Utente 355XXX
Buonasera.
A mia moglie è stato effettuato un agoaspirato con il seguente referto:
"eritrociti, macrofagi, e gruppi epiteliali saltuariamente a differenziazione apocrina in aggregati talvolta similpapillari (C2-C3)"

Come dobbiamo interpretare tale referto?
Il consiglio ricevuto è comunque quello di eliminare il nodulo

[#1] dopo  
Dr. Michele Malerba

24% attività
4% attualità
12% socialità
TERMOLI (CB)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, a riguardo è doveroso fare la seguente Premessa :
-La diagnosi citologica della mammella è di integrazione alla diagnosi radiologica e clinica.
- Con il prelievo citologico si valuta presenza/assenza di anomalie cellulari in base alle quali il medico specialista deciderà eventuali ulteriori accertamenti, terapie, controlli.

Il medico specialista che riceve questa diagnosi deciderà, in base anche ad altri elementi in suo possesso, quale eventuale ulteriore provvedimento assumere nel caso in questione.

Per la diagnosi citologica della mammella si adottano generalmente le Linee Guida Europee .
Il referto di sua moglie è costituito da una breve descrizione e da categorie diagnostiche riassuntive, il cui significato è il seguente:

-Cosa significa C2 Reperto Benigno
La categoria C2 designa un agoaspirato adeguato in cui si riscontrano cellule con caratteri di benignità.
.
-Cosa significa C3 Atipia in lesione probabilmente benigna
La categoria C3 designa un agoaspirato adeguato con caratteristiche di lesione benigna, in cui sono inoltre presenti alcuni caratteri di blanda atipia delle cellule.
Per la corretta definizione di una lesione categoria C3 possono talvolta essere necessari ulteriori accertamenti , quali il consiglio di asportazione del nodulo per una sua più completa ed esatta definizione istologica.
Distinti saluti.
Dr. Michele Malerba