Utente
Buongiorno,sono molto preoccupata.Il mio fidanzato di 22 anni qualche tempo fà ha fatto una visita urologa dove gli hanno detto che aveva bisogno di una circoncisione al pene e fin qui tutto normale,anche perchè me ne ero accorta anche io e perchè sò che si tratta di un' "operazione" ambulatoria.Prima però gli hanno prescritto delle analisi,tra cui un ecografia che ha fatto l' altro ieri.Da questa ecografia gli hanno riscontrato una macchia nera all interno di un testicolo (chiedo scusa se non uso termini tecnici) e il medico non si è ancora esposto,ha detto solo che deve stare tranquillo e gli ha prescritto altre analisi che in questi giorni effettuerà.Secondo voi cosa può essere?Vi prego cercate di darmi una risposta.VI ringrazio anticipatamente.DIstini saluti

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora ,

una "macchia nera" all'interno di un testicolo può essere di tutto, da una cisti, ad un ematoma oppure altro.

Per questo motivo l'urologo ha consigliato, come si deve fare sempre in questi casi, altre analisi per arrivare a capire esattamente quale è il problema e poi impostare le corrette terapie.

Seguite attentamente tutte le indicazioni che l'urologo vi darà!

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2] dopo  
Utente
Dott.Beretta, la ringrazio per la sua celere risposta.Volevo precisare che lui dice di non avvertire dolore al testicolo,ma spesso al pene,e che non ha alcun sintomo particolare.Inoltre l' ecografo che ha riscontrato questa macchia gli ha fatto vedere che in quel punto non riusciva a vedere nulla,ma non è una cosa che lui avverte con il tatto.Comunque seguiremo le indicazioni dell' urologo con la speranza che non sia nulla di grave.Distinti saluti

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

comunque siamo curiosi e, se lo desidera, ci tenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del problema clinico del suo ragazzo.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#4]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

una immagine ecografiuca mal definibile nel contesto di un testicolo deve sempre essere valutata per escludere che possa trattarsi una forma neoplastica.Sarà opportuno rivolgersi ad uno specialista andrologo. urologo o chirurgo che farà effettuare i markers oncologici, un approfondimento clinico ed ecografico e valuterà la opportunità di una possibile verifica chirurgica
Cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#5]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

non si spaventi e soprattutto non spaventi il suo ragazzo e seguite poi , come gia´consgliato, tutte le indicazioni che vi dara´ il vostro urologo e poi aggiornateci.

Ancora un cordiale saluto
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#6] dopo  
Utente
L'urologo gli ha prescritto le seguenti analisi:
- alfa feto proteine;
-beta hcg;
-ldh;
-fosfotasi alcalina placentare;
-stp
Stamattina ha effettuato le prime tre,nei laboratori della nostra zona non effettuano le ultime due ( e sinceramente leggendo su internet neanche io ho capito di cosa si tratta).
Martedì avremo i risultati,vi terrò aggiornati.
Ancora grazie.

[#7]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

sono i famosi marker che le aveva già annunciato il collega Pozza.

Segua le indicazioni e poi ci riferisca.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#8] dopo  
Utente
Buonasera,come le avevo detto oggi abbiamo ricevuto i risultati dei marker.
LDH 364 U/l;
GONADOTROPINA SUBUNITà BETA 0,47 mUl/ml;
ALFA FETOPROTEINA 1.0 ng/ml

Rispetto agli indici di riferimento sembrano normali,anche se le ultime due un pò basse,mi farebbe piacere avere un vostro parere in attesa della visita che ha fissato per domani.
Grazie

[#9]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

questi dati sono tranquillizzanti ma non bastano a fare una diagnosi sicura e bisogna ora attendere la visita dall'urologo in diretta.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno,le chiedo scusa per il continuo disturbo.Volevo dirle che ieri il mio fidanzato si è sottoposto alla visita urologa,come le avevo anticipato,e il dottore ritiene che le analisi non siano sufficienti per escludere un tumore e che è necessario asportare il testicolo per effettuare la biopsia.Gli è stato detto che in caso non si trattasse di tumore allora il testicolo gli verrebbe rimesso,perchè resiste 4 ore fuori (vi chiedo sempre scusa per i pochi termini tecnici,ma questo è quanto mi viene detto).
Ora mi chiedo:questa è davvero l' unica soluzione?e se non si trattasse di tumore?Lei consiglia di consultare un altro urologo o anche per lei questa è l' unica via d' uscita?

[#11]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

in casi anloghi a questo la verifica chirurgica diventa assolutamente obbligata. Si tratta, però, di effettuare l'intervento chirurgico in una struttura adeguata, chiarendo con il medico la opportunità di accertamenti ulteriori (TAC) eventualità di una asportazione chirurgica, la possibilità di inserire una protesi testicolare, la effettuazione di un esame seminale preoperatorio...
Comunque sono problemi che possono essere risolti
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#12]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

oltre alle corrette osservazioni fatte dal collega Pozza,
altro passo, vista la giovane età del suo fidanzato, è quello di procedere verso una crioconservazione "preventiva" del liquido seminale.

