Utente 431XXX
Buongiorno, scrivo per un parere in merito all’esito di una agobiopsia effettuata su un nodulo al seno.
Ho4 0 anni, ho una figlia nata nel 2010 ed un figlio nato nel 2014 che allatto ancora, dal seno destro (per un problema di introflessione del capezzolo sinistro sorto all’inizio dell’allattamento della primogenita).
Riporto i referti.
05/02/2016
La struttura mammaria di tipo ghiandolare.
Lieve dilatazione duttale retroareolare bilaterale in accordo con l’allattamento ancora parzialmente in atto.
A destra tra i quadranti inferiori si conferma la presenza di un’area ipoecogena compatibile con FAD del maggior diam di 7 mm. A sinistra si osservano due aree ipoecogene anch’esse compatibili con FAD a livello del quadrante superoesterno (area bilobata con
vascolarizzazione solo periferica del maggior diam di 9 mm) ed a livello del quadrante infero-esterno in prossimità della linea equatoriale, del maggior diam di 8 mm circa.Si segnalano isolate piccole cisti bilaterali. Non si osservano adenopatie in sede ascellare.
02/12/2016
Il reperto appare sostanzialmente invariato rispetto al precedente. Si conferma la presenza di tre aree ipoanecogene di cui due a sin ed una a dx di diam compreso tra 7 mm e 1 cm.
La formazione a sinistra a livello del quadrante superoesterno presenta vascolarizzazione periferica e sviluppo parzialmente verticale per cui pur non essendosi modificata negli ultimi 6 mesi, appare meritevole di ulteriore approfondimento.
In considerazione dell’allattamento tutt’ora in corso si sconsiglia l’esecuzione di mammografia e di RM per cui potrebbe essere utile a sinistra effettuare ago biopsia ecoguidata della lesione descritta.
Non si osservano altri reperti di rilievo bilateralmente in sede mammaria ed ascellare.
14/12/2016 Istopatologico
Eseguita reazione immunoistochimica p63
Parenchima mammario con mastopatia fibrocistica in rapporto con frustoli di Fibroadenoma.
La spiccata iperplasia della componente epiteliale consiglia la exeresi chirurgica della neoformazione per un giudizio istologico definitivo.B3.

Ho effettuato una visita CAS. Mi è stato detto di interrompere l’allattamento,aspettare30 giorni,eseguire una mammografia e rifare la visita.
Per un intervento chirurgico mi han detto che la lista d'attesa sarebbe circa 90 giorni.
Il medico che mi ha eseguito l'agobiopsia mi ha detto che è un fibroadenoma "vivace", che potrebbe crescere e che quindi è meglio togliere; non mi ha parlato di "malignità", ma un esito B3 forse potrebbe esserlo.
Volevo sapere cosa ne pensate, se la diagnosi istologica può essere considerata benigna, che prudenzialmente è meglio togliere o se secondo la vostra esperienza potrebbe nascondere altro.
Volevo inoltre chiedere se compatibilmente con l’esame istologico dell’eco-biopsia potrebbe essere rischioso aspettare 5 mesi per l’intervento.
Potrebbero essere sufficienti solo 15 giorni dall'allattamento per una mammografia (come mi ha suggerito la mia ginecologa)?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
A distanza non saprei cosa altro dire a quanto mi allega.

Se si tratta di un fibroadenoma, come sembra, non ci sono problemi al di là di un possibile incremento di volume dello stesso.

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/68-fibroadenoma-devo-operare.html

Sicuramente il suo stato ormonale influenza la complessità del quadro non solo strumentale, ma persino ...istologico.

Ma sin qui parliamo di lesione verosimilmente benigna e comprendo quindi il perché nessuno Le abbia messo fretta.
L'indicazione chirurgica comunque è consigliabile.

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 431XXX

La ringrazio dottore per la sua celere risposta, mi ha un po’ rincuorata.
Come può immaginare non è facile convivere col pensiero di avere qualcosa che possa trasformarsi, vero che sembra trattarsi di un fibroadenoma ma con attività cellulare e risultato B3 quindi il dubbio permane. Ancor peggio non poter accelerare i tempi per un intervento.
Comunque con fatica sto interrompendo l’allattamento, eseguirò a gennaio la mammografia ed intendo a breve prenotare anche una risonanza magnetica per completare il quadro. Se può farle piacere la aggiornerò non appena avrò gli esiti.
Ancora grazie.

[#3] dopo  
Utente 431XXX

Buongiorno dottore, torno dopo qualche mese per aggiornarla.
Dall'ultimo consulto ho fatto visita, mammografia e risonanza magnetica e i noduli (2 a sin e 1 a dx) erano compatibili con fibroadenomi ipercellulari. Ho comunque deciso per l'escissione chirurgica e il 19 maggio sono stata operata per toglierli tutti e 3.
Sto aspettando la chiamata dal reparto per appuntamento col chirurgo sull'esito dell'istologico definitivo e sui successivi controlli.
Nel frattempo mi è arrivata la cartella clinica con l'istologico, vorrei un suo parere riguardo all'esito in attesa di parlare col chirurgo.
Istologico seno SX
Biopsia del peso gr15 di dimensioni cm 5X3X3,al taglio campi biancastri lucenti in adipe.
Diagnosi
Parenchima mammario con metaplasia colonnare,metaplasia apocrina papillare e fibroadenosi.
Istologico seno DX
Biopsia del peso gr5 di dimensioni cm 3X2X1,al taglio area biancastra, sfumata lucente.
Diagnosi
Parenchima mammario con metaplasia colonnare,lobuli ipersecretori e piccolo fibroadenoma

Cosa ne pensa? Posso stare tranquilla?
Grazie in anticipo!