Utente 272XXX
Buonasera,ho bisogno di una informazione.
Dietro consiglio dell'urologo di eiaculare più spesso (1 volta al giorno o 1 ogni due giorni) ho notato una cosa.
Seguendo questo consiglio ho visto che la mia eiaculazione non è più in questa ultima settimana con il primo e secondo schizzo e poi fuoriuscita normale di sperma,ma lo sperma fuori esce senza potenza.
Premetto che fino a 15 giorni fa prima di andare dall'urologo ed eiaculavo una volta ogni 3 giorni circa il mio getto era piu forte.
In concomitanza con la visita dal giorno dopo ho iniziato degli antibiotici e degli integratori per la qualità del mio sperma.
Secondo voi può dipendere che da una settimana sto eiaculando una volta al giorno massimo ogni due giorni?
Lo schizzo dipende anche dalla frequenza?
Gli antibiotici possono interferire?
Mi sembra strano sennò che prima di andare da lui lo schizzo c'era,dopo la visita e gli antibiotici (x batteri) lo schizzo diminuisce.
Cosa sapete dirmi?
Non ho dolori in altre situazioni ne nell'eiaculazione ne nella minzione.
Secondo voi è dato dalla quantità di volte che eiaculo o pensate siano nati problemi ora?
Gli antibiotici incidono?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Giovanotto,
la quantità del liquido seminale è a grandi linee proporzionale all'intensità dell'ejaculazione. E' ovvio che quanto più questa è frequente, tanto meno energica potrebbe essere l'ejaculazione. Gli antibiotici non possono esercitare alcuna influenza.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 272XXX

Grazie per la risposta,quindi secondo lei la riduzione di getto è data dalla frequenza passata da circa una volta ogni 3 gg a una volta al giorno o massimo ogni due giorni?
Oppure secondo lei dovrei farmi controllare l'uretra che si è ostruita?
Non ho sintomi di niente,ne dolori ne niente.
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Giovanotto,
se l'uretra fosse veramente ostruita lei lamenterebbe degli evidenti disturbi nell'urinare! Ci pare un ragionamento piuttosto semplice ...

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 272XXX

Quindi secondo lei da cosa dipende?da un aumento di masturbazioni e dal fatto che sono concentrato al tempo di durata?
Puo essere quello?

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Giovanotto,
rilegga attentamente la nostra prima risposta, non ci pare esistano molte alternative per spiegare un concetto così semplice.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing