Utente 201XXX
Buonasera,

sono una donna di 50 anni e la scorsa settimana ho effettuato lo screening mammografico. Dopo qualche giorno mi hanno chiamato dicendomi di tornare per accertamenti. Sono andata e mi hanno detto che ho un gruppo di tre microcalcificazioni molto molto piccole probabilmente dentro ad un nodulo nella parte alta del seno sinistro, se non ho capito male misurano 0.6 mm. Per questo mi hanno fatto nuovamente una mammografia al seno sinistro e un'ecografia. Dopo di che hanno deciso sul momento di farmi l'agoaspirato per vedere l'origine di queste microcalcificazioni. Ora dovrò aspettare circa una settimana per avere i risultati.
Sono molto preoccupata, il dottore ha detto che queste microcalcificazioni sono proprio all'inizio e molto piccole, tanto che lui stesso non era riuscito a vederle, le ha viste un secondo dottore.
Volevo chiedere quanto possono essere preoccupanti. Purtroppo non ho referti per ora da allegare alla mia domanda. Ho davvero molta ansia e questi giorni sembrano infiniti, chiedo cortesemente un parere sulla mia situazione.

Ringrazio anticipatamente per la risposta e porgo cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ovviamente aspettiamo l'esito dell'esame.

Ma da quanto scrive mi sento già autorizzato a scrivere che la sua preoccupazione sia veramente esagerata, anche nella peggiore delle ipotesi.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 201XXX

La ringrazio davvero tanto per la gentile risposta. Dovrei avere l'esito in settimana, ma la preoccupazione è davvero tanta. Non ho idea di cosa possano essere queste microcalcificazioni. Non appena avrò l'esito La aggiornerò. Nel frattempo non posso far altro che attendere che passino questi giorni infiniti.

Le auguro una buona serata

[#3] dopo  
Utente 201XXX

Gentilissimo Dottor Catania, ho ricevuto l'esito dell'agoaspirato.
Il campione di microcalcificazioni rilevato è positivo.
I medici mi hanno parlato di carcinoma in situ. Sono molto spaventata, hanno detto che dovranno operarmi.
Cosa ne pensa? Sono davvero terrorizzata
La ringrazio anticipatamente per la risposta, buona serata

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma vuole scherzare ?

Le scrivo la definizione di carcinoma in situ che può comprendere anche Lei
>>Detto anche "non invasivo". Caratterizzato dalla proliferazione di elementi epiteliali atipici all'interno dei lobuli o dei dotti,senza superamento della loro membrana basale>>

NON INVASIVO , NON INFILTRANTE = Diagnosi precoce !!!

L'intervento , suppongo poco invasivo, è necessario per una "pulizia" precauzionale.

Stia tranquilla : OCCUPARSENE senza PREOCCUPARSENE.

Tanti auguri
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 201XXX

Buongiorno Dott. Catania, la ringrazio ancora per la velocità per la tranquillità che mi trasmette.
Domani avrò in mano i referti e Le farò sapere di più in modo più dettagliato.
Ancora grazie, distinti saluti

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
D'accordo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#7] dopo  
Utente 201XXX

Gentilissimo dottor Catania,
ho ritirato oggi pomeriggio il risultato dell'esame citologico, della mammografia e dell'ecografia.

Dall'esame effettuato tramite agoaspirato risulta:

Materiale in esame: 1 agoaspirato ecoguidato cluster di microcalcificazioni quadrante paraequatoriale supero-esterno mammella sinistra.
Notizie cliniche: cluster di micro in paraequatoriale superoesterna a sinistra di 6 mm.
Descrizione macroscopica: 2 vetrini già strisciati. (col .Papanicolaou, MG.G.).
Diagnosi: Positiva la ricerca di cellule tumorali maligne da carcinoma duttale, g3, necrotico. C5.

Mi hanno detto di farmi operare appena posso e hanno cercato di tranquillizzarmi. Dovranno analizzare anche il linfonodo sentinella.

Le sarei estremamente grata se potesse darmi qualche informazione in più riguardo al mio caso clinico, e se potesse dirmi se è vero che devo stare cosi tranquilla come dicono i medici o se lo fanno solo per tranquillizzarmi.
Dicono che una volta levate le microcalcificazioni, sapranno dirmi quali eventuali altre terapie dovrò fare successivamente all'intervento.


La ringrazio ancora per la Sua disponibilità e porgo distinti saluti

[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In via del tutto ecceezionale ed in considerazione della situazione che state affrontando può mandarmi una mail (salvo.catania@libero.it ) se lo desidera per chiarire alcuni aspetti più personali che non riesco a inquadrare.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com