Utente 314XXX
Buongiorno, la disturbo per avere un consiglio su un problema che mi angoscia ormai da sei mesi. Le racconto brevemente la mia storia: ho 52 anni e nel 2009 ho subito una mastectomia al seno destro per carcinoma infiltrante (26mm) ER>90% PR 60% Ki67 >10%cerB2<50% Dakota negativo. Dalla risonanza dell 'epoca al seno sinistro risultò : multiple aree subcentimetriche con caratteri a specifici, non corrispondenti ad alcuna lesione focale alla 'ecografia e non correlati con sicurezza alle microcalcificazioni ( già eseguite microbiopsie). Sono stata sottoposta a trattamento chemioterapico neoadiuvante per 6 cicli e a dicembre 2009 sono stata operata.. Durante l 'intervento di mastectomia hanno fatto dei prelievi anche al seno sinistro :
a) tessuto mammario con focolai di adesione e i perplessa duttile
b) tessuto mammario con focolaio di i perplessa duttile di tipo papille e piatto talora atipica.
Per cinque anni decapeptyl e tamomoxifene e controlli tutto ok. Nel 2015 a seguito della sospensione di tutte le terapie mi ritorna il ciclo ,seppur ballerino.
A luglio di quest'anno avverto un nodulino al seno sinistro vicino il capezzale. PANICO! Prenoto una ecografia con la dottoressa che lavora al centro di senologia della mia città e che mi ha seguito per tutto questo tempo , ma la fissano per dopo 10 giorni. Non resistendo nel frattempo faccio un ecografia in un centro privato : a sinistra non evidenti reperti di nodularita clinicamente papabili. A sinistra QIE sono presenti due piccoli noduli privi di assorbimento del fascio US a profilo regolare e morfologia ovale di circa 5 e 4mm compatibili in prima ipotesi con piccoli fibroadenomi. Se ne raccomanda il controllo al prossimo esame eco/ mammografiIco previsto per marzo 2017.
Una settimana dopo rifaccio l ecografia con la mia dottoressa ma non riesce a vedere niente e anche lei mi rimanda a marzo. Durante questi sei mesi continuo a toccare la mia pallina che non mi sembra cresciuta ma ritorno dalla dottoressa che a stento la sente al tatto e che continua a non vedere con l ecografia. Mi dice di aspettare a marzo e dopo la mammografia eventualmente una risonanza. Sono molto confusa , preoccupata e non so cosa fare . Vorrei un suo parere anche alla luce del fatto che questo centro di senologia mi segue da 8 anni e non vorrei creare "problemi " facendo visite ed esami di mia iniziativa. La ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Guardi, ho riletto più volte la sua richiesta ma francamente non saprei proprio cosa rispondere per aiutarla.

Premesso che sono senza parole dinnanzi ad una diagnosi di FIBROADENOMA (???) insorto a 52 anni ed in una donna mastectomizzata ???

Ma poi non si capisce se ci sono o non ci sono
>>Una settimana dopo rifaccio l ecografia con la mia dottoressa ma non riesce a vedere niente >>

1) Se ci sono e li vede la ecografia si fa una agobiopsia ecoguidata

2) se ci sono dubbi addirittura che possano non esserci , ma qualche altro li ha visti,nel dubbio si esegue comunque una Risonanza Magnetica Mammaria

Ci aggiorni se lo desidera ...ma comprendo il suo imbarazzo in una situazione così confusa.

Se fosse una mia familiare, poiché 2 mesi di attesa e di inferno non sono da augurare a nessuno, le consiglierei, d'accordo con il curante di anticipare la Risonanza non appena possibile

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 314XXX

La ringrazio per il suo interessamento. L'inferno dura in effetti da sei mesi e i miei dubbi nascono dal fatto che il centro di senologia che mi segue mi ha sempre detto di non prendere iniziative personali e per questo mi sono rivolta alla dottoressa responsabile del centro che fa ecografie anche privatamente ( le
ultime due le ho fatte da lei appunto privatamente). Ma visto che l'inferno non si augura a nessuno , seguirò il suo consiglio e farò una RM di mia iniziativa e privatamente. Volevo sapere se la RM potrà darmi una diagnosi certa. Grazie millei