Utente 185XXX
salve dott. vorrei dei chiarimenti riguardo la serenoa repens che mi ha prescritto il dermatologo con il quale sono in cura da due anni! racconto brevemente la mia storia,circa 3 anni fa ho incominciato a vedere un diratamento dei miei capelli ,proprio nel centro della testa,sono andato da un vicino dermatologo e mi aveva detto che l unica soluzione era la finasteride e così l ho incominciata ad assumere ,ma dopo ho incominciato ad avere tutti gli effetti collaterali de farmaco e quindi dopo 6 mesi non l ho presa più!ci sono voluti mesi per far andare via gli effetti negativi del farmaco e in parole povere ho avuto molta paura di non tornare come prima riguardo l erezione la volgia di rapporti e della sicurezza in me stesso!cmq dopo sono andato da questo bravissimo dermatologo sperando che poteva esserci un altra cura per calvizie e per quasi due anni ho ottenuto ottimi risultati cn minoxidil!ora però solo questo farmaco non è più sufficiente e mi ha proposto la finasteride insieme ma ho rifiutato e allora mi ha detto di prendere la serenoa repens,una compressa al giorno da 320 g!arriviamo al punto,ho letto che questo estratto naturale ha,anche se in forma minore gli stessi effetti collaterali della finasteride!è vero??vorrei la verità perchè non vorrei ritornare a vivere quei mesi terribili dove non nascondo che ero compromesso anche psicologicamente,e non vorrei che prendendo questo farmaco mi pò rifare lo stesso effetto!quello che le chiedo dottore è questo:se prendendo questa serenoa repens cè soltanto l'1% di possibilità di avere quelli effetti collaterali della finasteride, senza elencarli perchè ormai nè parlano moltissimi ragazzi,io non la prendo perchè mi ha segnato in negativo l esperienza già passata e partirei in modo sbagliato già psicologicamente!visto che ancora non ho cominciato può essere molto chiaro dottore e dirmi come la pensa sinceramente......grazie e saluti aspetto una gentile risposta

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Giovanotto,
in qualità di specialisti in urologia, non abbaimo ovviamente alcuna esperienza nella prescrizione dell'estratto di palma nana (serenoa repens) a scopo dermo-tricologico. Possiamo solo affermare che questa sostanza è in uso da molto prima della finasteride con lo scopo di rallentare i processi metabolici della prostata che portano al suo ingrossamento ed alla comparsa dei relativi disturbi. L'azione è quindi di tipo genericamente simil-ormonale anche se non possiede la specificità assoluta della finasteride, che per questo motivo venne a suo tempo presentata come l'unica alternativa "scientifica". D'ogni modo, la serenoa ha continuato ad essere utilizzata come integratore in ambito urologico, con risultati oggettivi però estremamente variabili. D'altronde, anche la finasteride non ha mai fatto grandi miracoli, poiché negli anni il numero di interventi per ingrossamento prostatico non è affatto diminuito ... Nell'esperienza urologica, la serenoa non è mai stata considerata fonte di effetti collaterali deprimenti le funzioni sessuali, come invece certamente lo è la finasteride, anche se nell'anziano in modo molto più blando rispetto al giovane. Sarebbe quindi da attendersi che nel giovane la serenoa possa avere degli effetti collaterali notevolmente inferiori, certamente a fronte di una minore efficacia. Un parere più specifico deve essere però espresso dai nostri Colleghi dermatologi con competenze tricologiche.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing