Utente 111XXX
Salve,
da circa 15 gg accuso un dolore al capezzolo sinistro alla pressione e allo sfregamento, di natura puntuoria.
Se non lo stimolo non mi provoca particolari dolori.
Inizialmente il dolore era diagnosticato dal mio medico curante come una "iperalgia" (non so se il termine è giusto) dovuto a una nevralgia intercostale che sto combattendo con tanto sport e Vit. B.
Incuriosito dallo strano dolore che persisteva ho appurato che è presente una sorta di massa al di sotto del capezzolo, non sferica, ma tipo appiattita.
Essa non si percepisce perfettamente a pettorale rilassato, ma se contraggo il pettorale si percepisce bene la presenza di questa specie di nodulo.
Inoltre se tento di "afferrare" il capezzolo, mi risulta impossibile, è come se fosse retratto all'interno. La punta infatti è dura rispetto al destro.

Premettendo che ho un appuntamento dal mio medico di famiglia in settimana, potrebbe trattarsi di una ginecomastia, o potrebbe essere una semplice infiammazione?

Grazie mille,
cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Potrebbe, anzi è più probabile, trattarsi di una semplice infiammazione.

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42900
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 111XXX

Grazie della celerità della risposta.
Aggiorno dopo la visita.

Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente 111XXX

Salve,
la diagnosi fatta dal mio medico è la stessa da lei ipotizzata, ovvero una infiammazione.
Mi ha prescritto antinfiammatorio Oki 3 volte il gg per una settimana. Se non si dovesse sgonfiare ha detto che mi prescriverà ecografia+visita senologica.

Un'altra ipotesi che mi ha riferito è che sia una ghiandola magari "uscita" a causa dello sforzo dei pettorali visto che sto frequentando la palestra assiduamente.
E' una diagnosi verosimile?

Grazie attendo risposta.
Cordiali saluti.

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Più probabile la prima, ma al più presto il quadro sarà più chiaro.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 111XXX

Buonasera,
aggiorno la mia situazione dopo circa una settimana.

Nonostante la terapia consigliata dal mio medico (che vedrò fra circa 2gg), non sembra migliorare la situazione.
Inoltre ho anche assunto a causa di un ascesso antibiotici + cortisone.

Il nodulo è sempre presente, duro, adesso meno dolorante.
Sembra aumentato di dimensioni, ma rimane comunque relativamente simmetrico rimanendo dietro il capezzolo.
Probabilmente mi prescriverà una visita senologica+ecografia, ma secondo lei cosa potrebbe essere a questo punto?

Capisco perfettamente che la visita materiale è insostituibile, ma quali sono le eventuali patologie a cui potrei essere soggetto a questo punto?

(Ho letto con interesse il suo articolo e il fatto che i tumori sotto i 30 sono estremamente rari, quindi non mi preoccupo)

Ho letto di fibroadenomi o di cisti...

La ringrazio per l'attenzione dedicatami,
Aspetto notizie.
Cordiali Saluti.

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
A questo punto la visita è insostituibile e le ribadisco che alla sua età l'incidenza del tumore è praticamente inesistente.

Quindi può aspettare l'approfondimento tranquillo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#7] dopo  
Utente 111XXX

La ringrazio,
le farò sapere dopo la visita, mi sembra il minimo dopo l'attenzione che mi ha dedicato.

Cordiali saluti.

[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Senz'altro.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#9] dopo  
Utente 111XXX

Salve aggiorno la mia situazione.

Dopo un nuovo consulto col medico una settimana fa, ha confermato la diagnosi precedente e mi ha consigliato di aspettare ancora prima di una eco+vis senologica.

Ha cambiato gli antinfiammatori con altri + leggeri (Ananase), cura che ho seguito meticolosamente per un'altra settimana con scarsi se non nulli risultati.

Domani mattina ho nuovamente un'appuntamento col mio medico, in cui probabilmente, sotto incitazione del sottoscritto, mi farò prescrivere una visita specialistica, la quale purtroppo andrà fatta dopo metà agosto (parto per le ferie).

Il nodulo è essenzialmente lo stesso, schiacciato, duro e comunque "relegato" nella zona areolare.
Il dolore puntuorio lo percepisco addirittura quando salto o scendo le scale, a causa dei movimenti del pettorale.
Solo col freddo riesco a sedare il dolore.

A questo punto di cosa potrebbe trattarsi? Più che altro per curiosità, visto che a questo punto è circa 1 mese e mezzo che mi ritrovo con questo corpo estraneo nel capezzolo.

Ringaziandola anticipatamente attendo risposta.

[#10] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente ho cercato di spiegarle che non si può fare diagnosi facendo ipotesi solo sulla base di quanto descrive.

Certo non penserei a patologia tumorale.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com