Utente 363XXX
Salve,
a gennaio 2014, all'età di 42 anni, l'ecografia al seno ha evidenziato 'formazione nodulare anecoica del tipo cistico di circa 8mm di diametro senza apprezzabili segni di vascolarizzazione '.
Al Pascale di Napoli mi ha consigliato di effettuare l'ago aspirato, il cui risultato è stato 'La popolazione cellulare risulta costituita per gran parte da aggregati papillaroidi di cellule duttali iperplastiche frammiste ad elementi schiumosi ed a cellule duttali in metaplasia apocrina. Reparto da definire ulteriormente con accertamento istopatologico (nodulectomia)'.

A fine marzo, il giorno dell'intervento, il chigrurgo mi ha fatto eseguire un'ecografia per il repere. Il dottore che ha eseguito l'ecografia ha detto che non c'era nessun nodulo, per cui l'intervento è stato annullato, e mi hanno detto di effettuare una nuova ecografia di controllo dopo 3 mesi.
A giugno in un altro ospedale ho fatto l'ecografia, e (ovviamente) il nodulo era sempre lì, per cui hanno voluto farmi un nuovo ago aspirato. Il risultato è stato: 'Elevata cellularità. Fondo francamente ematico con elementi della flogosi e cellule schiumose diperse, nel cui ambito il quadro citologico mostra cellule da metaplasia apocrina e numerosi aggregati tridimensionali e lembi di cellule duttali con occasionali dismorfismi nucleari ma prive dei caratteri morfoligici riferibili a malignità. Il reperto complessivo appare suggestivo per mastopatia fibrocistica proliferante. Si consiglia la valutazione istologica'. Il dottore in pratica mi ha detto, che benchè benigno, considerando la mia età (da poco 43), era preferibile togliere il nodulo.

Sono entrata di nuovo in lista al Pascale per l'intervento di nodulectomia.
Il 15 ottobre scorso sono andata ad operarmi, ed il chirurgo al momento della visita mi ha detto che il mio non era assolutamente un nodulo da togliere, perchè benigno. Per fugare ogni dubbio mi consigliava di fare la core biopsy.
In attesa di fare la biopsia tra qualche giorno, presa da mille dubbi, vorrei un altro parere .C'è chi dice di togliere il nodulo (3 dottori), chi no (il chirurgo che non ha voluto operarmi), com'è possibile? Qualora la biopsia confermi che il nodulo è benigno potrei stare tranquilla o comunque sarebbe preferibile toglierlo?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se la biopsia confermasse la benignità può stare tranquilla.

In tale occasione ci alleghi pure il referto dell'esame istologico.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 363XXX

Salve, stamattina ho fatto la core biopsy. In attesa dell'esito volevo farle una domanda che può sembrare stupida. La medicazione che ho è da un'altra parte rispetto al punto in cui ho il nodulo (e dove tra l'altro sono stata punta per il citologico). In pratica la distanza è di circa 7-8 cm. E'normale che sia così o c'è la possibilità che sia stato fatto un errore? (Visto che ho anche una cisti allo stesso seno). Sa com'è, ormai penso al peggio, dal momento che a farmi la core biopsy è stato lo stesso medico che la prima volta non ha 'trovato' il nodulo con l'ecografia e mi ha fatto saltare l'intervento di nodulectomia!
La ringrazio molto.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Sì è normale che il punto di entrata superficiale dello strumento sulla cute possa non corrispondere alla sede profonda in cui si trova il nodulo. Pertanto stia tranquilla.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 363XXX

Buonasera dottore,
ho fatto la biopsia ma purtroppo non posso allegarle il risultato perchè se la sono tenuti in ospedale, e hanno inziato la procedura per il ricovero urgente.
Purtroppo l'esito della biopsia è incerto, mi hanno detto che potrebbe trattarsi tanto di un papilloma quanto di una neoplasia papillare. Hanno usato il termine 'borderline', che significato ha di preciso? Fa riferimento all'incertezza della diagnosi istologica o alle caratteristiche del nodulo che sono sia di benignità che di malignità?
Perdoni l'ignoranza, ma possibile che un nodulo che in un anno è rimasto sempre lo stesso, di 8 mm, possa anche essere un carcinoma? La prerogativa dei tumori maligni non è la crescita incontrollata?

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ci sono tumori a crescita lenta ed il papillare è uno di questi e per questo a buona prognosi.

Ma perché bagnarsi prima della pioggia ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 363XXX

Salve,
10 giorni fa ho subito l'intervento, l'esame istologico intraoperatorio ha dato esito di neoplasia benigna, quindi hanno asportato solo il nodulo. Non ho avuto nessun dolore nè fastidio dopo l'intervento, da un paio di giorni però noto un certo gonfiore e palpando la zona in cui prima c'era il nodulo il seno è duro. E' una cosa normale, o può essere che si sia formato del siero all'interno?

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Come si fa a rispondere senza una visita ?: Solitamente è normale che si apprezzi quanto descrive nella sede dell'intervento.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 363XXX

Ha proprio ragione. Talvolta l'ansia ci fa essere poco razionali. La ringrazio comunque della risposta, è sempre molto veloce e preciso.

[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com