Generalmente le procedure da seguire in questi casi in cui si sospetta la presenza di una neoplasia testicolare sono queste!

L'esame istologico intraoperatorio estemporaneo, che può essere fatto durante l'intervento e prima di asportare il testicolo, e poi la più attenta ed eventuale successiva indagine istologica definitiva saranno determinanti per indicare al suo urologo tutte le ulteriori indicazioni diagnostiche e terapeutiche.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#13] dopo  
Utente
Buongiorno cari dottori,
vi chiedo scusa per l' insistenza ma immagino che possiate capire la mia ansia e i miei dubbi.
Chiedendo chiarimenti mi è stato spiegato che non avverrà direttamente l' asportazione del testicolo ma solo del pezzetto della macchia nera per la biopsia.
In caso di tumore allora verrà asportato il testicolo.
Ora vi chiedo,verrà asportato sia in caso di tumore benigno che maligno?e poi è davvero così che và la procedura?
Il mio fidanzato dice di fidarsi di questo medico,io sinceramente avrei chiesto il parere di un altro medico,anche perchè non mi fido molto delle strutture sanitarie presenti nella nostra città (Avellino).
Per quanto riguarda la conservazione del liquido seminale non ne hanno ancora parlato ma sto facendo molta pressione affinchè questo avvenga.
VI ringrazio e scusate ancora.

[#14]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,

la procedura che lei ci descrive ora è quella corretta, cioè quella di non asportare nulla senza una valutazione istologica preliminare.

Detto questo poi le dobbiamo dire che non esistono tumori benigni del testicolo, la macchia può essere altro e allora si conserva il testicolo ma, se vi è un tumore, il testicolo deve essere generalmente asportato .

Infine non sia così "negativa" in generale sulle Strutture Sanitarie della sua Città.

Sicuramente, come su tutto il nostro territorio nazionale, esistono strutture che lavorano bene, in eccellenza, ed altre meno.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#15] dopo  
Utente
Buongiorno,
volevo dirvi che il mio fidanzato è stato sottoposto alla verifica chirurgica,il testicolo è stato analizzato e c' è stato detto che tutto era andato bene,che si trattava solo di un infiammazione e di nessuna forma di tumore.
Oggi a 8 giorni dall' intervento sono venuta a sapere che sulla carta la diagnosi è :" risultato negativo cellule maligne (presenza cellule fusate)" e che sono in corso delle analisi il cui risultato si avrà la settimana prossima.
Le chiedo scusa,ma davvero non capisco più nulla: cosa sono queste cellule?!?e soprattutto puo centrare qualcosa il fatto che il mio fidanzato sia prima che dopo l operazione si sente sempre stanco,ha sempre mal di testa e ha bisogno sempre di dormire?(non è attivo come dovrebbe essere un ragazzo di 22 anni)
Vi ringrazio molto,siete la mia unica speranza per capirci qualcosa.

[#16]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

le "cellule fusate" sinceramente non sono un termine che ci orienta verso qualche problema uro-andrologico particolare e significativo.

Chiedete chiarimenti ulteriori al vostro urologo e poi aggiornateci, ho la sensazione che abbiate letto male il referto istologico.

Un cordiale saluto
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#17] dopo  
Utente
Salve dottore,
non le ho risposto prima perchè abbiamo riletto più volte il referto e la diagnosi era quella.
Quindi abbiamo aspettato di avere i risultati delle analisi di cui le parlavo e di parlare con l'urologo.
Purtroppo la carta della diagnosi si deve ritirare martedì ma informalmente abbiamo avuto un colloquio con l'urologo.Ci ha detto che si trattava di un tumore benigno "fibroma" molto diffuso per le ovaie,ma rarissimo per il testicolo a tal punto che è il secondo caso in tutta Italia.Poi ci ha dato anche la definizione di "cellule fusate" sostenendo che sono cellule infiammatorie.Alla fine ci ha tranquillizzato dicendo che era tutto limitato a una piccola zona e che ha ripulito benissimo e dovrà soltanto sostenere dei controlli periodicamente.Allora mi chiedo perchè questi controlli,di cui il primo già tra un mese?può riformarsi?E poi lei mi aveva detto che il tumore in quel posto poteva essere solo maligno.
A questo si è aggiunto un altro problema in quanto gli è stato riscontrato "il lato embroniale esterno debole" (non so se ho capito bene quindi è molto probabile che ho scritto una cosa sbagliata) ma comunque si tratta della fertilità e infatti dovrà effettuare lo spermiogramma,secondo lei se già gli hanno riscontrato qualcosa già non ci sono più speranze?
Le chiedo scusa per le troppe domande,ma il medico non mi ha dato le certezze che speravo di trovare,e vi ringrazio ancora una volta.

[#18]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

non si faccia troppe domanda a cui da questa postazione per noi è impossibile risponderle.

Bisogna avere in mano, scritto in stampatello, almeno la precisa diagnosi istologica che è stata fatta e possibilmente anche tutta la cartella clinica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/