Utente 350XXX
Salve, sono stata operata al seno dx per un tumore in situ 5 anni fa e mi hanno eseguito uno ricostruzione a dx e una mastoplastica addittiva a sx per simmetrizzazione.
Recentemente ad un controllo ecografico mi hanno evidenziato un nodulo di tipo abbastanza regolare a sx nel QSE ma da accertare vista la familiarità del mio caso e quello che avevo avuto. Cosi mi hanno consigliato una biopsia con mammotome, che ho rifiutato di fare dato che i noduli erano adiacenti la protesi e non mi hanno che sinpotesse evitare una possibile rottura. Allora ho optato per una risonanza, e questo è il quadro generale che ne è venuto fuori, ancora di dubbia provenienza...
Quesito diagnostico: approfondimento diagnostico di rilievi ecografici in sede mammaria sx.
Eseguite sequenze T2-pesate, con fat-sat, e sequenze dimamiche GE-3D T1 pesate con flat sat, prima e dopo somministrazione mdc paramagnetico ev a bolo (Gd-BOPTA-9 cc), condotte per piani di riferimento multipli. Elaborazione mediante sottrazione a curve dinamiche contrastografiche enh%/t e MIP. Confronto cn precedenti ecografici del 12/5/14
L'esame ha evidenziato a sx la presenza di alcune foci di c.e. precoce, i cui più significativi e maggiori sn localizzati al QSE in vicinanza cn la protesi, verosimilmente corrispondente al referto ecografico (11 mm) , e al QSI (18mm), le cui curve dinamiche contrastografiche sono talora sospette talora di tipo benigno. Quest'ultima area nn ha un aspetto nodulare ma piuttosto di isola ghiandolare.
Nulla di rilevante a dx.
Non sono evidenti linfoadenomegalie mammarie e ascellari sospette nei piani esaminati.
Si consiglia eivalutazione clinica e successivo approfondimento diagnostico.

Insomma ora che fare?? Eseguire un'altra risonanza o agoaspirato? Ci sono possibilità che anche con quello potrebbe bucarsi la protesi? Cosa mi consigliate di fare? Nel caso so bucasse cosa succederebbe? Grazie per la risposta sono molto preoccupata per tutto!

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se si parla di sospetto credo che sia inevitabile una agobiopsia ecoguidata che con gli opportuni accorgimenti dovrebbe essere scongiurato il rischio di rottura.

Cominci però ad occuparsi contemporaneamente anche della Prevenzione Primaria per ridurre il rischio che questi eventi si ripetano

PREVENZIONE PRIMARIA (= stile di vita)
(Alimentazione + attività fisica)
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/2253/FERMI-TUTTI-La-dieta-a
http://www.senosalvo.com/terapia_metronomica.htm
http://www.senosalvo.com/tutti_abbiamo_un_tumore.htm
http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/90/L-attivita-fisica-riduce

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 350XXX

Grazie mille per la risposta e i preziosi consigli, già da tempo cerco di seguire una dieta abbastanza sana evitando il più possibile latticini e carne oltre a cercare di eliminare anche prodotti industriali e limitare l'uso dello zucchero. Comunque mi consiglia eventualmente di eseguire l'agobiopsia dove sono stata già operata? ( In questo caso Istituto dei tumori di Milano ) , per essere più sicura nel caso dovesse malauguratamnte rompersi ? E nel caso succedesse dovrebbero operarmi immediatamente per toglierla? Mi scuso ma sono piena di paure oltre che per il risultato dell'eventuale nodulo sospetto anche per questo della protesi cosi vicina ad esso! Grazie mille per la sua disponibilità e la sua veloce risposta!
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ovviamente ripeterei tutto all'Istituto dei Tumori e vedrà che non ci sarà alcuna ragione di dover provvedere ad alcuna complicanza a seguito dell'egobiopsia.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 350XXX

Grazie infinitamente per la disponobilità e la professionalità che ci mettete a disposizione, seguiró le sue indicazioni e cercheró anche di mettere in pratica quello che ho letto nei suoi articoli utilissimi per la prevenzione... Grazie!
Cordiali saluti e buona giornata.