Utente 517XXX
Buongiorno,
vi scrivo per mia mamma, 88 anni, che ormai da 25 anni e passa soffre di una forma di prurito per la quale non si è travata ne la causa ne la soluzione.Siamo andati da tanti dermatologi e allergologi.Ha fatto esami di ogni tipo, tutti i test allergologici, del sangue e chi più ne ha più ne metta.terapie di tutti i tipi da antistaminici a creme, saponi, shampoo e cosi via.Abbiamo anche provato a verificare se il problema fosse nell'ambiente in cui vive analizzando le polveri, ma senza esito.

Ultimamente però, (e questo è il motivo per cui ho scelto questa specializzazione, terapia del dolore) ha fatto una RM per persistenti dolori alla schiena, zona lombare, dove si evidenziava curva scoliotica dal lato dx e una degenerazione dei dischi intervertebrali con conseguente schiacciamento dei nervi che le danno sciatica e spesso crampi alle gambe.Per questo motivo si è sottoposta ad un ciclo di ozonoterapia e il dottore che la seguiva le ha prescritto, per aiutarla con il dolore alla schiena, una compressa di Lyrica 25mg alla sera.Con l'assunzione di questa compressa il suo dolore è un pò diminuito ma anche il prurito ha iniziato ad attenuarsi notevolmente.Unico problema è stato che dopo circa 10 giorni dalla prima assunzione della compressa, ha iniziato ad avere difficoltà ad urinare e ritenzione di liquido che provocavano gonfiore soprattutto a livello delle gambe.Per i problemi urinari le è stato prescritto un antibiotico e per la ritenzione alle gambe un secondo diuretico(Lasix) oltre a quello che già prende(Kadiur) per la pressione.Ora , poichè non ci sembrava molto sano dover prendere altri medicinali per attenuare gli effetti collaterali di una compressa, mia mamma, in accordo con il medico , ha deciso di sospendere la Lyrica. I sintomi si sono attenuati fino a sparire ma nel giro di 2 settimane il prurito è tornato anche più consistente soprattutto a livello della schiena, dove lei ha i problemi descritti prima e testa.Quindi vedendo che la Lyrica è un medicinale per dolore neuropatico e avendo letto che anche il prurito può essere di questa origine, mi chiedevo se la mia deduzione fosse corretta e se quindi questa tipologia di farmaco possa essere veramente efficace per il problema specifico di mia mamma.Mi domandavo inoltre se non ci fosse un'alternativa alla Lyrica che potesse continuare a dare lo stesso risultato ma con minori effetti collaterali, per alleggerire mia mamma da questo calvario. Perchè a questo punto non sappiamo più a quale branca della medicina rivolgerci per affrontare una problematica che ormai sembra quasi riguardare più un aspetto neurologico che dermatologico.Spero possiate darmi delucidazioni e un aiuto in merito.
Ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il prurito segue le medesime vie a livello del Sistema Nervoso del dolore.
Pertanto ritengo si possa parlare di prurito neuropatico.
Inusuale che solo 25mg di Lyrica provochino tutti gli effetti collaterali illustrati.

Terapia online non si prescrive pertanto riparlate con il il collega neurrologo.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 517XXX

La ringrazio innanzitutto per la chiara e pronta risposta e per le indicazioni.
Anche il medico di base che la sta seguendo sull'assunzione di questo farmaco è rimasto perplesso come lei sul fatto che un dosaggio così basso potesse arrecare questo disagio. Perchè in se la pastiglia ha portato benefici.Se posso chiederle ancora un'opinione a questo punto mi chiedo se non ci possa essere invece un'interazione con altri farmaci da lei assunti.Prende Cardicor per la pressione anch'esso in un dosaggio bassissimo, 2,5mg al giorno diviso in 2 assunzioni mattino e sera, unito al Kadiur a giorni alterni. Statine per il colesterolo e una Cardioaspirina 100 mg 2 volte la settimana. Riguardo ad una alternativa al farmaco Lyrica concordo con lei sul fatto che non sarebbe etico fare una prescrizione on line.La mia domanda era più una speranza che in commercio ci possa essere qualcosa di analogo ma che magari le provochi meno effetti collaterali, sempre che questi, nel caso di mia mamma, non siano davvero dovuti a interazioni con altri farmaci.
Un cordiale saluto

[#3] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Giacche' la genesi pare essere neuroparico di a il dolore che il prurito si trattano con la medesima classe farmacologica.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente 517XXX

Chiarissimo.Grazie ancora!
Una buona serata