Utente 252XXX
Buongiorno,

Circa 4 mesi fa dopo una forte influenza mi sono ritrovato con 3 palline leggermente dolenti sotto l'ascella sinistra, il dottore mi ha prescritto un'ecografia ma al momento dell'ecografia le palline si erano ridotte quasi al minimo, il dottore che ha effttuato l'ecografia non ha trovato nulla a parte uno stratto di grasso di 2cm, da quella volta le palline spariscono del tutto e ogni tanto si gonfia una e dopo 2 o 3 giorni sparisce di nuovo. Al momento nessuno ha saputo dirmi cosa potrebbe essere.

PS avevo fatto anche esami del sangue prescritto dal mio medico ma era tutto perfetto.

PS gli episodi si ripetono, si gonfia, passano 2 o 3 giorni e sparisce per poi magari rigonfiarsi dopo 2 o 3 settimane.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Certamente che se "si gonfiano e si sgonfiano" non c'è nulla di sospetto in senso oncologico, ma a distanza fare una diagnosi è impossibile perché solo con la visita è possibile apportare il contributo che si aspetterebbe da noi.

Tanti salluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 252XXX

Buongiorno,

Ho effettuato 2 ECO e mi è stato detto che sono Linfonodi reattivi. Per un pò mi sono tranquillizzato, ma continuano a gonfiarsi, sempre sotto la stessa ascella ma in posizioni e dimensioni diverse tra di loro, magari si gonfia uno, poi si sgonfia e la settimana successiva se ne gonfiano 2 o 3 contemporaneamente.
Mi è stato detto che potevano essere il deodorante, un taglietto, ecc.. ho cambiato 4 o 5 deodoranti neutri e non, non ho taglietti da nessuna parte, ecc.. vorrei solo capire cosa crea questi rigonfiamenti ed eliminarli. sono dolenti e delle volte grossi..

Ringrazio in anticipo.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Così non ne verrà a capo mai.

Ha una chiara diagnosi su cui non occorre far nulla .
I linfonodi anche se reattivi possono restare aumentati di volume per periodi lunghi, anche anni.

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

Se Lei continua a "massacrarli" come scrive Lei ed a MASSACRARSI cercando informazioni sulla rete ........
Legga perché il tema dei linfonodi sia quanto mai ansiogeno, in un consulto analogo

https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 252XXX

Capisco che non sono nulla di grave. Però essendo fastidiosi, dolorosi e ricorrenti, il mio scopo era solo capire la causa per evitare.
La ringrazio per le risposte e per avermi tranquillizzato.

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla. A distanza "capire perché" non è facile oltre che vietato in assenza di una visita.

Saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 252XXX

Fatto altre visite, anche quella dermatologica. Mi hanno detto che è Idrosadentie ed era quella che causava anche il gofiore dei linfonodi, mi hanno mandato 10gg di antibiotico e ora passate meno di 2 settimane dalla fine della cura antibiotica, questa mattina mi sono svegliato con una nuova pallina, molto dolorosa e sopratutto tutta la zona ascellare irritata e rossa.. non so più che fare, dopo 10gg di antibiotico non ho risolto nulla e anzi, è peggiorato.

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Cerchi di identificare con l'aiuto del dermatologo quale possa essere la causa della Idrosadenite recidivante (deodoranti, saponi, idrosadenite suppurativa ?)

Come per l'acne le cause possono essere multiple: eccessiva sensibilità ormonale che stimola una maggiore e diversa produzione sebacea, precoce chiusura del dotto superficiale di sbocco ghiandolare, colonizzazione batterica insieme a una predisposizione genetica possono contribuire alle varie manifestazioni cliniche riscontrabili nei pazienti affetti da idrosadenite

Saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com