Utente 328XXX
Gentili medici,
vorrei maggiori delucidazioni sulla situazione di mia madre di anni 62.

Riassumo rapidamente
06-06-09 Intervento di quadrantectomia mammella dx e linfoadenectomia ascellare omolaterale con diagnosi di Carcinoma duttale infiltrante nella mammella destra operato pT1c (1.5 cm) N2 (5/19) ER 80%, PgR 70%, MIB-1 10% c-erb 2.0%

esegue 6 cicli di chemio a scopo adiuvante FE90C x 3 cicli


Luglio 2016 rialzo CA125 38.9 e poi 48 con ecografia pelvica e mammografia negativa

Dopo una TAC torace addome di esito negativo si decide di approfondire con PET IN DATA 16-09-16

Radiofarmaco FDG F 18 con scansione al vertice al terzo prossimale del femore, tramite tomografo dedicato PET-TC con risoluzione> 5 mm

SI EVIDENZIANO AREE DI PATOLOGICA IPERATTIVITA' IN SEDE LINFONODALE A LIVELLO MEDIASTINICO PREAORTICO E PARATRACHEALE DX ( SUV MAX 13.7)

L'agoaspirato, pur non avendo sotto mano i dati, conferma. Che si tratti si una recidiva del tumore primario, ormone recettivo.

Da Luglio in cura con aromasin, la situazione è rimasta.abbastanza stabile per due anni. L' ultima. Pet ha evidenziato una forte attività nei linfonodi ad oggi ancora in sede mediatica ma aumentati di numero.

Novembre 2018
Dopo nuovo broncoaspirato e ago aspirato transbronchiale si nota una mutazione ed il referto è il seguente:

A: cellule epiteliali di sfaldamento prevalentemente delle basse vie aeree frammiste a granulociti neutrofili, linfociti e macrofagi.

B/C: sangue inglobante cellule epiteliali atipiche, riferiti ad adenocarcinoma.

Er negativo
Pr negativo
Ki67 3%
Cerb 3+


Mia madre si era sempre sentita dire che la prognosi restava buona visto che la malattia aveva una lentissima progressione.

Le condizioni di mia madre ad oggi sono generalmente buone, ed il tumore ancora asintomatico.

I dottori stanno decidendo quale sarà il miglior approccio teurapeutico.

Visto questa ultima accelerata, la perdita di ormonorecettibilita', cerb 3+ etc etc, quale sarebbe adesso la prognosi di mia madre?

Vivendo all' estero non ho possibilità di consultarmi con i medici che hanno in cura mia madre.

Grazie infinite

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Situazione, non in senso prognostico, complessa ma non disperata.

Le rispondero' senz'altro , ma dovrebbe anche se l'ha scritto , precisare su quale materiale esaminato c'e' la "perdita della ormonoresponsivita'".

Per essere sicuro di leggere la sua replica con questa precisazione ( sicuro che Ki 67 solo 3 % ?) Le chiedo di ripostare con il copia incolla sul mio blog Ragazze Fuori di Seno.

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-3552.html

la pagina si aggiorna continuamente man mano che vengono postati i commenti.

In fondo alla ultima pagina trovera' una finestra dove postare la sua richiesta .
Si presenti con un nome di fantasia (e non con un codice) e Le rispondero' senz'altro in dettaglio anche con qualche informazione confortante per la sua mamma.

Scriva pure che l'ho invitata io !

L'aspettiamo

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 328XXX

Buonasera Dottore,

Grazie infinite dell' invito, ho postato il tutto su RFS copiando ed incollando, aggiungendo alcuni dati che possano essere utili per rispondermi.
Ho bisogno di essere pienamente consapevole della situazione per essere il più utile possibile psicologicamente a mia mamma e mio babbo che sono abbastanza confusi.

PS Confermo il KI67 al 3%
Grazie davvero