Carcinoma lobulare infiltrante

Gentile Dottor Catania,
ho 54 anni anni, un figlio di 14 allattato per anni, pillola per 12 anni dopo estrazione di un fibroma all'utero tre anni dopo la gravidanza, menopausa qualche mese fa.

Smessa la pillola ho fatto una mammo.
Era fine ottobre.
Microcalcificazioni parte interna seno dx.

Eco.
Nodulo di 5 mm sospetto parte superiore esterna seno dx.
Ago aspirato negativo C2.

Il senologo (alla palpazione non si sente nulla) dice che col citologico negativo ci si riaggiorna dopo 4 mesi.

Dieci giorni dopo mi richiamano dall'ospedale per dirmi che la radiologa ha insistito per approfondire e mi propongono la risonanza.

Esito: tenue enhacenment pseudonodulare di 7mm.
al seno destro quadrante esterno superiore, non prese di contrasto sospette in senso evolutivo a sinistra.
Non adenopatie ascellari.

si consiglia rivalutazione con risonanza a contrasto fra sei mesi.

vedo il senologo e mi conferma il tutto, chiedo se posso fare la terapia ormonale per menopausa e mi dice che sarebbe meglio aspettare la rivalutazione.

Sono comunque contenta ma succede che entro in una squadra agonistica di nuoto (nuotavo quasi tutti i giorni fra un'emergenza covid e l'altra), allora giacché mi danno fastidio caldane e dolori articolari della menopausa mi confido col ginecologo di fiducia dicendo che mi piacerebbe sentire un altro parere per snodare la questione.
Lui mi consiglia di farlo subito.

E' gennaio.
Visita da un senologo in un ospedale molto competente.
Il medico mi consiglia istologico.

Esito: carcinoma lobulare infiltrante di tipo classico a medio grado differenziazione, con focale componente in situ.
la sigla è: T1 N0.

Devo togliere quadrante supero esterno seno destro e linfonodo sentinella per analisi.
Sto aspettando la data che presumibilmente sarà a inizio marzo.

Ho perso tre mesi.
Ho molta paura.

Premetto che sono di corporatura longilinea, faccio attività fisica.
il medico mi ha detto che si guarisce pienamente da questo tumore preso in tempo, mi fido di questo super professionista che ho trovato molto competente e sicuro di sé.
Però ho davvero paura.
perché ho letto che non conta solo la dimensione ma anche altri fattori che si sanno solo estraendo il tumore.

E' la prima volta che scrivo in un forum di salute.

Che dice?
[#1]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,7k 1,2k 77
Tanta carne al fuoco !

Io modero un blog con 1400 utenti e se lo desidera (lei resterà sempre anonima) possiamo affrontare la seconda e più grave malattia che si accompagna al tumore !

LA PAURA DEL TUMORE !

Se desidera un approfondimento ( e quando le rispondero' glielo comunichero' anche qui)
Le rispondero’ senz’altro, ma dovrebbe ripostare con il copia incolla sul link che le allego di seguito perche’ per comprendere meglio la mia replica potrebbe rendersi necessario allegare qualche immagine (qui non e’ consentito).

Questo e’ il link dove ripostare

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-19349.html

La pagina si aggiorna continuamente per l’arrivo di altri commenti. Se guarda in fondo alla pagina ,e se ha fatto il login, si apre una finestra dove potra’ postare il copia incolla.
Ripeta tra i dati eta’ ed esito di visite o esami strumentali e se ha una familiarita’ per tumore al seno ed ovaio.
Deve presentarsi (obbligatorio) con un nome anche di fantasia se lo desidera va benissimo.
OBBLIGATORIO PRESENTARSI CON UN NOME ANCHE DI FANTASIA. Lo ripeto due volte mi raccomando.

L’aspettiamo

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
ho ripostato nel link che mi ha suggerito, grazie

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa