Utente 152XXX
Buongiorno
Volevo elencarvi il mio problema. Ho 43 anni non fumo,ho un po'di chili in piu' e faccio poco sport. Da un po'di tempo,anche da molle se mi tocco la base iniziale del pene sento del dolore a pressione.....in piu ogni tanto dei piccoli lampi di dolore su tutto il percorso del pene. Quando e'in erezione sento dolore sempre nella parte iniziale del pene,in piu'ho notato una leggera incurvatura verso il basso e a sinistra,ma leggerissime entrambe...tutto questo mi porta ad avere una erezione veramente limitata,il tutto unito al fattore psicologico di questa erezione limitata fa si che i miei rapporti sessuali siano disastrosi... Un'altro particolare,durante il rapporto orale,quando la mia partner si sofferma sulla parte alta sento un dolore fastidioso tanto da dirgli di smettere...insomma sono un uomo distrutto. Non ho bruciori a fare pipi'e nemmeno in eiaculazione,in piu'questo problema e'normale che porti in me un raro indurimento anche solo al pensiero di fare l'amore pensandola....insomma c'entra anche il fattore psicologico per questo mio problema? ho prenotato la visita urologica,leggendo qui da voi mi pare di aver capito che la Vitamina E o una terapia laser possa risolvere questo problema dovuto evidentemente ad una placca o una fibrosi che non mi consente di avere tutta l'elasticita'...
Insomma sono veramente un uomo distrutto anche perche'ho trovato una persona eccezionale dopo tante delusioni e non voglio perderla...
Grazie di cuore a tutti voi Dottori e buon lavoro.

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PERUGIA (PG)
JESI (AN)
PORTO SAN GIORGIO (FM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
vedrà che dopo aver sentito il collega la sua visione del problema sarà più ottimista.
i problemi che presenta non sono di facilissima soluzione ma si possono validamente affrontare.
la visita specialistica le consentirà di determinare l'entità della problematica e le possibili soluzioni.
magari ci tiene informati.
cordialmente
Dr Giulio Biagiotti
www.andrologiaonline.net

[#2] dopo  
Utente 152XXX

Buongiorno dottore.
Il fatto che mi dice che non sono di facilissima soluzione mi lasciano gia'in agitazione perche'inizio a pensare a mesi di girovagare in ospedale e a chissa' cos'altro mi attende...
Oddio non pretendo la bacchetta magica ci mancherebbe,ma la cosa mi spaventa molto.
Tra le altre cose ora sono riuscito a localizzare molto bene il dolore a pressione che e'sul lato sinistro del pene.
Certamente che la terro'informato Dottore,sia lei che a tutti i colleghi e utenti.
Grazie di cuore.

[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

i sintomi che lei descrive potrebbero far pensare ai sintomi iniziali di una Induratio Penis Plastica ( qualche informazione in più su www.erezione.org o www.andrologiaroma.net))
La possibilità di "guarire" da tale patologia sono molto ridotte ma, con l'aiuto di un valido andrologo ( a Torino non le sarà difficile trovarne di preparati sia nel Privato che nel SSN) lei potrà avere una vita sessuale assolutamente valida e gratificante.
Cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#4] dopo  
Utente 152XXX

Buonasera Dottor Pozza.
Penso sia un'inizio di Induratio penis plastica,molto molto accentuata,infatti per vederne la pendenza verso il basso bisogna guardare molto attentamente altimenti non si nota. La cosa del non guarire,che sono molte ridotte le capacita'di guarigione mi fa stare male,ma dicendo che avro'comunque una vita sessuale valida e gratificante mi rimette un po'di buon umore perche'e'quello che a me interessa,avere la possibilita' di soddisfare la mia partner senza il pensiero che poi peggiora le cose irrimediabilmente che il mio pene si abbassi prima della penetrazione. La terro'informata sullo sviluppo della cosa.
Cordialmente la saluto

