Utente 457XXX
Buongiorno, ho scritto circa 1 mese fa per consulto relativo al seno sx. Oggi le riscrivo perché sono molto preoccupata. Ho smesso di allattare circa 15 mesi fa ed ho allattato 3 mesi. A febbraio 2017 ho iniziato a prendere Xanax e citalopram. A metà aprile ho eseguito eco e mammo.. Tutto ok. A maggio la dermatologa riscontra desquamazione bilaterale capezzoli da pulire. La settimana prima di andare dalla dermatologa era uscita una goccia di latte dal seno sx. Alla mia mia vista è parso latte, ne parlai anche col senologo radiologo che mi tranquillizzo'. I primi di luglio trovo il reggiseno un pochino bagnato... Ricontatto il senologo che mi disse di fare a settembre con tranquillità il dosaggio prolattina. Ad agosto altre 3 volte goccia di latte sempre dal seno sinistro ma dopo aver pulito il capezzolo. Il ginecologo sostiene possa essere il citalopram che io però ho sospeso l 11 luglio, o residui di latte. Inoltre metto spesso un foglio di carta igienica tra il capezzolo e il reggiseno e qualche volta ho trovato l impronta del capezzolo. Non so cosa pensare e cosa fare. Mi è stata diagnostica l ipocondria ma la fuoriuscita di "latte" è palese. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In senso oncologico da quanto descrive puo' stare assolutamente tranquilla anche se occorre una visita per una verifica diretta nel corso della quale sara' rassicurata definitivamente.

Legga perche'

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/77-secrezioni-seno.html

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com