Utente 399XXX
buongiorno,
in caso di orchite la masturbazione può arrecare danno oppure è ininfluente?
premetto che i primi giorni di infiammazione forte mi sono astenuto, successivamente scomparso il dolore (persistente solo qualche fastidio alla basso addome/pube), e a terapia antibiotica ancora in corso, ho ripreso a masturbarmi 1/2 volte al giorno.
oggi è l'ultimo giorno di antibiotico, e ho l'impressione che l'infezione sia ancora presente, lieve, ma presente, perchè persiste ancora qualche piccolo fastidio.
grazie e cordiali saluti

[#1] dopo  
Caro signore,
la masturbazione ingenera vasodilatazione testicolare, che non è la cosa migliore in corso di infezione, come ha lei. Sospenda la attività masturbatoria fino a completa guarigione.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 399XXX

Grazie della risposta.
Potrei aver arrecato danni importanti (danno ai testicoli, sterilità ecc) oppure devo stare tranquillo?
Cordiali saluti

[#3] dopo  
non credo proprio, semplicemente guarisce più lentamente.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 399XXX

Grazie mille, gentilissimo

[#5] dopo  
Utente 399XXX

buongiorno, mi rivolgo nuovamente a voi a causa dello stato di ansia in cui mi ritrovo.
RIASSUNTO DEL MIO CASO:
-il 21 dicembre sento un forte dolore al testicolo sinistro.

-23 dicembre eseguo ecografia il cui esito dice: "a sn tumefazione e disomogeneità dell'epididimo con maggior rilievo in corrispondenza della coda, fine irregolarità della struttura al polo inferiore del didimi, ispessimento delle tuniche muscolare con minimo idromele, rilievi che depongono in prima ipotesi per processo flogistico in atto indispensabile rivalutazione dopo terapia. qualche cisti millimetrica nella testa dell'epididimo sn. nulla da segnalare a destra".

- su prescrizione del medico di base inizio terapia di tavanic 500 (2 cp al giorno) più antiinfiammatori per 5 giorni ai termini dei quali persitono solamente piccoli dolori diffusi al testicolo, pube e inguine.

- nel frattempo avevo preso appuntamento dall'urologo il quale mi prescriveva di proseguire altri 5 giorni col tavanic (1cp al giorno).

- 4 gennaio, seconda ecografia: "controllo in precedente orchiepididimite sn. l'esame odierno è stato confrontato con uno eseguito precedentemente. miglioramento dell'obiettività ecografica. persiste modesto aumento volumetrico della coda dell'epididimo sinistro con ecostruttura omogenea. normali i testicoli. assenza di versamento endo scrotale.

- il tutto termina con visita dall'urologo che consiglia spermiocultura, e basta.

DOMANDA: gentili medici, vorrei chiedervi una spiegazione sull'ultimo responso ecografico.
sono molto preoccupato perchè persistono dolorini al testicolo sinistro (che mi sembravano scomparsi) e alla zona inguinale e del pube, non sono continui ma si presentano come una sorta di fitte. è normale?
inoltre la cosa che mi fa maggiormente paura è che il testicolo sinistro si presenta più arretrato risetto al destro, di volume lievemente minore, e meno "pendente" del destro. è destinato a rimanere così il testicolo oppure fa parte del processo di guarigione?
nel ringraziarvi anticipatamente vi porgo cordiali saluti

[#6] dopo  
caro signore, visto il referto ecografico starei tranquillo. Al massimo qualche giorno in più di antibiotici: una palpatina in diretta del suo medico di base domani ci sta.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#7] dopo  
Utente 399XXX

la ringrazio molto per la risposta
so che non dovrei preoccuparmi troppo, ma sono ansiolitico.
quindi è normale che il testicolo sinistro si presenti ancora "diverso" rispetto a quello destro? non rimarrà così per sempre vero? perchè su internet ho letto che questo genere di infiammazioni possono portare atrofia testicolare. mi sto facendo paranoie inutili?
grazie e cordiali saluti

[#8] dopo  
la atrofia si sarebbe bene vista in ecografia. Lasci stare internet. Diverso: poveretto è infiammato poi si sistema.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#9] dopo  
Utente 399XXX

Ok seguirò il suo consiglio.
Comunque mi conferma che è normale per ora che il testicolo sinistro si presenti più piccolo ora? Perchè fino a 10 giorni fa era più grosso.

[#10] dopo  
l' ecografia non lo vede più piccolo. Occhio alle suggestioni.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#11] dopo  
Utente 399XXX

Buonasera,
Scusi se insisto, ma:
1) può essere che il testicolo si sia ristretto in questi 2 giorni?
2) può essere che in realtà non sia più picco, ma collocato diversamente in modo da aprire più piccolo?
3) se fosse effettivamente più piccolo sarebbe normale o ci sarebbe da preoccuparsi? Ritornerebbe come prima?
Sto abusando della sua pazienza, me ne rendo. Per questo la ringrazio infinitamente
Buona serata

[#12] dopo  
1) Impossibile vista ecografia
2) forse
3) mai successo per una epididimite.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#13] dopo  
Utente 399XXX

Buonasera,
Questa mattina mi ha visitato il medico di base.
Ha constato che in realtà i testicoli non sono diversi. Probabilmente sono solo "posizionati" diversamente.
La ringrazio nuovamente, è stato molto gentile e sopratutto chiarissimo.
Cordiali saluti

[#15] dopo  
Utente 399XXX

Buongiorno,
Oggi ho ritirato l'esito della spermiocoltura che dice:
"Neg la ric. Di gonorrhoeae, s. Aureus, s. Agalactiae e micet".
Vuole dire che non ho più nessun tipo di infezione?

Tuttavia 3 fa giorni il medico dopo una visita ha constatato che persiste ancora un lieve ingrossamento della coda dell'epididimo. Posso ricominciare l'attività sessuale o devo aspettare ancora? È normale che persista ancora questo ingrossamento? Sono i normali tempi di guarigione?
Grazie e cordiali saluti

[#16] dopo  
Fino a che epididimo è più grande si astenga da attività sessuale. Il processo di guarigione avviene lentamente come sempre, il tampone è negativo.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org