Utente 790XXX
Da circa un anno ho un frequente bisogno di urinare specie se sono seduto o sdraito.
Il mio medico mi ha prescritto delle analisi del sangue, l'urinocultura e un'ecografia addominale.
L'urinocoltura non ha segnalato la presenza di batteri nelle urine e i valori del sangue sono tutti nella norma (psa, azotemia, creratinemia, transaminasi, bilirubina, gamma gt, fosfatasi alcalina).
Per quanto riguarda l'ecografia addominale pancreas, fegato e cistifellea sono a posto, la milza è leggermente ingrossata (13,5 cm), i reni pur se a posto hanno evidenziato una renella, la prostata è di dimensioni regolari ma una volta controllata dopo aver urinato ha evidenziato un residuo di 150 ml non espulsi con la minzione.
Vorrei sapere alla luce di ciò, fermo restando che ho preso una visita dall'urologo che però sarà fra due mesi, quale potrebbe essere il motivo di questa ritenzione urinaria e che ulteriori esami mi consigliereste di fare.
Grazie

[#1]  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASSINO (FR)
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
CATANZARO (CZ)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente è possibile che li abbia un infiammazione dellaprostata, che le cauisa una difficoltà nel vuotare la vescica, faccia la visita e poi sarà lo stesso collega a darle evntualmente altri esami da fare
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#2]  
Dr. Alessandro Picinotti

24% attività
0% attualità
12% socialità
AREZZO (AR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Caro lettore, esegua una flussimetria e un nuovo controllo del residuo post minzionale. Se tale residuo permane superiore ai 100 ml e lei non lamenta nessun "bruciore" alla minzione potrebbe avere una sclerosi del collo vescicale o una stenosi dell'uretra, pertanto, pur essendo patologie funzionali, anticiperei comunque la visita. Cordiali saluti
Dr Alessandro Picinotti www.urologialaser.it

[#3] dopo  
Utente 790XXX

Gentile dottor Picinotti queste patologie eventualmente da cosa potrebbero derivare e come si curano?
Purtoppo ho chiamato ma non riescono ad anticiparmi la visita, creda sia più opportuno aspettare o rivolgermi ad una struttura privata?

[#4]  
Dr. Alessandro Picinotti

24% attività
0% attualità
12% socialità
AREZZO (AR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Caro lettore tali patologie possono essere di natura congenta, infettiva, traumatica o più raramente iatrogena. Chiaramente sino a che non effettuerà la visita non risolverà il problema. Cordiali saluti
Dr Alessandro Picinotti www.urologialaser.it