Utente 457XXX
Buongiorno,
La mia ragazza di 37 anni in passato ha subito l'asportazione di alcuni noduli al seno, Da quel momento si sottopone annualmente ad una visita di controllo.
Dopo vari esami sempre con esiti negativi ha deciso di sottoporsi ad un operazione di mastoplastica che sarebbe dovuta avvenire il prossimo 10 agosto.
Oggi 20 luglio però ha effettuato la visita di controllo annuale con il seguente referto:

Motivo dell’esame: controllo di tipo preventivo; non variazioni riferite
Alla visita senologica, nodularità mobile bilaterale.
Al controllo odierno, in sede retroareolare destra, in piani profondi, comparse calcificazioni con morfologia in parte arcuata in area di circa 3 mm; in corrispondenza si riconosce nodulo polilobato con alcuni spot iperecogeni.
I reperti sono da ritenersi sostanzialmente invariati per il resto con particolare riferimento alle numerose formazioni nodulari ipo-anecogene di aspetto benigno alcune di tipo cistico presenti bilateralmente, più numerose a destra.
CONCLUSIONI
Quanto rilevato a destra presenta ancora caratteritiche prevalenti di benignità. (classe ACR* BI-RADS 3).
Indicato controllo mirato tra 6 mesi.
*classificazione secondo American College of Radiology

il dottore dopo questa diagnosi ha "proibito" l'operazione di mastoplastica almeno per un anno nel quale si dovranno fare accertamenti più approfonditi.
Ha fissato il controllo tra 6 mesi. Ma non è possibile fare qualche accertamento prima?. A livello psicologico non è facile passare 6 mesi senza sapere qualcosa di più chiaro.
Inoltre il fatto che abbia proibito la mastoplastica mi da da pensare che abbia valutato la situazione "allarmante" e purtroppo non è stato molto tranquillizzante ne rassicurante nelle spiegazioni.
Potreste gentilmente darmi qualche spiegazione o consiglio? questo referto è allarmante o si può stare relativamente tranquilli? è giusto evitare la mastoplastica? questo "divieto" può essere un segnale di "allarme"?

Vi ringrazio anticipatamente per ogni eventuale risposta e chiarimento

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Il referto non e' allarmante, ma se ha addirittura "proibito" evidentemente non puo sottoscrivere con CERTEZZA la benignita' della displasia.
Nel senso che si richiede un monitoraggio a breve o ulteriori approfondimenti.

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 457XXX

La ringrazio moltissimo, siccome per la mia ragazza (e per me) attendere 6 mesi sarebbe stata una "sofferenza" abbiamo chiesto se si poteva fare qualcosa prima.
Hanno fissato per oggi una biopsia anche se ci hanno avvisato che non è certo che riesca vista la profondità e la piccola dimensione dei noduli....
Voglio essere positivo e spero vada tutto bene