Utente 374XXX
Preg.mo Professore, leggo con attenzione le sue risposte sempre precise, chiare e puntuali. Ho bisogno di risolvere un dilemma.

Sono stata operata di tumore al seno a novembre 2014.
MATERIALE IN ESAME:
A - Mammella destra: quadrante supero esterno (1 filomargine superiore, 2 filimargine inferiore)
B - Mammella destra: radicalizzazione margine superiore (1 filo verso neoplasia)
C - Mammella destra: radicalizzazione margine inferiore (1 filo verso neoplasia).

DIAGNOSI:
A. carcinoma invasivo misto, prevalentemente (95%) duttale (G2, s.e.c. SBR:gt2, gn2, gm3), marginalmente e focalmente (5%) lobulare (G2 s.e.c. . SBR: gt3, gn2, gm1). Alcuni foci intra ed extralesionali di carcinoma duttale in situ G1-2, cribriforme e papillare, con microcalcificazioni.
B, C. Non atipie
Ki67: positività nel 25% degli elementi neoplastici
HER2: positività di membrana degli elementi neoplastici valutabile 1+ in una scala da 0 a 3+.
Durante l'intervento è stato asportato un linfonodo sentinella A più 3 linfonodi sospetti B risultati negativi. In sede di esame definitivo è emerso quanto segue:
A, B. Metastasi di carcinoma in 1 linfonodo in A (0,3 cm) ed in 1 linfonodo in B (0.22 cm), con aspetti di infiltrazione capsulare in A. Restanti linfonodi in B reattivi.
L'oncologo ha preferito evitare lo svuotamento ascellare a favore di un trattamento chemioterapico che elenco:
Protocollo EC-epirubicina+ciclofosfamide per 4 cicli ogni 21 gg. A seguire 12 settimane consecutive con Taxolo+Radioterapia.
Volevo chiedere se, a Suo parere, è stato intrapreso un percorso valido e se durante la terapia è il caso di fare accertamenti per verificare la validità della stessa.
Ringrazio per la cortese collaborazione e porgo distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Il programma terapeutico è condivisibile in ragione di alcuni fattori prognostici sfavorevoli (interessamento linfonodale, G3, Ki 67 25 %....).

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/940-tumore-seno-chirurgia-fare.html

Tanti saluti e auguri
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 374XXX

Preg.mo Professore,

La ringrazio per il cortese e celere riscontro alla mia richiesta di consulto.

La disturbo ancora per alcuni chiarimenti:

- che cosa significa "G3" visto che nella documentazione in mio possesso non leggo questa dicitura;

- quando Lei scrive (interessamento linfonodale, G3, Ki 67 25%...), vorrei capire il significato dei puntini di sospensione;

- Avevo chiesto se fosse opportuno effettuare accertamenti durante la terapia per verificare la validità delle stessa.

- Quando ho fatto la biopsia del nodulo, il risultato era: "Invasivo medio-basso". Dai dati in Suo possesso ritiene di confermare quanto riportato nella diagnosi?

Grazie ancora.

Distinti saluti

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In realtà si tratta di un G2, mi scusi, e quindi ancora meglio.

Segua il programma consigliato e cominci a fregarsene dei fattori prognostici e delle statistiche leggendo (compitini per casa ^____^ ) con calma

Dare speranza
http://www.senosalvo.com/placebo_I.htm

http://www.senosalvo.com/mai_perdere_la_speranza.htm

https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/4700/Dare-sempre-speranza-i-fattori-predittivi-sono-una-mera-informazione-non-una-condanna

http://www.senosalvo.com/ragazzefuoridiseno/menu_ragazzefuoridiseno.htm

Compiti per casa .......per i prossimi mesi
https://www.medicitalia.it/blog/senologia/44-calcola-rischio-tumore-seno.html

Tanti saluti e auguri

Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com