Utente 407XXX
Buongiorno,

ho 30 anni e mia nonna paterna e mia madre hanno avuto un tumore al seno e non nego che ho molta ansia a riguardo.

Da quando ne ho 26 di anni sono sotto controllo anche io ogni 6 mesi.

Di seguito il referto della ecografia che ho effettuato in data 10/01/2017 e che ha evidenziato un'area di disomogeneità che non ho ben capito cosa sta a significare e che non mi hanno saputo ben spiegare.

REFERTO ECOGRAFIA del 10/01/2017:
Mammella con abbondante componente ghiandolare. Bilateralmente non noduli solidi sospetti in senso eteroformativo.
A destra piccola cisti semplice nel quadrante infero esterno e, nel quadrante supero esterno, cisti di forma allungata a contenuto corpuscolato di diametro massimo circa 8 mm (diminuita di dimensioni rispetto all'esame del 06/06/2016), contigua ad area di disomogeneità strutturale con attenuazione posteriore del fascio ultrasonoro verosimilmente di tipo fibrotico artefattuale.
A sinistra alcune cisti semplici e septe (quadrante infero esterno), di diametro inferiore a 1 cm.
Da questo lato area di disomogeneità strutturale isoecogena al tessuto adiposo di circa 8x8 nel quadrante supero interno, di forma geometrica nelle anse nelle sezioni orizzontali con accenno a tribolatura in quelle verticali. Tale reperto corrisponde in prima ipotesi ad area displastica.
Si consiglia visita senologica in ambiente specialistico e, salvo diverso parere clinico, controllo ecografico fra 6 mesi.

La Dott.ssa mi ha detto che quest'area di disomogeneità potrebbe essere un fatto fisiologico, ma per conferma dovrei effettuare una visita.

Potrei avere un vostro parere in merito? Vista la forte familiarità con problemi di tumore al seno.

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>Tale reperto corrisponde in prima ipotesi ad area displastica>>

C'è una diagnosi di benignità e non sono descritti dubbi di sorta, nel qual caso avrebbe indicato una agobiopsia ecoguidata

Non credo che la visita possa aggiungere alcun contributo concreto.

Piuttosto ripeterei l'ecografia a 3 mesi ( e non 6).

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 407XXX

Gentilissimo Dottor Catania,

la ringrazio molto per la risposta.

Seguirò sua indicazione di svolgere l'esame fra 3 mesi.

E' mio intento evitare qualsiasi tipo di problema in quanto negli ultimi anni le donne della mia famiglia sono state purtroppo soggette a tumore.

Per meglio intenderci, cosa simboleggia questa "disomogeneità"? un nodulo benigno?
Alla mia età sono frequenti casi di tumore al seno, considerata oltre alla familiarità anche la problematica di seno con mastopatia o fibrocistico?

Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
C'è SCRITTA nel referto una ipotesi chiara di benignità
>>>>Tale reperto corrisponde in prima ipotesi ad area displastica>>
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 407XXX

Ok mi è chiaro.

Non mi è chiaro però se il controllo a 3 mesi è per capire meglio di cosa si tratta o se c'è il pericolo che la "benignità" possa poi trasformarsi.

grazie mille