[#5] dopo  
Utente 152XXX

Buonasera...
La visita me l'hanno data per il 7 Settembre....siccome ferie e cose varie non c'era disponibilta'. Sto vivendo un incubo credetemi non voglio essere vittimista ma da uomo mi capirete...
Vi scrivo per aggiornarvi sul mio problema magari me la date gia'voi una diagnosi e perche'no'un motivo per stare un po'piu'tranquillo....
L'agitazione che ho e i pensieri che ho negativi penso influiscano tanto,vero,pero'come e'possibile avere una erezione stabile durante la masturbazione,che scende come una altalena appena si molla la presa....non passa il sangue per via del dolore che ho quando tocco la base,e del dolore che sento ogni tanto come un lampo percorrermi tutto il pene ?.....
Sono figlio di uno con il Diabete Mellito,e ultimamente anche la mia Glicemia non e'delle migliori,ma solo quello dalle analisi che ho fatto,altre sono tutte a posto.... leggevo su siti vari che i Diabeto mellito sono condannati nell'erezione,dato che siete dei Ottimi Medici,una prima valutazione da cio'che scrivo mi sarebbe di grande aiuto... Sidenafil a parte ho speranza o no di tornare a fare tutto o quasi senza medicinali ?
Grazie di cuore a tutti e vi auguro un buon lavoro.

[#6] dopo  
Utente 152XXX

Ho dimenticato una cosa,con la mia ex moglie per due volte in giorni diversi ho avuto il pene che e'scivolato fuori nella foga e si e'violentemente piegato sul perineo.... tutto subito un gran dolore che poi e'scomparso,probabilmente e'la causa di questo mio dolore al tatto da molle e anche in erezione che non mi consente di essere sempre eretto...

[#7] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Questa ultima notizia pone in gioco l'ipotesi che la Sua situazione dipenda da un esito di trauma da coito, più che da una Induratio classica. Durante la visita che ha in programma probabilmente si chiarità tutto, anche in merito al rischio di sviluppare un diabete mellito ( quest'ultimo non remoto vista la familiarità ed il fatto che Lei è in sovrappeso) con eventuale successiva disfunzione erettile. Ancora un pò di pazienza (per l'attesa) e cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#8] dopo  
Utente 152XXX

Gentile Dottor Conti.
Grazie per l'intervento. Ho prenotato la visita presso l'ospedale Gradenigo che presumo conosca bene, e in merito mi assicura esserci validi urologi ? non mi ha mai ispirato molto quell'ospedale.Penso anche io che sia per quel motivo,quindi da li puo'derivare anche la possibilita'del pene che non rimane eretto per qualche rottura interna ? stessa motivazione il fatto che durante il rapporto orale io senta dolore nella parte alta del pene tanto da dover chiedere di smettere ? un'ultima cosa,si puo'curare per bocca o bisogna intervenire chirurgicamente ?.....
Per quanto riguarda il sovrappeso,che poi non e'cosi elevato per uno di 1,84 cm,mi sono messo a dieta,eliminato tutto cio'che e'zucchero e uso dolcificante,poi a gg mi iscrivo in palestra sperando di avere di nuovo una vita un po'piu'sana in tutto.
Grazie mille Dottor Conti,le auguro una buona serata.
Cordialmente la saluto

[#9] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Al Gradenigo (ospedale di cui conosco gli urologi) troverà valide figure professionali. Per le risposte ai Suoi quesiti attenda sereno la visita, nel corso della quale i pareri forniti saranno sicuramente motivati al meglio possibile. In bocca al lupo e cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#10] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
VIGGIU' (VA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

il suo sovrappeso di certo causa la tendenza all'iperglicemia, cui si deve aggiungere la familiarità.

relativamente al sospetto di fibrosi del pene, i sintomi e il precedente trauma sono molto suggestivi di tale patologia.

Effettui la valutazione uro-andrologica, anche per capire le migliori strategie terapeutiche.

cordialità
Prof. Giovanni Maria  Colpi

[#11] dopo  
Utente 152XXX

Gentili Dottori.
Sono arrivato ora dall'ospedale,dove ovviamente dietro impegnativa medica dovro'fare alcuni esami...ovviamente la visita me l'ha fatta una donna con un mio timore nei suoi confronti a parlare e a farmi toccare pero',a parte queste idiozie il foglio che mi ha lasciato riporta :

All' EO: Obiettivita'addominale nei limiti
EOGE: Pene normoconformato,mue pervio,eritematoso ed edematoso.

