Utente 308XXX
Gentili medici,
mia zia (sorella di mia madre) ha subito una masectomia al seno destro, le è stato asportato anche il linfonodo sentinella. Io controllo il seno ogni 6 mesi, con ecografia, perché ho effettuato una cura progestinica (primolut-nor) per 1 anno per bloccare l'endometriosi e mi è stato detto di procedere in questa maniera, adesso ho sospeso il farmaco.

Adesso che mia zia ha scoperto il suo tumore al seno, ogni quanto e attraverso quale esame diagnostico devo controllare il seno per prevenzione, vista la famigliarità?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Un caso in famiglia non da automaticamente l'indicazione ad eseguire un test oncogenetico o a considerarlo quel tumore della zia come familiare.

Questo perché la maggioranza dei tumori sono da considerare SPORADICI, mentre quelli familiari e quelli ereditari (generalmente insorti prima dei 50 anni) sono in minoranza.


Intanto i rischi anche se familiari possono essere ridotti significativamente con le raccomandazioni generali della

PREVENZIONE PRIMARIA (= stile di vita)
(Alimentazione + attività fisica)
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/2253/FERMI-TUTTI-La-dieta-a
http://www.senosalvo.com/terapia_metronomica.htm
http://www.senosalvo.com/tutti_abbiamo_un_tumore.htm
http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/90/L-attivita-fisica-riduce

Per lei da quanto scrive è sufficiente una ecografia annualmente di controllo.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com