Utente 381XXX
Salve,
ho 37 anni ed ho effettuato recentemente la mia prima ecografia mammaria bilaterale...
seppur in sede di esame sono stata tranquillizzata dall'ecografista/ginecologo dicendomi che il mio quadro rientrava nella norma, che le cisti evidenziate rientravano nel mio tipo di seno, rileggendo poi a casa la diagnosi ho avuto qualche perplessità e incertezza, sopratutto quando ad un certo punto si parla di linfonodo intrammario.
Riporto qui di seguito l'esito del referto:

"L'esame ecografico delle regioni mammarie evidenzia un quadro diffuso di adenodisplasia di tipo prevalentemente fibroghiandolare e con componente microcistica (formazioni liquide max bilateralmente del diametro max di mm5).
A livello della linea esterna della congiunzione dei qq esterni di sinistra linfonodo intramammario normotipico del diametro di mm 12x3.

Non altre formazioni nodulari solide ecograficamente significative.

Presenza dei cavi ascellari di alcuni linfonodi ipertrofici normoconformati del diametro maggiore di mm 11x5 a destra e mm 12x5 a sinistra.

Utili controlli nel tempo."

Posso stare realmente tranquilla?
Certamente effettuerò di nuovo un' ecografia nel tempo, ma non mi è stato specificato dopo quanto...6 mesi? 1 anno? cosa mi consigliate?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le confermo che può stare assolutamente tranquilla.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com