Utente 435XXX
Buongiorno,
sono una donna di 38 anni e vivo a Milano.
La scorsa settimana, durante un'ecografia di controllo (ho un seno cistico), mi è stato rilevato un nodulo sul seno sinistro.
qui il referto: "in sede emitelica superiore a sinistra si evidenzia un nodulo con margini non ben regolari, in parte policiclici, ecostruttura finemente disuniforme con tralci ecogeni di natura fibrosa, del diametro di 10 mm circa; all'indagine ECD si evidenziano alcuni vasi sia peri che intranodulari. Tale nodulo, di nuovo riscontro, necessita di approfondimento diagnostico con mammografia e successiva visita senologica. Non ectasie duttali. A livello dei cavi ascellari, non si evidenziano linfonodi di aspetto patologico, eclusivamente alcuni linfonodi oblunghi-ovalari con ilo riconoscibile, di significato reattivo, con diametro di 10-12 mm".

Parlo un po' di me: non ho figli nè familiarità con il cancro alla mammella. Di contro, però, sia la mamma che il nonno hanno avuto un tumore al polmone prima dei 60 anni e la nonna un fibroma all'utero.

Ho già prenotato sia mammografia che visita senologica, ma mancano diverse settimane e ho bisogno di affrontare l'ansia (che a momenti diventa angoscia) per questa brutta sorpresa. Ahimè Internet è meraviglioso, ma cercando le descrizioni inserite nel referto, trovo che siano tutte riferite a tumori maligni, quindi da qui le domande:
- è possibile che un fibroadenoma abbia le caratteristiche sopra descritte? (margini non regolari, vascolarizzato) e i linfonodi reattivi? Se sì, in che ordine di probabilità? siamo 50-50 % oppure ho una possibilità su 100 che sia così?
- in merito ai linfonodi, possono essere legati anche ad alte patologie (ad es influenza), oppure il fatto che siano reattivi è necessariamente vincolato alla presenza di questo nodulo?
- se dovesse essere un tumore maligno, quale sarebbe il più PROBABILE (mi rendo conto che in questa sede si possano solo fare ipotesi) percorso di cure? radio? Chemio? Chirurgia?

Sono molto impaurita.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
II dati anmnestici oncologici su mamma e nonno non hanno alcuna rilevanza sul tumore al seno

E' una lesione dubbia (non sospetta) e pertanto non resta che attendere gli altri approfondimenti per formulare una diagnosi.

Da quanto allega ed in considerazione dell'età non mi stupirei affatto che possa trattarsi di un fibroadenoma in lieve accrescimento e che quindi gran parte, pur se comprensibile, della sua ansia sia eccessiva.

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com