Utente 232XXX
Gentili Dottori,
vi scrivo per avere una risposta preliminare relativa a un problema di cui mi sono accorto due giorni fa. Mi scuso in partenza se utilizzerò dei termini totalmente sbagliati, ma sono abbastanza ignorante in materia e cercherò di essere il più chiaro e specifico per quanto riguarda i dettagli.
Ho 33 anni e il mio lavoro è totalmente sedentario (impiegato in un ufficio). Qualche giorno fa, in fase di erezione del pene, mi sono accorto al tatto che in corrispondenza del testicolo sinistro c'è la presenza di una cistina o nodulo o quant'altro, come se fosse una pallina di piccole dimensioni (circa 5 mm). In questa fase di erezione o post-erezione e con indumenti intimi e pantaloni un po' più stretti, questa pallina risulta essere dura e facilmente individuabile da me al tatto (non visivamente). Inoltre, sempre in fase di erezione, toccandola e premendola (sempre con cautela) con le dita non mi provoca alcun dolore. Né provo alcun dolore ai testicoli, tant’è che me ne sono accorto solamente toccandola. E i testicoli esternamente risultano essere normali.
In fase di riposo del pene, invece, soprattutto libero dalle costrizioni di cui sopra, questa pallina risulta essere più piccola o addirittura assente (magari c’è ma non la riesco ad individuare). Non solo, nel momento che la trovo, sembra essere collegata ad una vena o a un piccolo condotto all’interno del testicolo, come se fosse una strozzatura o un nodo leggermente più compatto. E massaggiandola con le dita sembra come perdere la forma sferica (o quella che è) e distribuirsi omogeneamente. Questa “cistina”, per darle un nome ottimistico (!), si presentò anche qualche mese fa, sempre durante un erezione, dove pene e testicoli venivano stretti alla base dal bordo degli slip e dei pantaloni, ma poi non l’avevo più sentita e sembrava essere sparita.
Ho letto già alcuni consulti, dai più allarmanti (tumore ai testicoli) ai più tranquillizzanti (cisti o meglio ancora), ma nessuno mi sembrava identico al mio caso. Così vi ho sottoposto la situazione, vista la delicatezza della zona.
Devo comunque vedere in settimana il medico di base e poi fissare probabilmente un controllo più specialistico, ma intanto volevo avere un parere preliminare.
Grazie in anticipo per il tempo dedicato.

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
VIGGIU' (VA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

le cisti delle vie seminali sono molto comuni e quindi facilmente di riscontro già con la visita e la palpazione (pure dei pazienti).

tuttavia, non esiste nulla di anatomico che risenta della erezioni o delle posizioni dei testicoli, assimilabile ad una cisti: se c'è , ci sarà sempre,ma ovvio dopo attenta valutazione specialistica.

perciò correttamente può farsi visitare dallo specialista andrologo e poi di certo farà una ecografia testicolare.

distinti saluti
Prof. Giovanni Maria  Colpi

[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Colpi, che mi ha preceduto, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problemi di natura andrologica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#3] dopo  
Utente 232XXX

Ringrazio sia il Dr Colpi che il Dr Beretta per la velocità nel rispondere alla mia richiesta e per i consigli dati.
Non avevo letto l'articolo al link segnalato, Dr. Beretta, grazie. Leggendolo, credo di essere nei casi al punto 3-4-5 di "Problemi ai testicoli".
Aggiungo solo una domanda (magari un po' paranoica): nel caso di forma tumorale (e spero proprio che non sia questo il caso), dovrei sentire dolore, anche premendo leggermente questo nodulo o indurimento? Lo chiedo perchè, come già detto, non sento nulla.
Grazie ancora e cordiali saluti.

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il dolore o la sua assenza non è un sintomo significativo in tali problematiche testicolari e, senza una valutazione clinica diretta,questo dato non ci permette di dire nulla di corretto o preciso.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Utente 232XXX

Grazie ancora!
Dopo avere eseguito ieri sera l'autopalpazione come indicato, ho individuato il nodulo, solamente che era molto ridotto rispetto al giorno precedente. Ma io sono un profano.
Come già programmato da me e consigliato da voi, a breve sarà necessario un consulto con il medico di base.
Buona giornata

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, fatto il tutto poi ci riaggiorni, se lo desidera.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
Utente 232XXX

Giusto come update, il medico di base mi ha prescritto un'ecografia testicolare, ha detto che potrebbe trattarsi di una varice, ma attende l'esito dell'ecografia.
Ultimamente ho notato che la dimensione iniziale da me descritta è andata a ridursi.
Buona giornata

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Faccia comunque l'ecografia testicolare consigliata dal medico anche se il suo problema clinico, da quello che lei scrive, sembra in risoluzione.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com