Utente 122XXX
Buongiorno, sono un uomo di 31 anni.

E' da circa 8 mesi che soffro di dolori addominali a volte forti altre volte meno forti che a volte si irradiano da dietro la schiena (come da colica renale) e a volte invece partono proprio da li e poi si irradiano davanti.
Ho fatto varie visite gastroenterologiche e epatologiche e chirurgiche.
Il chirugo (al quale mi ero rivolto perchè avendo dei polipi alla colecisti pensavo che derivassero da li) diceva che era dovuto al colon.
Il gastroenterologo dice che al massimo è colon irritabile ma questo non si trova con il fatto che io a volte ho dolori forti e invalidanti come coliche addominali o renali.
L'epatologo al quale mi sono rivolto perchè avevo gli ALT a 200 dice che il fegato non porta dolore.
Comunque mi sono sottoposto a una ecografia di controllo la quale ha trovato delle calcificazioni bilaterali. Tra l'altro a 5 mesi prima a dicembre ne avevo fatta un'altra che non aveva trovato niente ai reni e a fine gennaio avevo fatto una colangioRM che pure non aveva trovato neinte ai reni.

Ho tre domande:
la prima è cosa si deve fare per queste calcificazioni, so che non si torna indietro, ma dico devo andare da un nefrologo, devo fare delle visite di controllo, degli esami o altro?
seconda domanda da cosa sono state causate queste calcificazioni? è bene indagare? e con l'aiuto di chi? nefrologo o urologo?
terza domanda i miei dolori addominali possono venire dai reni? non sono mai stati presi in considerazione prima.

grazie mille

Saluti

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
intanto sarà bene controllare sulla reale presenza di tali calcificazioni eseguiendo una Rx diretta reni e vie urinarie.
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#2] dopo  
Utente 122XXX

è una volta controllato, cosa si deve fare?