Gonfiore del prepulzio patina bianca sul glande prurito

Partecipa al sondaggio
Salve a voi,
il mio problema e' un po' originale ho consultato il mio dottore ma continua a dire che non ho nulla perche le analisi del sangue alle quali mi sottopongo regolarmente (sono una transessuale MtF e prendo ormoni da 2 anni e le analisi mi tengono aggiornata sull'assetto ormonale ma anche se mi costa un po' di piu tutte le volte do un'occhiata a tutto il mio organismo anche se non ritengo bastino le analisi considerato il mio problema)non presentano infezioni; insomma qualche mattina fa mi sono svegliata con un forte prurito al prpulzio provando a tirarlo gui mi sono accorta che presentava un certo gonfiore poi il gonfiore e' scomparso e ha cominciato a produrrsi una patina bianca ma sta volta sul glande ben aderente e che non lasiava granuli, be' devo aggiugere che le mie eiaculazioni sono vuote cieo' non esce nulla anche se raggiungo il piacere. Andanto avanti con la descrizione del problema sparite la patina e il prurito ora quello che resta e' un cattivo odore anche se tutte le volte che vado in bagno mi asciugo ben bene e faccio il bidet.
In un primo momento ho pensato a un problema allergenico ma dopo qualche giorno il mio ragazzo ha iniziato a presentare lo stesso sintomo di cattivo odore, ipersensibilita' e patina bianca ma a lui con granoli che si raccolgono sotto il bordo del glande. Quello che non capisco e' perche a me sia passato nel giro di una settimana lasciando solo il cattivo odore mentre lui nulla e' ancora li che non vule far nulla. Non ho usato creme ne impacchi naturali perche non sapendo di cosa si tratta non vorrei peggiorare la situazione e soprattutto sono stanca si andare dal dottore e passare per una che si inventa di stare male anche perche non mi servono certificati per restare a casa partendo dal presupposto che il lavoro e' di miai proprieta'. Insomma se qualc'uno ha una risposta sarebbe proprio una bella risoluzione ai miei dubbi inoltre se potessi sapere cosa andare a cercare per le prsossime analisi mi farebbe piacere cosi al mio dottore glie lo dico io quello che devo fare.
Comunque il tutto non finisce qui perche ho notato delle palline grandi come un granello di pepe forse piu piccole sul mio sfintere e giorni fa andando a roccarele davanti allo specchi o notato una specie un filetto come fosse colla e subito ho perso sangue il bruciore e' stato impossibile ma come ho smesso di toccarla e' passato in piu il fastidio si e' presenta solo quando mi vado a pulire anche se ora non c'e' piu ma in compenso ci sono ancora le palline forse emorroidi o forse non so. L'anno scorso dopo che ho rotto col mio ragazzo ho dato di matto e ho avuto una serie di rapporti non protetti, ad oggi non e' di me che mi preoccupo ma di lui non so essere piu descrittiva di cosi. Se siete in grado di capire anche senza vedere be allora grazie per ogni risposta che ricevo

[#1]
Dr. Enrico Conti Urologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Andrologo 2.3k 51 14
Cara Lei, purtroppo i Suoi comportamenti l'hanno esposta al rischio di malattie sessualemnte trasmesse. Questo riguarda sia il problema balanoprepuziale che il problema anorettale (quest'ultimo forse più significativo). Un consulto mi sembra davvero indispensabile. Capisco che nella Sua condizione di transessuale la cosa Le possa apparire difficile o imbarazzante, ma tenga presente che nelle maggiori città esistono ambulatori dove nel totale rispetto della privacy si affrontano questi problemi (i cosidetti sportelli MST). A Roma ve ne dovrebbe essere più di uno. Una alternativa potrebbe essere una visita da un dermatologo con grande esperienza in malattie veneree. Buona giornata

Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia e Andrologia
Primario Urologo ASL 5 Spezzino

Malattie sessualmente trasmissibili (MST)

Quali sono le malattie sessualmente trasmissibili (MST)? Tutti i rapporti sessuali mettono a rischio contagio? Le situazioni di rischio e le regole di prevenzione.

Leggi tutto