Si consiglia: - Esame urine,urocoltura I e II getto e spermiocoltura con ricerca di clamide,microplasmi,miceti,protozoi,ureaplasma.
Utile ricontrollo glicemia e HBglicata

Da rivedere con esiti.

Ditemi,da una prima visita esiti da avere a parte cosa si deduce ?

Saluti a tutti

[#12] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Se ne deducono almeno due cose: che la palpazione del pene non ha permesso di rilevare cicatrici o evidenti grossolane alterazioni dei tessuti e che la dottoressa è preoccupata per il Suo sovrappeso e l'iperglicemia. Gli altri esami sono indicati per escludere infiammazioni genitali di tipo sessualmente trasmesso. Ci tenga aggiornati su ulteriori sviluppi.
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#13] dopo  
Utente 152XXX

Buongiorno Dottor Conti

Beh la familiarita'diabetica purtroppo e'una brutta bestia,mi ha detto si di una infiammazione probabile,ma mi ha anche detto che con una sistemazione glicemica del mio sangue tutto si puo'di nuovo ristabilire,compresi i problemi di DE ,conferma ? Certamente la aggiornero'Dottore,stamattina pensavo ci fosse il Dottor Cavallini ma era in ferie..
Saluti a lei e ai colleghi.

[#14] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Tenere sotto controllo la glicemia permette di evitare la neuropatia (associata appunto al diabete) ed altre problematiche sempre relative alle funzioni sessuali, quindi il messaggio ricevuto è corretto. Restiamo certamente in ascolto, intanto ancora cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#15] dopo  
Utente 152XXX

Gentili dottori...
Ho ritirato ora alcune delle analisi che ho fatto...
i dati sono questi e sono anche preoccupanti...vi chiedo un aiuto perche'sono veramente disperato...
allora ho
EMOGLOBINA GLICATA 8,9
EMOGLOBINA GLICATA mmo/mol 74

e GLUCOSIO nelle urine 1g/l


sono esami bruttissimi,me lo ha detto anche il medico cosi come mi ha detto che si stimano controlli ogni 3 mesi per vedere come e'la situazione...praticamente io con le urine butto fuori sciroppo dolce...
Tutto questo puo'influire con la mia disfunzione erettile ? e ancora tutto questo mi ha causato un danno permanente da cui non ne esco piu'fuori,o con una sistemazione di valori (sono a dieta in piu'non tocco piu'niente di zuccherato nemmeno morto)...
Ditemi,ho lesionato i vasi in modo definitivo oppure posso ancora rimettermi in carreggiata ? ho prenotato anche la visita dal diabetologo ovviamente... per quanto riguarda le mie erezioni,molte volte il pene risponde bene se penso a qualcosa di erotico,idem in masturbazione lo sento molto attivo,ma se lascio la mano a poco a poco va giu'....
Ci sono terapie aldila'del Sidenafil che possano ridare vascolizzazione in quella zona ?
in piu'il TESTOSTERONE E'a 455,0 percio'penso sia buono,ma perche'questo desiderio sessuale calato ? psicologico o organico ?
Chiedo scusa per l'assillo nelle domande,ma sono veramente distrutto mentalmente oltre che fisicamente.
Saluti

[#16] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
VIGGIU' (VA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

certo che l'iperglicemia danneggia fortemente il microcircolo del pene e non solo.

deve bilanciare il suo metabolismo seguendo rigorosamente il profilo dietetico.

ci sono farmaci precisi per migliorare la circolazione del pene.

cordialità
Prof. Giovanni Maria  Colpi

[#17] dopo  
Utente 152XXX

Buongiorno dottor Colpi

Per farmaci precisi intende Sidenafil a vita con cio'che costa o altri farmaci ?

Saluti

[#18] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
VIGGIU' (VA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
si..mi riferisco a farmaci come quello.....
Prof. Giovanni Maria  Colpi

[#19] dopo  
Utente 152XXX

Bene allora posso buttarmi giu'da un ponte con cio'che costa...bella prospettiva.

