Utente 276XXX
Buongiorno,
ho 36 anni, in giugno di quest'anno ho avuto secondo me a seguito di un forte stress causato da "una brutta notizia" un fastidio diffuso a tutto l'apparato genitale, prostata, uretra, testicoli ed inguine, uno sfogo psicosomatico. Sono stato a visita da un Urologo, che ha riscontrato la prostata un po' infiammata, mi ha fatto una visita generale a tutto l'apparato genitale,non riscontrando altro di significativo, mi ha prescritto l'esame culturale delle urine che ha dato esito negativo. Dopo un po è passato tutto.
In settembre ho avuto un "fastidio" al solo testicolo sx, non era male, ma un "fastidio" sopportabile, ma sempre presente, ho atteso 15gg se passava da solo e poi sono andato dal medico di famiglia che mi prescritto un ecocolor doppler scrotale, perchè sospettava Varicocele, risultato "non rilevabili immagini ecografiche e/o segnali flussimetri suggestivi per varicocele a carico dei plessi venosi pampiformi esplorati bilateralmente", torno dal medico che mi dice di prendere Oki, poco dopo mi passa.
A metà ottobre sempre al testicolo sinistro comincia un "fastidio" ancora diverso, come se mi tenessero un dito puntato, aspetto un paio di settimane per vedere se passa e poi vado a fare una vista stavolta dall'Urologo, risultato "esame obiettivo testicolo sx mobile, eventuale fissazione chirurgica del testicolo", di stere attento perchè potrei essere soggetto a torsione del testicolo.. Da allora convivo con una sensazione di pesantezza del testicolo sinistro, che è come se fosse caduto all'indietro, lo sento proprio penzolante, pesante, mi sembra di schiacciarlo tra le cosce, e la sensazione che al tatto sia piu molliccio dell'altro. Ho sempre avuto il testicolo sx piu indietro e piu "cadente" del destro, ma non mi ha mai dato nessun fastidio. All'età di 2 anni mi anno operato di ernia inguinale dx e poi sx. Puo essere successo qualcosa a seguito dei precedenti di giugno e settembre che ho descritto? Non vorrei proprio fare interventi chirurgici in quella zona così delicata, ma ad oggi trovo sollievo solo in alcun posizioni e tenendo sollevato il testicolo con una mano, ormai è un mese che convivo con questa sensazione.
Grazie della vostra attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
premesso che chi ha la possibilita. di eseguire una visita ha sicuramente piu' facilmente ragione ,Le consiglio di ritoranre dall'urologo che lo ha visitato la prima volta in quanto il fastidio al testicolo sx potrebbe derivare solo da una prostatite che raramente risponde in senso positivo dopo un solo ciclo terapeutico.
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus