Utente 370XXX
Egregi Dottori
chiedo un vostro parere circa l'esito dell'esame istologico avuto dopo l'intervento di prostatectomia radicale robot assistita che mi è stato eseguito 20 giorni fa; prima dell'intervento il psa era 7.8 e il gleason 4+3

Riporto i dati dell'esame istologico post intervento:

Adenocarcinoma acinare della prostata gleason 4+4
Capsula prostatica infiltrata e superata in corrispondenza del settore posteriore destro
Margini di resezione chirurgica: apice destro indenne; apice sinistro indenne, base vescicale indenne; anteriore indenne; posteriore: infiltrato destro
Invasioni perineali presenti
Invasioni vascolari non evidenti
Vescichetta seminale destra e sinistra esente da infiltrazione neoplastica
Deferente destro e sinistro esente da infiltrazione neoplastica

Mi è stato prescritto un esame del psa ad un mese e una ecografia addome completa, esame urine e una visita urologica.

Vi chiedo se l'esame istologico richiede comunque una terapia adiuvante
stante l'infiltrazione della capsula prostatica e del margine posteriore destro delle resezione chirurgica.

Vi ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,
la radioterapia adiuvante è piuttosto probabile, d'ogni modo molto dipende dall'evoluzione del PSA nei primi 2-3 mesi.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 370XXX

Gentile dr. Piana la ringrazio per la tempestiva risposta. Attendo l'esito dei prossimi esami con un certa apprensione.
Un cordiale saluto

[#3] dopo  
Utente 370XXX

Gentili Dottori

dopo l'intrevento ho effettuato le'sam del psa :
il 25.03.2015 è risultato 0,01
il 25.06.2015 è risultato 0,01
il 27.09.2015 è risultato 0,07

L'urogolo mi ha consigliato di ripetere l'esame tra tre mesi considerato che il valore è ancora basso.

Chiedo un vostro parere in merito.

Vi ringrazio

[#4] dopo  
Dr. Matteo Giglio

28% attività
8% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)
CHIAVARI (GE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Buongiorno.
Considerando l'età (molto giovane), lo stadio T3, il gleason 8, l'iniziale movimento del PSA (benchè ancora entro il limite di "tolleranza") e soprattutto il margine positivo direi che potrebbe essere prudente iniziare a valutare la possibilità di eseguire da subito la radioterapia adiuvante.
Cari saluti
Dr. Matteo Giglio
https://www.urologo-genova.it
https://plus.google.com/+DrMatteoGiglioUrologoGenova

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Il movimento del PSA è modestissimo, di per sè ancora non significativo. La stadiazione della malattia può comunque spingere a prescindere nel dare indicazioni alla radioterapia. Centri di cura e specialisti diversi possono avere opinioni diverse in merito, certamente anche la radioterapia ha i suoi effetti collaterali e nel porvi indicazione bisogna essere ben convinti che il il bilancio tra i pro- ed i contro- sia nettamente a favore dei primi. Non sta ovviamente a noi decidere, si affidi al suo urologo di riferimento ovvero cerchi un consulto (uno solo) ma ovviamente reale e non telematico.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 370XXX

Gentil Dr. Piana
La ringrazio della risposta.
Mi consultero' nuovamente cosviluppomio urologo in merito a come procedere
Ho un'ulteriore domanda da porle:
1- qual è la soglia di psa oltre la quale è sicuramente necessaria la radioterapia?
2 - sono passato da <0.01 a Giugno a 0.07 a Settembre. È troppo "veloce" lo sviluppo?

Ora non ho avuto problemi di incontinenza post intervento ed anche l'erezione è soddisfacente.

Ringrazio nuovamente, un cordiale saluto.

[#7] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Come le abbiamo detto, non esistono regole precise, diciamo che se il movimento a salire si mantenesse costante e significativo ai prossimi 2 controlli (non parliamo di un centesimo alla volta, ma di un raddoppio costante dei valori), si dovrebbero sciogliere gli indugi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente 370XXX

Gentile Dr. Piana
La ringrazio della risposta.
Un cordiale saluto

[#9] dopo  
Utente 370XXX

Gentili Dottori

gli ultimi movimenti del mio PSA sono i seguenti:

27.11.2015 psa 0.10
19.01.2016 psa 0.13


In sostanza il psa ad un anno dall'intervento (effettuato a febbraio è passato da 0,01 a 0,13.
Ho effettuato a dicembre 2015 un ecoaddome completo senza nessun criticità rilevata.

L'urologo di fiducia nella recente visita mi ha consigliato di effettuare una visita radioterapica e una risonanza magnetica.

Vorrei chiedervi se a vostro parere è necessario iniziare subito con la radioterapia o è possibile monitorare ancora l'andamento del psa.

Preciso che come già detto non ho nessun problema di incontinenza e anche l'erezione è soddisfacente anche senza l'uso del Cialis.

Vi ringrazio

[#10] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Non abbiamo nulla da aggiungere a quanto già espresso nel nostro precedente contributo del 30/9/2015. Le indicazioni continuano a non essere chiaramente evidenti, come tutte le cose, anche questa situazione deve essere vista sotto il punto di vista dei pro- e quello dei contro-. Le raccomandiamo ancora di sentire direttamente un'altra campana e poi decidere in serenità.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#11] dopo  
Utente 370XXX

Gentile Dr.Piana

La ringrazio della tempestiva risposta.

Effettuerò la visita con il radioterapista ed valuterò con serenità.

Grazie ancora.

[#12] dopo  
Utente 370XXX

Gentile Dr. Piana

torno a chiederLe un suo parere in merito all'andamanento del PSA; dagli utimi accertamenti è emerso:

16.01.2016 psa 0,13

20.02.2016 psa 0.10

28.05.2016 psa 0.18.

A suo parere posso continuare a monitorare il psa magari con cadenza mensile o è già opportuno effettuare la radioterapia?

La ringrazio.

[#13] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Noi diremmo di proseguire con i controlli periodici, la decisone spetta comunque al suo urologo di riferimento.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#14] dopo  
Utente 370XXX

Gent. Dr. Piana

La ringrazio ancora della cortese risposta.

La terrò aggiornata.

[#15] dopo  
Utente 370XXX

Gentile Dr. Piana

La aggiorno in merito all'ultimo esito relativo al PSA

29.06.2016 psa 0.21.

Come vede c'è sempre un movimento anche se lieve in aumento, le chiedo un suo prezioso parere in merito.

La ringrazio tanto.

[#16] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Quello che può insospettire l'urologo è la velocità nell'aumento dei valori, ad esempio con un raddoppio entro 4-6 mesi. Non ci pare che, almeno in questo momento, si pongano ancora questi dubbi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#17] dopo  
Utente 370XXX

Gent. Dott. Piana

La ringrazio veramente tanto della risposta, in quanto non le nascondo una certa mia preoccupazione.

Le chiedo inoltre se oltre al monitoraggio del psa debba fare qualche altro esame, per esempio ripetere l'ecoaddome completo effettuato a dicembre 2015 oppure cosa altro a suo parere.

Cordialmente

[#18] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
In assenza di disturbi significativi, non vi è necessità di ecografie cadenzate. Diciamo che un controllo ogni 2-3 anni può essere ragionevole.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#19] dopo  
Utente 370XXX

Gent. Dottor Piana la ringrazio molto della puntuale risposta ricevuta.
Continuerò con il controllo del PSA e le farò sapere per avere un suo consiglio.

Buona serata.

[#20] dopo  
Utente 370XXX

Gent. Dott. Piana ho rifatto nuovamente l'esame del PSA in data 29.7.2016 e quindi ad un mese dal precedente ed è risultato 0.23. Quindi anche ora vi è stato un rialzo rispetto al precedente esame fatto a fine giugno in cui il PSA era 0.21. Le chiedo un suo prezioso parere in merito al fatto di continuare ancora con la sorveglianza del psa anche in considerazione del valore degli ultimi due esami ( 0.21 e 0.23) anche se il movimento del dato è comunque lieve. La ringrazio.

[#21] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Diremmo che i prossimi controlli a 3 e 6 mesi potrebbero essere indicativi della necessità di una radioterapia adiuvante.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#22] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio.
Quindi per ora continuo con gli esami del PSA o devo fare altri tipo di indagini?
Fra 3/6 mesi come dovrebbero essere i valori del PSA per proseguire senza radioterapia?

[#23] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Se entro 6-12 mesi i valori dovessero raddoppiare, le indicazioni alla radioterapia diventerebbero più consistenti.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#24] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio nuovamente per la sua tempestività nella risposta e la cortesia. I suoi consigli sono da me sempre molto apprezzati. La terrò informata sulle prossime analisi. Un cordiale saluto.

[#25] dopo  
Utente 370XXX

Gent. Dott. Piana
ho effettuato di nuovo in data 08.10.2016 l'esame del PSA , a due mesi e mezzo dal precedente, ed è risultato 0,29; quindi ancora una leggera progressione.

Da gennaio 2016 sono i seguenti

16.01.2016 psa 0,13

20.02.2016 psa 0.10

28.05.2016 psa 0.18

29.06.2016 psa 0,21

27.07.2016 psa 0,23

08.10.2016 psa 0,29.

Speravo in un assestamento ma comunque non vedo per ora raddoppi dei valori.

Le chiedo nuovamente un consiglio da parte sua sul fatto di continuare con la sorveglianza del psa.

La ringrazio.




[#26] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
I valori sono di fatto raddoppiati in 10 mesi, diremmo che la tendenza alla risalita è inequivocabile. Diremmo che alcuni Colleghi inizierebbero a pensare ad una radioterapia adiuvante. Posto che comunque la decisione finale è del radioterapista e non dell'urologo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#27] dopo  
Utente 370XXX

Gent. Dr. Piana

la ringrazio.

E' ipotizzabile che questo movimento di psa sia dovuto a tessuto sano rimasto in sede?

[#28] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Questa ipotesi è legittima, ma al momento non vi è alcun modo per avvalorarla. Pertanto in prima ipotesi, il rimbalzo del PSA viene sempre collegato alla persistenza di (poche) cellule tumorali, delle quali non è perlopiù possibile conoscere la posizione.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#29] dopo  
Utente 370XXX

A suo avviso, ritine un azzardo effettuare un nuovo controllo tra due mesi prima di prendere una decisione per la radioterapia?

In effetti il mio stato di salute è buono e non ho per ora effetti collaterali connessi all'intervento di prostatectomia fatto a febbraio 2015, quindi sto valutando i pro e i contro di una radioterapia.

Grazie.

[#30] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Non vi è fretta, anzi alcuni specialisti meno timorosi consigliano la radioterapia con ripresa dei valori del PSA non inferiore 0,5 ng/ml. Due mesi sono magari troppo poco per giudicare, diciamo 4-5 mesi potrebbe essere un lasso di tempo più indicativo e nulla pregiudicherebbe sull'efficacia di ulteriori terapie.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#31] dopo  
Utente 370XXX

Dr. Piana
Le chiedo inoltre se è opportuno fare una Pec Gallio che ho letto essere molto sensibile nel rilevare la recidiva.
E se fosse utile fare questo esame è opportuno programmarlo tra 3 - 4 mesi?
La ringrazio ancora e attendo il suo parere.

[#32] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La PET-PSMA è un'indagine promettente, ma ancora in fase di definitiva definizione nella pratica clinica e limitata solo ad alcuni centri. Riteniamo che al momomento i valori del PSA siano ancora toppo bassi per poter immaginare un'utilità dell'esame, d'ogni modo l'ultima parola la deve dire lo specialista di medicina nucleare che si occupa di questo tipo di indagini.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#33] dopo  
Utente 370XXX

Dr. Piana

La ringrazio per la sua cortese attenzione e per le tempestive risposte.

Un cordiale saluto.

[#34] dopo  
Utente 370XXX

Gentile Dr. Piana

dopo quattro mesi dal precedente ho rifatto l'esame del PSA che è risulta 0,33 esattamente a 2 anni dall'intervento di prostatectomia fatta il 10.02.2015.

Ho notato che rispetto al trend dei mesi precedenti il rialzo del PSA, che pure vi è stato da 0,29 a 0,33, è comunque minore.

Questo mi porterebbe a pensare di poter rifare l'esame fra 2-3 mesi senza pregiudicare le eventuali decisioni in merito alla radioterapia.

Chiedo in merito un suo preziosissimo parere.

La ringrazio

[#35] dopo  
Utente 370XXX

Volevo inoltre chiedere se può essere utile l'effettuazione di un eco addome completo, in quanto da quello precedentemente fatto sono passati quasi due anni?

[#36] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Potrebbe essere una buona idea.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#37] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio della cortese risposta e la terrò informata.