Utente 454XXX
Buongiorno,
Vi scrivo in quanto sono abbastanza preoccupata per l'esito dell'ecografia mammaria bilaterale che ho effettuato ieri l'altro.
Ho 21 anni, da circa due anni ho scoperto di avere un nodulo di 3 mm al seno, con bordi regolari, definibili e mobile.
A gennaio ho effettuato un'altra ecografia al seno per un controllo come consigliato e mi sono stati diagnosticati altri due noduli, uno di 13x5 e uno strettamente adiacente di 4 mm, e il solito, non cresciuto di 13x9 mm.
Mi e stata fissata un'altra ecografia per il mese di agosto per monitorare la situazione ed eventuale ingrossamento.
Ieri, il nuovo ecografo ha trovato solo due noduli solidi invece che tre, come diagnosticato precedentemente. I due adiacenti sarebbero un unico solido, cresciuto notevolmente di mm 2,3x0,8.
Sul referto non viene scritto altro, sebbene l'ecografo ha detto che sebbene il nodulo sia mobile, è abbastanza frastagliato con bordi un po' irregolari. Vi allego la diagnosi;
"Nel QIE sinistro si rileva nodularita solida di circa 2,3x0,8 cm, il reparto appare volumetricamente incrementato rispetto ad un precedente controllo effettuato. Utile pertanto, perfezionamento diagnostico con perfezionamento istologico, dopo prelievo microbioptico. Invariata la nodularità centimetrica di 13 mm in sede retroareale omolaterale.
Nulla da segnalare a destra. Non linfoadenomegalie di tipo patologico entro i cavi ascellari"
Sinceramente oltre al dolore che il modulo mi provoca sono parecchio preoccupata per questa crescita accelerata e soprattutto per la poca sicurezza sui bordi del nodulo. Sapere che sono irregolari e pochi chiari mi mette un forte sconforto, temo siano di natura maligna.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Benedetto Battaglia

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gen.le Utente,
per tranquillizzarla Le posso dire che il referto non depone per una lesione a carattere maligno e che in caso di malignità l'aspetto ecografico non è mai dubbio (abbastanza frastagliato o un pò irregolari) ma è più molto più chiaro; al di la dì questo, l'esame ecografico (per quanto condotto da mani esperte) ha dei limiti e deve essere assolutamente integrato nel suo caso con una biopsia citologica (ago-aspirato) come le è stato già giustamente consigliato. oltretutto una lesione "maligna" che cresce in due anni, avrebbe avuto il tempo per dare segni della sua presenza in modo decisamente peggiore.
Faccia questo controllo prima di qualsiasi altro pensiero.
cordiali saluti
Dr. Benedetto Battaglia
Chirurgia Generale ed Oncologica
www.benedettobattaglia.it

[#2] dopo  
Utente 454XXX

La ringrazio infinitamente per la risposta tempestiva. Mi ha tranquillizzato molto.
Sono una persona molto apprensiva e quelle parole pronunciate dall'ecografo mi hanno un po' turbata. In particolare il fatto che l'ecografa precedente avesse visto due moduli ravvicinati quando invece in sede ieri si è constatato che si trattava di un unico nodulo. Prossima settimana ho la visita dal senologo e decideremo sul da farsi.
Grazie ancora.
Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Benedetto Battaglia

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gen.le utente, sono contento che si sia tranquillizzata. Tenga presente che i noduli polilobati (come fossero una clessidra) sono tipici di alcune lesioni mammarie benigne note come fibroadenomi che talvolta è preferibile togliere, per questo il collega senologo che la visiterà le proporrà sicuramente un ago aspirato (di cui abbiamo parlato prima), non si spaventi perché è corretto, in tail caso lo faccia senza pensieri.
Buona giornata
Dr. Benedetto Battaglia
Chirurgia Generale ed Oncologica
www.benedettobattaglia.it