Utente 202XXX
Salve, sn stata operata a giu 2014 per una nodulectomia mammella sx con diagnosi : iperplasia intrduttale atipica DIN 1 nella porzione centrale. Nel restante parenchima risulta sede di focolai di adenosi secretorio e sclerosante, metaplasia apocrina, alterazione a cellule colonnari e iperplasia tipica. Presenza di occasionali stravasi ematici. Anni 53, nessun familiare con patologie tumorali mammarie, in menopausa da circa un anno. Ho seguito per 2 anni terapia anticoncezionale ormonale e per soli 3 mesi terapia ormonale sostitutiva sospesa a giugno 2013 per sanguinamenti. Mai fumato. 3 figli e lungo allattamento. Sono anche portatrice di rendu osler con epistassi piuttosto frequenti. Il mio quesito è: ritiene opportuna una terapia ormonale per evitare recidive ? Potrebbe questa terapia peggiorare le mie epistassi ? È il caso di effettuare analisi immunoistochimiche per valutare lo stato dei recettori ormonali ? Grazie e buona giornata

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Cosa Le hanno proposto di fare ?
Annoni Andrea, MD

[#2] dopo  
Utente 202XXX

Nulla, solo controlli ravvicinati nel tempo per monitorare eventuale recidive.

[#3] dopo  
Utente 202XXX

Lei cosa ne pensa ? è favorevole alla terapia ormonale ?

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Cosa intende per terapia ormonale ? Quale ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 202XXX

Molti tumori al seno hanno sulla superficie delle loro cellule recettori per gli estrogeni, per il progesterone o entrambi , vorrei capire se con la diagnosi che ho avuto é consigliabile indagare in questa direzione ed eventualmente seguire una terapia ormonale (tamixofene) per evitare recidive oppure fare controlli frequenti e nessuna terapia.
Grazie