Attivo dal 2020 al 2020
Buonasera, a luglio mi è stato diagnosticato un carcinoma duttale infiltrante, 27 mm, her2+++, ER e PR al 90%, Ki67 20%, il grado non è stato analizzato.
Gli esami di stadiazione non hanno evidenziato metastasi a distanza.
Sono stata trattata con EC*4 seguite da taxolo+trastuzumab *12.
Intervento di quadrantectomia e linfonodo sentinella.
L'istologico post intervento ha rilevato residuo di focolai di carcinoma duttale in situ g2-3.
Linfonodo sentinella negativo.
Mi hanno detto che equivale a risposta patologica completa e mi hanno proposto trastuzumab per un anno e puntura di enantone + exemestase.
Non voglio fare la terapia ormonale per gli effetti collaterali legati alla sfera genitale e sessuale, ma non hanno saputo dirmi la % di beneficio o di rischio tra farla e non farla, vorrei fare una scelta difficile, ma più consapevole.
Grazie in anticipo!

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Tanta carne al fuoco e mi sembra legittima la sua richiesta ,anche se inconsueta perche' solitamente alcune pazienti tendono a rifiutare le terapie piu' aggressive che lei ha accettato senza profferir parola (non sto scrivendo allegramente) . Per usare una metafora ha affrontato i bombardamenti ed ora teme gli effetti di una grandinata.
Mi stupisco pero' che nessuno abbia soddisfatto questa sua che non e' una semplice curiosita'
Le propongo pero' prima un confronto con tante sue compagne di avventura che hanno eseguito terapia ormale, o la stanno praticando o hanno rifiutato la terapia ormonale.

E quindi se desidera un approfondimento
Le rispondero’ senz’altro, ma dovrebbe ripostare con il copia incolla sul link che le allego di seguito perche’ per comprendere meglio la mia replica potrebbe rendersi necessario allegare qualche immagine (qui non e’ consentito).

Questo e’ il link dove ripostare

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-12562.html

La pagina si aggiorna continuamente per l’arrivo di altri commenti. Se guarda in fondo alla pagina ,e se ha fatto il login, si apre una finestra dove potra’ postare il copia incolla.
Ripeta tra i dati eta’ ed esito di visite o esami strumentali e se ha una familiarita’ per tumore al seno ed ovaio.
Deve presentarsi (obbligatorio) con un nome anche di fantasia se lo desidera va benissimo.
OBBLIGATORIO PRESENTARSI CON UN NOME ANCHE DI FANTASIA

L’aspettiamo
-----
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Buonasera,
la ringrazio per la risposta!
Sto cercando di famigliarizzare con il forum.
Nel frattempo rispondo alle sue giuste osservazioni.
Purtroppo tra l'agoaspirato e la NAC è passato pochissimo tempo, ero sotto schock e non ho fatto in tempo a documentarmi, mentre per la terapia ormonale sì.
Quando ho rivolto la stessa domanda alla mia equipe mi è stato risposto che ci sono soltanto studi che confrontano il tamoxifine con lhrh+exemestane perché danno per scontato che tutte fanno terapia ormonale quindi non hanno dati su chi non la fa.
Hanno anche aggiunto che è da poco che si fa la neoadiuvante e che i dati che ho trovato sui vari Predict online non valgono per il mio caso perché sono basati sui risultati delle terapie adiuvanti.

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005