[#20] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
VIGGIU' (VA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
non c'è nulla e ,spero, non ci sarà nulla che potrà mai sostituire o equivalere al rapporto medico-paziente de visu



l'informazione fornita resta sempre arida se non supportata da una concreta discussione col paziente di persona.

vive cordialità
Prof. Giovanni Maria  Colpi

[#21] dopo  
Utente 152XXX

Certamente dottore,ma mi pare inaccettabile da parte mia una cosa cosi',quando ho amici diabetici privi di questo problema,in piu'non mi convincono questi bruciori interni dentro il pene di tanto in tanto e questo fastidio a pene duro quasi dolorante compreso il dolore nella parte alta durante il rapporto orale...insomma sono cosi'devastato oppure c'e'dell'altro tipo un trauma da coito ricordandone ben 2 con la mia ex moglie...
Mah davvero non so spiegarmi,su molti siti si legge che una terapia di Sidenafil riattiva il flusso di sangue molte volte facendo anche a meno di prenderlo molte volte...
Ritirero'le altre analisi che aspetto e ve le comunichero'grazie di tutto intanto a lei Dottor Colpi e a tutti i suoi colleghi.

[#22] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Caro signore, quello di cui si deve convincere è che una cosa è avere il diabete in buon compenso con la dieta e la terapia, altra cosa è avere una situazione di non terapia e di scompenso con tanto di zucchero nelle urine (come nel Suo caso se non sbaglio). I disordini dell'apparato genitale si moltiplicano nella seconda evenienza, mentre un diabetico ben curato può benissimo avere davanti a sè anni di buona salute sessuale. Mi permetto di metterla in guardia dal sottovalutare la questione diabete. Nessuna terapia volta a riattivare la circolazione del sangue nel pene è veramente efficace se non affronta a testa bassa la questione sovrappeso e glicemia fuori controllo. Ancora codialità
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#23] dopo  
Utente 152XXX

Certo Dottor Conti,e'mia intenzione rimettermi a posto completamente e qualche beneficio da quando sono a dieta ed ho eliminato tutto cio'che e'zuccherato li sto vedendo,sia come forza e vigore,che come respirazione,meno affanno,meno pipi',anzi sono passato dal farla spessissimo a farla raramente cosi'come e'rara la mia voglia di bere,cioe'sono passato da un estremo all'altro in piu'al mattino da alcuni giorni mi sveglio con una erezione,non completissima come durezza ma soddisfacente...sara'buon segno anche quello spero...o perlomeno un segno che il danno non e'permanente e continuando su questa strada posso rimettermi in carreggiata .....
Grazie a lei e ai suoi colleghi per ogni risposta che mi date,e'un piacere per me confidarmi con voi.
Saluti.

[#24] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Bene, la strada intrapresa è quella giusta. Si faccia comunque seguire da un medico in questo percorso perchè la dieta autoimposta non è sicuramente sufficiente per rimettersi in pista. Cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#25] dopo  
Utente 152XXX

Buonasera Dottor Conti. Si domani vado in Lungo Dora Savona a Prenotare la visita Diabetologica per avere la dieta da seguire anche in base al lavoro che faccio che non e'leggero.
Grazie di tutto.

[#26] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Molto bene, in bocca al lupo!
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#27] dopo  
Utente 152XXX

Buongiorno Dottori.

Allora,ieri mi sono recato alla visita Urologica a pagamento da cui e'emerso che la teoria del Dottor Pozza (che ringrazio molto) era giusta....
Ho un inizio di IPP con infiammazione Prostatica,ecco perche'ho male e fastidio quando c'e'il rapporto orale,in piu'sul lato Sinistro mi ha trovato alla base del pene una Placca che ha definito morbida dicendomi che si va per gradi cercando di scioglierla con delle microinfiltrazioni prima di arrivare all'intervento,insomma la mia situazione diabetica non c'entra nulla ma e'una cosa associata ad un Trauma da Coito se ho ben capito.
Mi ha prescritto una ecografia Peninea (Penso la famosa puntura che mi terrorizza) e una ecografia all'addome dopodiche'tornare con gli esiti.
Mi ha rassicurato sulla cosa dicendomi che la placca era la parte piu'rognosa nonche'tutto l'insieme il problema della mia DE
A Presto per altre informazioni che possano servire anche ad altri pazienti e come sempre vi ringrazio per l'assistenza.
Saluti.