Utente 382XXX
Gentilissimi Medicitalia,
mia mamma è stata operata nel settembre 2011 per k qqss mammella destra x carcinoma lobulare infiltrante, di tipo classico con piccola componente in situ <10% di 21mm , la lesione lambisce il margine chirurgico retroareolare , negativi i 2 linfonodi sentinella.
FINO ALL'INIZIO DEL MESE PRECISAMENTE IL 4 MAGGIO HA FATTO VISITA SENOLOGICA ,NON RISCONTRANDO NULLA DI NEGATIVO, PERO' 10 GIORNI DOPO CIRCA IL 14 MAGGIO 2015 TOCCANDOSI HA NOTATO COME UN PALLINO NELLO STESSO SENO OPERATO ...ABBIAMO EFFETTUATO UNA PRIMA ECOGRAFIA IL 18 MAGGIO 2015 CON ESITO :
- MAMMELLE DI TIPO FIBROGHIANDOLARE.
-PARENCHIMA CON LIEVI DIFFUSE NOTE ADENOSICHE. ESITI CICATRIZIALI A DESTRA IN SOVRAAREOLARE .
ASSENTI IN ATTO IMMAGINI AVENTI CARETTERE ECOGRAFICO FRANCAMENTE SOSPETTO
BILATERALMENTE NON EVIDENZIABILI LINFONODI PATOLOGICI AI CAVI ASCELLARI BLS A DESTRA .

IL SENOLOGO MI HA DETTO CHE PER LUI NON C'E' NULLA....MA ESSENDO SEMPRE PRESENTE QUESTO PALLINO DIVENTATO UN PO' PIU' PICCOLO, ABBIAMO EFFETTUATO OGGI 29 MAGGIO UN'ALTRA ECOGRAFIA CHE NON RIPORTA NULLA ...X L'ECOGRAFO . PERO' ATTENDENDO VISTA PRIMARIO ...PARLANDONE UN PO' E VISITANDOLA A RICHIESTO DI FARE UN PICCOLO TAGLIETTO PER TOGLIERE QUALSIASI COSA SIA ....
GENTILMENTE LEI COSA NE PENSA ...COSA POSSA ESSERE SE NELL'ECOGRAFO NON RISULTA NULLA MA AL TATTO SI SENTE COME SE FOSSE UN PALLINO???? SONO UN PO' PREOCCUPATA VISTO LA PRECEDENTE ESPERIENZA...PUO' ESSERE QUALCOSA DI NEGATIVO.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Pellegrini

24% attività
8% attualità
12% socialità
OCCHIOBELLO (RO)
FERRARA (FE)
PORTO VIRO (RO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Buongiorno Signora,
esprimere un giudizio a distanza e senza visita è praticamente impossibile, quindi mi limito a pochi, spero utili, suggerimenti.
Immagino che la sua mamma non sia una persona così giovane da non prendere in considerazione una Rx mammografia di controllo, quindi la prima cosa che posso consigliare è di eseguire una mammografia.
Le recidive neoplastiche possono esserci però diciamo che ormai sono passati quasi 5 anni dal primo intervento e quel nodulino palpabile, non visibile in eco, potrebbe avere natura benigna ed essersi sviluppato in sede cutanea-sottocutanea.
Non ha specificato se il nodulino si è presentato vicino al capezzolo od in periferia e per noi questo è un elemento importante poichè il margine retroareolare rappresenta una sede sensibile.
Solitamente il lobulare non si presenta come un "pallino" quindi è necessario certo capire di cosa si tratti ma senza eccessivi allarmismi.
Dr. Francesco Pellegrini
chirurgo senologo

[#2] dopo  
Utente 382XXX

Grazie x avermi risposto,
mia madre oggi ha 69 anni (quando ha fatto l'operazione ne aveva 65 anni) la mammografia la fatta l'11 novembre 2014 come da controlli di routine dopo l'operazione.(NON PRESENTE NULLA).
Il pallino che si sente toccandolo sembrerebbe come se fosse una nocciolina e si trova nella parte lateralmente a sinistra del seno destro non nella parte vicino al capezzolo dove invece era stata operata .
Il primario che nel 2011 l'ha operata inizialmente le ha chiesto se avesse sbattuto in qualche posto poi dopo un consulto con il medico che la seguiva da 4 anni le ha detto che era meglio toglierlo perche' per loro SEMBRA NIENTE MA PER TOGLIERE IL SEMBRA DEVONO OPERARLA, e giovedi prossimo dovrebbeRO FARLE IL TAGLIETTO in day ospital con anestesia locale,
Le chiedo come si svolge l'operazione in day ospital e gia' mi potrebbero dire subito di che cosa si trattava appena tolto, per favore mi potrebbe dire cosa lei pensa possa esser sinceramente ...MI DEVO PREOCCUPARE.....

[#3] dopo  
Dr. Francesco Pellegrini

24% attività
8% attualità
12% socialità
OCCHIOBELLO (RO)
FERRARA (FE)
PORTO VIRO (RO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Una risposta l'ha già: si tratta di un intervento in day hospital con anestesia locale, quindi un intervento agevole e veloce per una formazione molto probabilmente superficiale. Tornerà a casa subito dopo.
Dopo l'operazione non saprà molto di più dal chirurgo perchè sarà comunque necessario aspettare una decina di giorni per avere l'esame istologico definitivo sul pezzo asportato.
Se non è possibile tipizzare con agobiopsia il nodulo, l'asportazione è l'unica soluzione al problema della mamma. Stia tranquilla.
Dr. Francesco Pellegrini
chirurgo senologo

[#4] dopo  
Utente 382XXX

Grazie mille x le sue risposte.
E' stato molto gentile e cortese.
Spero che non sia nulla di negativo ma che possa scriverle che tutto si e' risolto con nulla di che'. Ho veramente una grande fifa e un po' di preoccupazione.
La terro' informata...grazie ancora

[#5] dopo  
Utente 382XXX

GENTILISSIMO L'OPERAZIONE E' ANDATA TUTTO BENE IL RISULTATO E' CITOSTEATONECROSI E FIBROSI DEI SETTI INTERLOBULARI DEL SOTTOCUTE.
OGGI PERO' MI SENTO NUOVAMENTE PREOCCUPATA:
SONO ANDATA A RITIRARE LE ANALISI E' IL CA 15-3 ERA 5,7 MENTRE IL CEA ERA 13,76 ...I VALORI MASSIMI SONO 10 FUMATRICE E 5,00 NON FUMATORI ...MIA MADRE E' NON FUMATRICE.....
NORMALMENTE QUESTI VALORI DAL 2012 VARIAVANO TRA I 6,50 A GLI 8,70 OGGI INVECE SIAMO ARRIVATI A 13 ,76...MI DEVO PREOCCUPARE.....MI PUO' FAR SAPERE COSA NE PENSA ....SONO UN PO' IN ANSIA ....

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le ho risposto su

https://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/488117/Tumori-alla-mammella
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com