Ipb ed ecografia transrettale

gentile dottore,da ecografia prostatica transrettale il suddetto esito: la prostata studiata pe via transrettale presenta dimensioni aumentate (nel 2013 era 45 cc) con prominenza del lobo medio che impronta il pavimento vescicale e volume di circa 50cc.Non alterazioni ecostrutturali a carattere focale a livello della porzione ghiandolare posteriore che presenta profilo capsulare integro.all'esame color doppler non si evidenziano alterazioni patologiche della vascolarizzazione.ASPETTI FIBROADENOMATOSI A CARICO DELLA GHIANDOLA CENTRALE IPERTROFICA CON QUALCHE MICROCALCIFICAZIONE AL SUO INTERNO.Vorrei capire il significato di fibroadenomatosi,ho un tumore benigno a carico della ghiandola centrale? va curato o monitorato o asportato? Puo evolversi in maligno nel tempo? Di solito il carcinoma maligno colpisce la zona periferica e non centrale? infine dalla visita generale ecografica cosa si desume? grazie p.s. il psa atttuale è 1,23.
[#1]
Dr. Matteo Giglio Urologo 328 24 3
Nella Sua situazione non vi è nulla di preoccupante. Dal referto emerge solamente una prostata ingrossata e nulla più. Nella Sua prostata - come in tutte le prostate delle persone adulte - è presente quello che in passato si definiva ADENOMA prostatico. Si tratta in realtà di una iperplasia delle cellule prostatiche ("iperplasia prostatica benigna" o IPB). E' pertanto una patologia con comportamento assolutamente benigno: può solamente crescere con gli anni ma non rappresenta un fattore di rischio per il tumore della prostata. Si può curare quando provoca disturbi nella minzione e/o quando le dimensioni diventano critiche.
Cordiali saluti

Dr. Matteo Giglio
https://www.urologo-genova.it
https://plus.google.com/+DrMatteoGiglioUrologoGenova

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test