Utente 364XXX
Salve ogni tanto effettuo un'autopalpazione del seno e spremendo il capezzolo ho notato una piccola goccia di secrezione trasparente, la cosa si manifesta da entrambi i seni.
Ne ho parlato con il mio ginecologo che mi ha fatto fare subito l'esame della prolattina, due volte, la prima volta è risultata leggermente sopra la soglia normale, la seconda volta invece nella norma.
La secerzione invece continua, ma solo se provocata.
Comunque ho fatto la mammografia ed è risultato tutto a posto.
Ho effettuato anche un esame citologico della segrezione del capezzolo destro e il risultato è: STRISCI IPOCELLULATI COSTITUITI DA RARI MACROFAGI E CELLULE AQUAMOSE SUPERFICIALI.
Il ginecologo mi ha detto che è tutto a posto e che sono delle cellule che è normale siano presenti, quindi che non c'è nulla e non devo fare nulla.
Ma documentandomi ho letto e mi sembra di aver capito che i macrofagi sono "cellule immunitarie altamente differenziate nei vari tessuti dell'organismo, dove ricoprono il ruolo di "spazzini del corpo umano". I macrofagi si concentrano dove c'è necessità di eliminare un rifiuto, come un battere, un prodotto di disfacimento dei tessuti o una cellula danneggiata", inoltre ho letto spesso il nome di queste cellule associato a patologie maligne.
Vorrei pertanto un parere sull'esito di questo esame, posso stare tranquilla o sarebbe il caso di fare ulteriori accertamenti, tipo l'esame istologico?
Inoltre se come ha detto il mio commercialista l'esame è assolutamente normale, comunque la secrezione dal capezzolo c'è e vorrei capire da cosa è provocata cosa potrei fare per approfondire ulterioriormente?
Inoltre avverto sempre come delle piccole fitte alle mammelle come delle punture di spillo, un fastidio nella sulla parte sinistra del petto sia sopra il seno che corrisponde dietro alla scapola, ma non dolore, come un fastidio, non so se mi sono suggestionata e stò somatizzando l'ansia e la preoccupazione.
Aggiungo che in seguito ad una colposcopia ho saputo di avere una PIAGHETTA (metaplasia squamosa) alla cervice, il ginecologo ha provato a bruciarla ad ottobre e devo rifare una visita di controllo tra qualche giorno.
Potrebbe esserci qualche legame tra le due cose?
Mi scuso per la lungaggine, ma ho pensato che più informazioni potrebbero essere di aiuto.
Grazio in anticipo per un'eventuale risposta.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se le secrezioni sono bilaterali, pluriorifiziali e provocate non hanno un significato patologico, ma solo funzionale.

Legga

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/77-secrezioni-seno.html

Non c'è alcuna correlazione con la "piaghetta" e non si preoccupi affatto dei macrofagi : io non avrei fatto neanche l'esame citologico.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 364XXX

Buongiorno Dott. Catania, speravo che mi rispondesse lei perchè seguo spesso i suoi consulti.
La ringrazio molto per il tempo che mi dedica e mi complimento per la rapidità.
La sua risposta mi tranquillizza, ieri ero veramente agitata e confusa (lo dimostra il fatto che rileggendo il mio messaggio ho chiamato il mio ginecologo commercialista:D).
Approfitto ancora della sua disponibilità, vorrei chiederle ancora una cosa, quali accertamenti ulteriori potrei fare per capire da cosa è provocata questa secrezione?
Il ginecologo mi ha spiegato che potrebbe essere una disfunzione della ghiandola dell'ipofisi, che non è comunque nulla di grave, ma che potrebbe dipendere da quello, però dovrei avere la prolattina alta, mentre i valori sono nella norma.

Da circa due anni ho anche delle macchie sulla lingua che vanno e vengono.
Sono state viste da 2 diversi dermatologi, dal dentista, dal medico generico, ho fatto tamponi e tutto sembra a posto e mi dicono di stare tranquilla e di non pensarci che non è nulla.
ho fatto anche il dosaggio della tiroide ed è ok.
Pap test nella norma.

Potrebbe trattarsi di un'infiammazione generale o di qualcosa di virale che provoca tutti questi disturbi?

I miei medici dei quali ho fiducia mi dicono di stare tranquilla che sono sana, ma io dopo aver visto morire di tumore mia madre giovane e i miei suoceri altrettanto nel giro degli ultimi tre anni, ho continuamente paura che da un momento all'altro mi accada lo stesso.
Mi scusi ancora per questa lunga risposta ......

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Credevo di averle già risposto chiaramente >> io non avrei neanche fatto l'esame citologico>>

Con le caratteristiche delle secrezioni che descrive non c'è necessità di alcun approfondimento trattandosi di fenomeno funzionale e non patologico e quindi non c'è alcuna correlazione con gli altri sintomi.

Sua mamma è morta di tumore al seno ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 364XXX

Buongiorno Dott.re, no mi madre ha avuto un tumore al polmone.

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Solo curiosità.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 364XXX

Buongiorno Dott. Catania grazie ancora per le sue risposte, sono più tranquilla, ieri ho anche rivisto il mio dottore che mi ha ribadito di stare serena, perchè ha confermato che potrebbe essere un fattore fisiologico del mio organismo, mi ha detto che forse è una risposta al periodo di stress emotivo che ho dovuto passare e che mi ha un pò "scombussolato" a livello ormonale.
Ripeteremo fra qualche mese l'esame della prolattina e mi ha detto che non c'è bisogno di fare nulla e soprattutto di non stimolare i capezzoli per andare sempre a vedere se il fenomeno continua.
Complimenti per il suo lavoro. Un caro saluto

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com