Utente 460XXX
salve dottore ho 32 anni e circa una settimana fa ho notato che il capezzolo sinistro era meno sensibile del destro ma davo colpa ad un ciclo mestruale particolarmente lungo, quasi 20 gg. Nel corso della settimana vicino all areola ho notato una specie di eruzione cutanea molto rossa delle dimensioni di una monetina, eruzione cutanea che sono abituata ad avere da anni, ogni tanto mi si formano oi col tempo rossore e infiammazione passano. Questa pero e nata al confine con l areola sinistra e aveva fatto un po di rash cutaneo anche sull areola quasi vicino al capezzolo. Nel giro di due gg l arrossamento sull areola se ne andato da solo ed e rimasto solo un po di rossore di un cm sul bordo areolare e il ponfo stesso cn una crosticina all interno perche all inizio c era tipo una pallina di grasso cn una goccina di pus che aveva spurgato, ripeto cosa che negli anni in parti diverse ho gia avuto. Siccme comunque avevo questa poca sensibilita capezzolare ho fatto oggi l eco al seno ed e risultato tutto nella norma ad entrambi i seni solo che nell ascella sinistra dove io poi avvertivo il problema al capezzzolo e dove era nato il ''brufolo'' il medico ha trovato alcuni linfonodi reattivi di max 5 mill il piu grande. Ho chiesto se era un problema ma mi ha detto che e una cosa normale e che probabilmente sono reattivi o per l eruzione cutanea o magari per il lungo ciclo e che comunque e una cosa normale. Per lo sfogo ha detto che era una cosa a livello di epidermide e sinceramente sembra stia rientrando da sola col passare del tempo e senza l uso di creme o altro. il rossore sta diradando ee rosso solo dove ce la crosticina ma anche le altre volte ci metteva un po a passare la parte rossa. Mi chiedevo solo se per i linfonodi mi dovevo preoccupare perce tempo fa avevo letto che potevano essere indice di tumore e che se erano troppo grandi potevano essere sppia di altro. So che il medico ecografo mi a detto vada serena ma io sono una persona abbastanza ipocondriaca e lego molto u internet e ora temo che quei 'semplici linfonodi reattivi'' magari non siano stati sufficientemente presi in carico e che io invece abbia qualcosa di grave....magari un tumore non visto o un paget preso sotto gamba anche se il capezzolo n e mai stato tocato dall infiammazione e nel giro di 7 gg la maggior parte dello sfogo e rientrato fnoa ridursi della grandezza di una monetina senza applicare nulla. all inizio per un gg ha bruciato leggermente ora non brucia ne altro. A volte sento solo u po di prurito sotto l ascella e su seno sinistro in generale. Premetto che ho finito il ciclo da 3 4 gg. La ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto descrive non c'e' alcuna ragione che giustifichi la sua preoccupazione ed ansia.

Puo' stare assolutamente tranquilla e la smetta di consultare la rete senza una guida.
Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 460XXX

La ringrazio per la cortese risposta e mi spiace per il disturbo ma mia madre ha avuto il cancro al seno per cui per me la paura è sempre costante. Nonostante ho fatto l ecografia e nonostante lo sfogo sia quasi del tt scomparso mi rimane sempre il dubbio che se ci fosse qualcosa di profondo non si sarebbe visto. Mi da fastidio il leggero prurito sulla mammella e a volte sotto l ascella e mi chiedo sempre perche i linfonodi si siano attivati. I l mio piu grande sbaglio e aver letto su internet che l ecografia non e affidabile se il tumore e profondo e dal mmento che sono mesi che ho anche mal di schiena adesso ci faccio ancora piu caso. Mi avevano detto che la schiena aveva problemi per il peso e il dolore che avevo zona reni si e spostato a sinistra sotto il polmone...non e fortissimo e ci convivo ma ora invece uisco il tutto e mi convinco che ci sia un tumore in profondita che non hanno visto. Mi hanno consigliato nel caso volessi maggiore sicurezza di rifare l eco a 3 settimane dall ultima per vedere magari i linfonodi ascellari e io non so se farla o no...mi chiedo se mi farebbe stare piu serena opure no. Grazie di nuovo dottore per la disponibilita concessami