vietato) su una terapia come la chemioterapia.

Ci aggiorni se lo desidera.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 382XXX

Egregio Dottore la ringrazio perché lei mi spinge ad essere un poco ottimista perché io sino stata da sempre pessimista sulle cose che mi riguardano.L'intervento è andato nel miglior dei modi sono stata operata in anestesia locale e dimessa in giornata. ho fatto la visita dall'oncologo e qui inizia di nuovo la mia depressione , nonostante che non devo fare nessuna chemioterapia ma devo prendere il tamoxifene 20mg ed ho paura per gli effetti che potrebbe provocare.Al primo intervento 14 anni fa l'ho rifiutato ed ho preso Aromasin per 5 anni ora le chiedo se posso sostituirlo con altro farmaco che abbia meno controindicazioni come rischio di tumori all'utero e alla trombosi;soffrendo io di vene varicose La ringrazio se mi può essere d'aiuto con un suggerimento .

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Per la verità il tamoxifene è il più vecchio dei farmaci e se viene usato ancora è per via della sua sicurezza. Ne parli con l'oncologo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com