Utente 420XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni e in data 6 giugno 2017 dopo nove mesi di attesa ho subito un intervento andato buon fine di varicocele ( Tauber ) di secondo grado monolaterale, molto doloroso in certi periodi mentre il lato destro non è stato trattato essendo presente un varicocele di appena primo grado. Oggi sono trascorsi esattamente 4 mesi dall'operazione. Dopo il secondo mese la situazione sembrava migliorare, il dolore andava via via decrescendo e con esso anche l'infiammazione. Ho provato a riprendere attività fisica ( nuoto ed esercizi a corpo libero ) ma ho dovuto smettere siccome dopo gli allenamenti ero leggermente dolorante al testicolo operato per alcuni giorni successivi. Questa settimana poi ho iniziato ad avvertire dolori nel basso ventre, pulsanti e pungenti talvolta. Non gli sessi dolori pre-operazione essendo localizzati più interni nel testicolo talvolta anche dal lato non operato. Si sono presentati al mattino come alzato da letto oppure dopo diverso tempo passato seduto a lezione in università e ancora stamattina, un'ora dopo essermi alzato mentre camminavo deciso, molto forti quasi a livello di post operazione tant'è che mi son seduto a terra per alcuni minuti. Convivendoci da un' anno almeno mi sento di poter affermare che alla palpazione risulta ancora infiammato il testicolo sinistro e doloroso alla palpazione. Tra un mese avrò le visite di controllo, ovvero spermiogramma, ecd e visita dall'andrologo. Non nascondo che dopo l'episodio di questa mattina sono molto preoccupato e sconfortato. Tutto questo è normale? Dovrei recarmi prima alle visite o quanto meno a farmi controllare?

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentmo utente

direi che da subito fare un'ecografia con ecodoppler di controllo sarebbe auspicabile per valutare se esiste ancora un reflusso e per rilevare l'integrità delle strutture testicolari e quindi in base al risultato fare la visita specialistica in tempi più o meno rapidi.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 420XXX

La ringrazio Dottore per la celere risposta, domani provvederò a prenotare entrambe. Con visita specialistica intende una visita andrologica?

[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Esatto, una visita andrologica.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#4] dopo  
Utente 420XXX

Salve Dottore, volevo aggiornarla sulla mia situazione. In seguito ad una visita andrologica dallo stesso chirurgo che mi ha operato siamo forse arrivati ad una conclusione. Il Dottore mi ha spiegato che il varicocele è scomparso e il dolore che ancora sento è derivato da una infiammazione di un nervo. Mi ha infatti mostrato i vari punti dove il nervo passava e dove avrei dovuto sentir dolore e di fatto tutto corrispondeva. Da quel momento mi ha prescritto un'integratore alimentare che a ha il compito di ridurre l'infiammazione di quel nervo e consigliandomi 4/5 giorni di antinfiammatorio come noto che il dolore si fa più acuto. Da quel momento grazie alle sue indicazioni riesco a contenere il problema derivato dal dolore

[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Bene segua le indicazioni dello specialista.

cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it